MEDIAMediaset: in un mese +30% Fondi Usa interessati alla Pay tv

Mediaset ha continuato anche ieri la serie positiva in Borsa chiudendo a +3,5%. Dall'annuncio del possibile nuovo progetto per l'integrazione dei business della Pay Tv tra Italia e Spagna, il 18 dicembre scorso, il titolo ha guadagnato circa il 30%. Da quel momento le azioni Mediaset sono passate da 2,9 agli attuali 3,7 euro.
L'idea di mettere insieme le attività di Mediaset e di Mediaset Espana nella tv a pagamento (Premium e Digital+) è dunque piaciuta al mercato. Anche perchè dovrebbe aprire la strada all'ingresso di un partner industriale o finanziario nel segmento pay ed alla creazione di una nuova società. Ieri, oltre alle voci dei soliti interessati ossia Rtl, Canal+ e Al Jazeera circolavano voci di un possibile interessamento anche di alcuni fondi Usa. L'operazione, secondo Mediobanca Securities, consentirebbe a Mediaset di arrestare le perdite nel business pay migliorando la profittabilità delle attività italiane del gruppo. Inoltre, fa notare lo stesso istituto, la mossa risponderebbe alla «necessità di trovare mezzi freschi per sostenere i crescenti costi relativi ai contenuti televisivi premium e di qualità».