Pil italiano, riviste al rialzo le stime. Ocse: "Non basta per l'occupazione"

Prospettive di crescita migliori di quanto stimato, ma l'Osce parla di prospettive ancora basse

Un miglioramento rispetto all'outlook di novembre, che porta verso l'alto le stime di crescita per tre Paesi dell'Eurozona, Italia, Francia e Germania. Nel 2015, dice l'Ocse, Roma assisterà a un aumento dello 0,6%, 0,4 punti percentuali in più su quanto previsto. Nel 2016 si arriverà all'1,3%, con più 0,3 punti percentuali.

Se le prospettive appaiono migliori, l'Ocse fa presente che comunque nel medio termine sono "modeste" e comunque "troppo basse per ristabilire e attivare il mercato del lavoro". Nell'Interim assessment anche "un crescente rischio di instabilità finanziaria" dovuto a "inflazione e tassi d'interesse bassi in modo abnorme".

Commenti
Ritratto di luigipiso

luigipiso

Mer, 18/03/2015 - 12:48

Ufficializzata la promozione di Renzi e la bocciatura dello scadentissimo governo berlusconi. Bocciati, sopratutto, i cialtroni che criticano Renzi. Questa promozione stabilisce anche che l'opposizione di Salvini è una farsa, utile solo a fargli guadagnare qualche posto negli enti pubblici. Spero vi siate, finalmente, convinti che dovete andare a lavorare e smettere di fare gli scansafatighe a spese della gente per bene.

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 18/03/2015 - 12:51

L'Ocse smaschera renzi: nessun nuovo posto di lavoro! E renzi non si dimette, continua a sfidare la pazienza del popolo italiano che vuole lavoro, non chiacchiere. Fino a quando?