Il mercato crede a Tria: spread sotto i 240 punti

Le rassicurazioni del ministro dell'Economia e delle Finanze hanno dato i frutti sperati: lo spread è sceso a quota 235 punti base, il livello più basso da un mese

Le parole del premier Conte e del ministro Tria dal Forum Ambrosetti di Cernobbio hanno rassicurato manager, imprenditori e mercati circa le intenzioni del governo di rispettare i vincoli di bilancio. "Tutte le regole vanno rispettate", ha affermato Tria. "È inutile cercare 2 o 3 miliardi nel bilancio dello Stato per finanziare le riforme, se ne perdiamo 3 o 4 sui mercati finanziari a causa del rialzo dello spread".

Le rassicurazioni del ministro dell'Economia e delle Finanze hanno dato i frutti sperati: lo spread è sceso a quota 235 punti base, il livello minimo da luglio scorso. In avvio di giornata, effetti positivi del nuovo calo dello spread a Piazza Affari con l'indice Ftse Mib che avanza dello 0,78% a quota 20.600 punti. La discesa spinge anche i titoli del settore bancario: +2,5% Intesa Snapolo, +2,74% Unicredit e +3,29% Mediobanca. Bene anche Tim (+2,2%) che oggi terrà il cda sull'asta 5G. Tra i titoli più acquistata anche Telecom +2,19% a 0,54 euro; sulla parità invece Luxottica, Buzzi Unicem e Recordati.

Le Borse europee procedono deboli, dopo la chiusura positiva di Tokyo (Nikkei +0,30%) e il voto in Svezia che vede l'ascesa della destra populista che però non sfonda come prospettato dai sondaggi. Si muovono intorno alla parità i listini di Londra -0,14%, Francoforte -0,16% e Parigi -0,16%.

Commenti

nerinaneri

Lun, 10/09/2018 - 11:23

...ma se lo spread è un'invenzione e ai commentatori qui frega niente!!...

Nick2

Lun, 10/09/2018 - 11:43

Il rag. Filini ha praticamente assicurato che nulla del famoso (direi famigerato) contratto di governo verrà attuato. Probabilmente il governo del cambiamento crede che un'impennata dello spread sia controproducente (naturalmente in termini di consensi) e che il male minore sia non mantenere le promesse, sperando di riuscire ad intortare con i soliti argomenti: immigrati, ponti e toghe rosse i suoi innamorati fino alla data delle europee di maggio. Poi... poi vedremo...

Nick2

Lun, 10/09/2018 - 11:56

nerinaneri, lo spread sarà un'invenzione, ma lo scherzetto dei 130 punti sopra il valore medio del governo Gentiloni, dovesse azzerarsi oggi, ci costerà 4 miliardi in due anni. Un'invenzione un po' cara...