Mediaset in forte rialzo

Piazza Affari, come le altre Borse europee, si è accontentata ieri di un risultato di parità; dei cinque indici più rappresentativi, due chiudono con un modesto risultato positivo e tre con limature pressoché impercettibili. Anche l’attività si è ridotta rispetto ai top delle precedenti giornate, pur totalizzando oltre 5,5 miliardi di controvalore. E ciò grazie anche ai nutriti scambi sulle Fiat, pari al 2,8% del capitale. L’interesse degli operatori si è rivolto ad altre blue chip, come Autostrade, che invece calano del 3,4%; gettonate invece Seat Pagine Gialle (più 1,9%) per una prevista crescita dei conti nel secondo semestre. In ascesa Mediaset (più 2%) grazie alle raccomandazioni positive di Citigroup e Merrill Lynch; si rafforza ulteriormente Lottomatica (più 3,7%) per effetto delle scalate azionarie avvenute di recente nel settore. Bancari in due direzioni: si assestano Intesa e Banca Lombarda che arretrano intorno all’1%; si rafforza Pop. Verona e Novara, mentre risulta limata Mediobanca (meno 0,4%) alla notizia dell’incremento al 3% della quota in mano a Zunino. Negli energetici in calo Aem (meno 1,1%), mentre guadagnano i titoli oil. Bene i titoli del lusso, con Safilo (più 2,9%) e Luxottica (più 1%).