Mediaset all'«Espresso»: «Premium non si vende»

Mediaset non ha alcuna intenzione di cedere Premium. È quanto ha precisato il gruppo di Cologno Monzese, in merito alle indiscrezioni contenute in un articolo dell'Espresso, secondo le quali Fininvest avrebbe sondato la disponibilità di NewsCorp a rilevare la pay tv.
Nella nota, Mediaset precisa di «non aver alcuna intenzione di cedere un asset strategico come Mediaset Premium che, oltretutto, sta registrando risultati positivi, in controtendenza rispetto all'andamento generale dei consumi. Nel primo trimestre 2013, i ricavi di Premium sono cresciuti, infatti, di oltre il 10% rispetto all'analogo periodo 2012».
A Piazza Affari, Mediaset è comunque stato il miglior titolo del Ftse Mib, segnando un rialzo dell'8,42% a 1,789 euro. A trascinare le quotazioni il rating BBB, con outlook stabile, assegnato da Fitch alla controllata Ei Towers, che gestisce le torri di trasmissione. Nel report si sottolinea la solidità finanziaria della società, in relazione soprattutto alla durata dei contratti che garantiscono il flusso di cassa. Secondo Equita si tratta di una buona notizia, in vista dell'emissione di un bond da 250 milioni da parte della stessa Ei Towers per rifinanziare il proprio indebitamento.