Mercato immobiliare ai minimi dal 1985

Continuano le stangate sulla casa e le compravendite scendono del 9,2%, sotto i livelli del 1985

L'Italia, uno dei Paesi dove la casa di proprietà viene considerata un bene basilare, non investe più sul mattone. Troppa burocrazia, troppe tasse hanno ammazzato quello che era uno dei mercati più importanti del Belpaese.

Ici, Imu, Tasi. E a ogni cambio di nome un aumento delle aliquote (a favore di Comuni e Stato). Da Monti a Letta il refrain non è cambiato: servono sacrifici, l'Europa ce lo chiede, non possiamo tagliare le tasse sulla casa. Ci si è messo pure Matteo Renzi che come primo atto del suo governo è partito proprio dagli immobili e ha tradotto in un decreto legge l’accordo coi Comuni sulla tassa, autorizzandoli ad aumentarla fino al 3,3 per mille per l'abitazione principale e fino all'11,4 per mille sugli altri immobili. Una maxi stangata che colpisce indiscriminatamente cittadini e imprese.

Il risultato? Nessuno acquista più case. Secondo l'Agenzia delle entrate il mercato immobiliare residenziale è al di sotto dei livelli del 1985 con 403.000 compravendite nel 2013, il 9,2% in meno rispetto al 2012. Il valore totale delle abitazioni scambiate ha perso il 10,7% calando a 66,8 miliardi.

Se si considera il totale delle compravendite (considerando quindi non solo le abitazioni) il calo è meno accentuato (-8,9%) e decisamente in frenata rispetto al 2012 (-24,8%). Scendono però anche i mutui: le abitazioni acquistate grazie a questo strumento finanziario sono diminuite nel 2013 del 7,7%. Complessivamente i mutui erogati hanno raggiunto un valore di 17,5 miliardi di euro (il 10,6% più basso rispetto al 2012). Secondo Casa.it, inoltre, nel quarto trimestre del 2013 sono scesi anche i prezzi offerti a livello nazionale (-7,4%) a fronte di una domanda sostanzialmente stabile. I prezzi scendono soprattutto al Sud, mentre Nord e Centro registrano una flessione più contenuta.

Commenti

cloroalclero

Lun, 10/03/2014 - 13:14

i governi monti e letta li avete appoggiati voi del pdl..quindi la colpa è anche vostra..

Ritratto di free..bird

free..bird

Lun, 10/03/2014 - 13:14

grazie pdpdl

Ritratto di VT52na

VT52na

Lun, 10/03/2014 - 13:17

... la disfatta delle mura !!! ... ed ora TUTTI in tenda !!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 10/03/2014 - 13:18

questo grazie alla politica economica fallimentare della sinistra, di monti, di letta, di bersani e dei 10 milioni di elettori che hanno votato per questo fallimento :-) bestie! pensavate di fare i furbi, invece vi siete fatti inculare da soli....

Mechwarrior

Lun, 10/03/2014 - 13:19

visti gli stipendi che girano e i prezzi delle case (+ taxes) chi se la prende piu' una casa? considerando che quasi tutti gli italioti ne hanno una............... :-P

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 10/03/2014 - 13:19

bello l'euro vero ?

moshe

Lun, 10/03/2014 - 13:26

Mercato immobiliare ai minimi dal 1985 ..... ..... ..... grazie monti, degno fallimentare rappresentante di uno dei governi dell'altrettanto "degno" re giorgio.

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Lun, 10/03/2014 - 13:31

La tassa sulle case (specialmente sulle seconde case) è fortemente aumentata. Ma quel che sta colpendo maggiormente i proprietari non è tanto l'imposizione quanto la perdita di valore degli immobili, che dal 2007 ad oggi ammonta a circa il 30%. Perciò se lImposta che il governo mi chiede viene investita in modo utile a far ripartire i consumi e in conseguenza il lavoro, sono lieto di pagare perchè i soldi che pago mi ritorneranno moltiplicati col conseguente sviluppo del mercato immobiliare. L'alternativa è quella di non pagare ulteriori tasse sulle case col conseguente deprezzamento degli immobili dovuto alla grave crisi del paese.

Noidi

Lun, 10/03/2014 - 13:32

@mortimermouse: Lo so che parlare con Lei è inutile, però mi spiegi una cosa: I governi Monti e Letta non erano forse appoggiati da Berlusconi???

Ritratto di Cavaliere della notte

Cavaliere della...

Lun, 10/03/2014 - 13:35

Questi sono i risultati dei nostri politici,assolutamente INCAPACI a governare un paese.Hanno paralizzato completamente l'edilizia,che,quì in Italia, ERA il settore TRAINANTE dell'economia.Adesso si vive di ricordi............ , forse ......

Nebbiafitta

Lun, 10/03/2014 - 13:41

Ritengo che un motore trainante dell'ecomonia in Italia sia il settore edilizio nel suo complesso. Penalizzarlo continuamente con nuove tasse e balzelli certo non aiuta la ripresa e questi sono i risultati ottenuti con gli ultimi provvedimenti. La smisurata tassazione della casa ha di conseguenza bloccato anche l'indotto, fabbriche di mobili, arredamenti, elettrodomestici, arredo urbano ecc. che di conseguenza sono entrati in una fase di recessione tale, dalla quale sarà molto difficile uscire. Possibile che i politici che ci governano non si rendano conto che se si vuole effettivamente incentivare la ripresa, bisogna completamente invertire la marcia con provvedimenti opposti a quelli adottati finora? Quando si decideranno a diminuire le spese e gli sprechi che sono sotto gli occhi di tutti?

Fracescodel

Lun, 10/03/2014 - 13:43

Articolo in ritardo di parecchi anni! Fino a che IlGIornale continuera' a vedere nella SX il nemico, invece di individuare nel grande e sporco potere bancario-corporativo internazionale il vero burattinaio dei nostri politici, allora non potra' avere ne stima ne credibilita'. Lo si dica a titoli cubitali, con nomi e cognomi, indicando come TRADITORI DELLA PATRIA i politici che, al soldo dei banchieri e di interessi extra-nazionali, ci hanno svenduto e tradito ignobilmente! Ditelo che Monti, Letta, e Renzi sono al potere con un COLPO DI STATO. Ditelo che l'EU e l'EURO ci hanno profanato, togliendoci sovranita', risparmi, e dignita'. Ditelo che non abbiamo a che fare con politici incapaci, ma dei vigliacchi traditori! Ditelo che il potere bancario e' in mano agli EBREI, e che comanda con arroganza i governi nazionali di USA ed EU, e che questo e' un crimine tra i piu' maligni e dannosi; soprattutto se valiamo che guerre, immigrazione, recessioni, debiti e problemi sono stati tutti pilotati strategicamente per imporre un nuovo assetto mondiale...e per stuprare nazioni intere, derubandole delle loro ricchezze, PER RIPARARE AI DANNI INTERNI ALL'ECONOMIA USA, che oggi ha un debito irrepagabile abnorme, gia' comunque sottomessa da banche e mega corporazioni; ditelo che la guerra in Ucraina e' servita' per dannegiare l'Europa e distanziarla dalla Russia. Ditelo che questi sono tutti crimini, alla luce dei quali si dovrebbe ritenere il debito pubblico ILLEGITTIMO, quale strumento criminale volutamente usato in cospirazione per sottomettere popoli e nazioni...e che quindi potremmo RIPUDIARLO LEGALMENTE, liberandoci del SOLO OSTACOLO ad un'economia fortemente virtuosa (numeri approssimativi: spesa pubblica 500 miliardi, debito pubblico 300 miliardi ed in crescita, interessi 100 miliardi ed in crescita....MA VI RENDETE CONTO DEL CRIMINE?)

Klotz1960

Lun, 10/03/2014 - 13:47

Ogni volta che parlate di immobili, sempre la stessa foto deprimente... ma non riuscite a scaricane un altra?

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 10/03/2014 - 13:50

@cloroalclero e questo sarebbe il suo ''contributo'' al blog? una parata di culo? che cosa farebbe lei per far ripartire il mercato immobiliare? togliere la casa a chi ce l'ha e Darla agli zingari? ci dica...siamo in trepidante attesa.

Angel7827

Lun, 10/03/2014 - 13:52

il mercato immobiliare è stato massacrato dagli speculatori...un bilocale di 60 mq venduto a 150 mila euro in una cazzo di provincia di merda, ladri, speculatori, infami. Le tasse sulla casa possono aver influito, ma sicuramente in misura minore. Chi deve comprarsi una casa, i giovani? Quelli precari a 900 euro al mese? Il mito del lavoro flessibile, tanto caro alla destra ha mostrato la sua vera faccia, le nuove generazioni sono state distrutte.

ilfatto

Lun, 10/03/2014 - 13:55

ma il dubbio che fosse una bolla come negli usa o in spagna o in Irlanda e che ora le banche hanno chiuso i rubinetti ai mutui facili no eh? troppo facile ragionare a verso, vero?

mariolino50

Lun, 10/03/2014 - 13:57

mortimermouse Invece Silvio ha diminuito le tasse vero, ha levato l'ici e poi ci siamo ritrovate imu e successive al doppio, almeno per me doppio quasi esatto, davvero lungimirante, tutte porcate votate pure da lui, stiamo zitti tutti che chiunque abbiamo votato siamo dei fessi.

gentlemen

Lun, 10/03/2014 - 13:58

E Renzi che fà? Aumenta ancora le tasse sul mattone in favore del cuneo fiscale,cioè quello che ti do, me lo riprendo con gli interessi! Tutto questo per quelli che uno stipendio ce l'hanno.Per tutti i disoccupati,sottoccupati,esodati,cassintegrati,pensionati a basso reddito,invece rimangono solo le tasse. Cari geni che ci governate, gli italiani sono per il 70% proprietari di immobili,quindi il danno che continuate a fare è immenso!In Italia tutto ruotava intorno al mattone e voi avete fermato gli ingranaggi.Questo regalino del cuneo fiscale per il quale mancano le coperture è una cosa assolutamente inutile.Non servirà a nulla!Rilanciare i consumi? Ma di ché? Con un debito pubblico di 2100 miliardi... dove volete andare? Serve una riforma dello Stato senza precedenti che ovviamente non volete fare perché i primi ad essere danneggiati sareste voi! Quando una mattina,non troppo lontana,vi ritroverete circondati da qualche milione di persone con atteggiamento non proprio amichevole, forse...proverete a correre ai ripari,ma sarà troppo tardi.

habanero63

Lun, 10/03/2014 - 14:01

avete distrutto tutti insieme la ricchezza immobiliare degli italiani...bastardi !

angelomaria

Lun, 10/03/2014 - 14:16

ci credo i vari di pietro e company hanno fatto il pieno!!!!!!

epesce098

Lun, 10/03/2014 - 14:16

Sanno questi soloni della finanza che, mantenere efficiente una casa, costa altrettanto come le loro tasse? E se la seconda casa non è affittata, per cui entrano un po' di soldi, tutte le spese gravano sul proprietario. Vorrei vendere la mia casa, ma al livello in cui l'hanno portata chi la comprerebbe? Hanno distrutto il mercato dell'edilizia, stanno distruggendo il mercato del lavoro, cos'altro dobbiamo aspettarci da questa gente che sta distruggendo l'Italia?

Ritratto di spectrum

spectrum

Lun, 10/03/2014 - 14:19

alcuni studi a livello europeo gia circa 4 anni fa prevedevano una grande salita delle imposte sulle case in italia. Se ne leggeva qua e la sui giornali. Come se l'UE sapesse gia ... come se qualcuno che tira i fili dell'economia a livello europeo avesse gia deciso che quelle tasse dovevano salire. Quanti ancora non capiscono che quella germania che apri' 2 guerre mondiali, ora sta vincendo la terza senza combattere ? Con quale diritto ? Austra-ungheria, germania, etc, sempre espansionisti, sempre che volevano comandare sugli altri. Vero, anche noi italia abbiamo pensato di fare i colonizzatori, specie col fascismo, ma tutto sommato, a un certo punto abbiamo capito che non e' la strada per noi. Eppure quei paesi germanici che vogliono comandare andarono svariate volte in defualt, noi mai. In un moto d'annunziano (non violento) direi Forza Italia, Viva l'Italia. Tiramoci fuori dalla colonizzazione tedesca, possiamo forse trovare altre alleanze, magari con la svizzera. Se proprio crediamo che per cambiare qualla massa di disonesti che siamo servano politici europei, meglio ci comandino loro che i tedeschi.

Massimo Bocci

Lun, 10/03/2014 - 14:27

Cosa volte che sia, fallisce la libera imprenditoria,il privato (REO DI ESSERE TALE IN UN REGIME DI LADRI COMUNISTI) ora arrivano le armate AGGIOTAGGIO (ESENTASSE!!!) COOP e come hanno fatto con il commercio, assicurazioni,sistema bancario,che RASTRELLERANNO I RESTI DELLE MACERIE DEL MERCATO IMMOBILIARE, PER UN TOZZO DI PANE AMMUFFITO, in fondo l'asservimento Euro,le tasse insostenibili oltre che ha farci morire di fame e tenerci da schiavi alla corda, servono a questo (GLI AFFARUCCI o AFFARACCI COOP),quando il gioco è CONTRAFFATTO!!! SOLO CONTRAFFATTORI I VERI I veri RICCHI & LADRI COOP SPECULANO, anche sugli immobili,per poi fare libera??? (si fa per dire) BORSA NERA COOP (logicamente i tesserati (con depositi ESENTASSE) amici degli amici avranno un MISEREVOLE sconticino, pronta cassa) infondo (al baratro) era tutto previsto costituzionalmente dai Bolscevichi Stalinisti nel 47,(come per la para giustizia, andate e occupate,oggi possono dire di aver concluso L'OCCUPAZIONE) qui negli immobili,il motto era, FATELI fallire e speculate, una postilla delle tante che I LADRI COMUNISTI HANNO IMPOSTO in costituzione!!!! E ora sono COSTITUZIONALI??? Passano a riscuotere i DIVIDENDI, DEL REGIME!!!!

MEFEL68

Lun, 10/03/2014 - 14:29

@@@ cloroalclero (nickname che da solo incita alla violenza nei confronti dell'avversario). Possibile che di qualunque cosa si parli, per quelli come te la colpa è sempre del centrodestra? La mania di colpire con le tasse chi ha qualcosa, è insito nella mentalità sinistra. Ancora adesso è a sinistra che si parla di ulteriori aumenti di tasse sulla casa e di patrimoniale. L'aver appoggiato i due nefasti governicchi è stato quasi indispensabile per non creare una vacatio di governo nel pieno della crisi. Se Berlusconi non avesse fatto questo, apriti cielo! Già la sinistra(ci ha anche provato) era pronta a dare al PDL la patente di IRRESPONSABILE. Ecco, per non essere irresponsabile, il centrodestra ha sorretto, obtorto collo, Monti e Letta. Capito ora?

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 10/03/2014 - 14:30

Troppe tasse penalizzano il settore, questo è chiaro, però la diminuzione dei prezzi non può essere considerato necessariamente un dato negativo, ammenochè non si veda il dato con l'occhio di uno che possiede molti immobili. Diversa ottica può avere una giovane coppia che deve acquistare la prima casa. In molte zone d'Italia esiste chiaramente una bolla speculativa (specie nelle grandi città d'arte come Roma e Venezia), sia per il valore degli appartamenti che per gli affitti, che sarebbe bene fosse abbattuta. A Berlino in periferia si compra un monolocale con 60.000 euro; a Roma con la stessa cifra si compra forse un piccolo garage ... Comunque, il settore ha sicuramente necessità di essere rilanciato per le nuove costruzioni e le ristrutturazioni.

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 10/03/2014 - 14:32

No hanno ammazzato tutti. E il Pdl li ha pure appoggiati. Fottetevi.

Ritratto di fabiobonari

fabiobonari

Lun, 10/03/2014 - 14:32

Articolo 47 La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme; disciplina, coordina e controlla l'esercizio del credito. Favorisce l'accesso del risparmio popolare alla proprietà dell'abitazione, alla proprietà diretta coltivatrice e al diretto e indiretto investimento azionario nei grandi complessi produttivi del Paese. Pubblicatelo tutti i giorni. Pare che non lo conosca nessuno.

unosolo

Lun, 10/03/2014 - 14:33

non esiste altra spiegazione che i politici si sono impegnati a diventare ricchi facendo scendere il mercato immobiliare , alcuni sono diventati palazzinari altri si sono adoperati per mantenersi vitalizi e doppie funzioni oltre a più pensioni e vitalizi , facendo questi aumenti di fatto hanno creato disoccupazione , sappiamo bene che alla edilizia sono collegati moltissimi mestieri collaterali ma essenziali che impegnano milioni di lavoratori , sappiamo quante fabbriche hanno chiuso o ridotto il personale o addirittura si sono spostate in altre nazioni ,incompetenza e egoismo dal governo Prodi hanno solo aumentato le uscite dalle casse dello Stato senza creare lavoro ma aumentando il personale parassitario quello dei politici messi in aziende a nostre spese e che spese , stipendi faraonici che nessun imprenditore gli avrebbe ma assegnato . spreco politico per esodati politici basta.

Giorgio1952

Lun, 10/03/2014 - 14:34

Il mercato immobiliare è in crisi per tre semplici motivi, primo non è più un investimento se non come prima casa, secondo non ci sono i soldi e le banche erogano mutui con il contagocce, inoltre le coppie giovani sono lavoratori precari se va bene, terzo ci sono un sacco di case e appartamenti nuovi e vuoti quindi non c'è necessità di costruirne altri.

@ollel63

Lun, 10/03/2014 - 14:35

consideri anche che per acquistare casa occorrono denari e, se si decurtano i risparmi degli italiani (risparmiati privandosi di tant'altro, appunto per poter un giorno comprare casa -e quindi dare lavoro a molti-) si ottiene lo stesso effetto, anzi pure peggiore: tassa sulle case costruite con scrificio e tassa sui sacrificati risparmi per poterla un giorno edificare. Si tenga anche conto che i denari portati in banca per costituire un fondo di risparmi per tale scopo non sono soldi immobilizzati -solo i deficienti babbei comunisti la pensano(ahimè, 'pensare' non è alla loro portata!) così- bensì son liquidità utilizzata dalle banche per fornirli in prestiti alle imprese, dunque per il lavoro. E sono pure tassati due volte e anche più, cosa bestiale(!), roba da comunisti!

oasicarlos

Lun, 10/03/2014 - 14:41

Fracescodel concordo pienamente ma mi pare che in tutto il contesto Lei non citi la signora Merkel=Hitler, perchè? Non è forse sotto gli occhi di tutti che la Germania sta vincendo la terza guerra mondiale senza l'uso di armi convenzionali? Comunque, il valore delle case era gonfiato fino al 2007...i prezzi erano esorbitanti e la qualità bassa. Impresari edili hanno accumulato fortune, ora tirano la cinghia assieme ai dipendenti e collaboratori. Per chi ha dei soldini e si deve comprare una casa il momento è propizio e quindi ben vengano i prezzi moderati. Ma la crisi del settore ha implicazioni più generali e meno conseguenti alla tassazione, che ritengo comunque astrusa.

EnricoVet

Lun, 10/03/2014 - 14:50

Concordo con cloroalclero. Sulla nostra stampa gradirei vedere un pò più di critiche a coloro che hanno sostenuto la sinistra che fatto votare le norme ammazza casa. Aggiungo: la gran parte delle riserve patrimoniali degli enti previdenziali sono costituite da immobili. Adesso che questi non valgono un c...o, qualcuno dei geni che ci governano si è posto il problema della sostenibilità futura del sistema pensionistico?

Mr Blonde

Lun, 10/03/2014 - 14:51

cloroalclero esatto; resta da dire che comunque, anche se non come in altri paesi, il mercato era in una fase di espansione eccessiva (se non vera e propria bolla) e che la restrizione del credito, iniziata quando le banche hanno iniziato a sostituire prestiti con acquisto di btp (grazie cav per l'aumento dello spread) ha fatto il resto

Mr Blonde

Lun, 10/03/2014 - 14:54

mortimermouse quanto al farsi i. da soli lei è uno dei maestri, sostiene ancora chi ha distrutto il paese, chi inquina aria acqua e terra perchè tanto a lamentarsi sono i "komunisti" e i sui figli magari si ammalano di cancro, è un fautore dell'ordine pubblico e magari vota x chi ha promosso amnistie indulti ecc, e magari è anche un piccolo imprenditore o dipendente e sostiene chi ha fatto rienrare praticamente gratis capitali "neri" (se non rossi di sangue) dall'estero. Si ricorda il tafazzy?

vince50_19

Lun, 10/03/2014 - 14:56

Noidi – Provo a darle io la risposta e chiedo scusa a mortimerouse. Quando SB parlò di golpe nei suoi confronti non ho mai creduto che le cose realmente fossero andate in questo modo. Mi riferisco alla sua defenestrazione dell'autunno 2011. Però, se guardiamo politicamente la faccenda, possiamo certo dire che quando si compie un omicidio politico, nel caso c’è stato un “morto” (SB), un “becchino” (Monti), un “assassino” (Napolitano), “l’arma del delitto” (lo Spread), un “mandante” (Merkel/Sarko’), un “palo” (Trichet/Draghi). Ed è vero che Merkel, Sarkozy, Trichet (un massone doc), Draghi, Napolitano e potentati massonici vari, agirono al tempo in qualche modo per togliere di mezzo SB. Verosimilmente l’hanno fatto per ragioni in parte diverse per ciascuno di loro. Certamente il filo comune che ha unito l’azione di costoro, con origini diverse, era il rischio che SB mettesse in discussione l’Europa e le politiche che si delineavano per affrontare la crisi e che tutti i vari potentati che hanno costruito questa Ue mangiasoldi e che intendono governare a modo loro il debito, venisse quanto meno messa in dubbio. Sia chiaro non sto santificando SB che di errori ne ha fatti, ma non comprendere questo.. è il meno che si possa fare. In più, se legge La Stampa del 24.07.2011 – articolo del giornalista Fabio Martini – già da allora i vari Prodi, Passera, Monti stesso, Caloia (ex pres. Ior), il potente banchiere Bazoli e altri che ora non ricordo, riuniti a palazzo ca de' Sass a Milano, si dettero da fare per rendere esaustivo quel piano. A quel piano aggiunsero una chicca inaspettata per molti: farci entrare anche SB per intrugliare al meglio le acque. Come avvenne questa faccenda? Ecco, una certa banca grossa tedesca, “stimolata” dalla nota cellulitica di Amburgo, iniziò a mettere sul mercato, naturalmente deprezzate, azioni mediaset e fininvest per far calare le braghe al cavaliere. Riuscendoci e agendo anche sullo spread. Lei potrebbe obbiettare che con uno spread così alto non si guadagna; eppure con i Credit Default Swap, scommettendo al ribasso ci hanno guadagnato ugualmente i big della finanza, fra cui naturalmente le solite banche. Non sono un grande esperto in materia ma di questi fatti son certo che sono avvenuti in questo modo.

laragionedelleregole

Lun, 10/03/2014 - 14:57

abbiamo una banda di ignotanti al potere! questi qui neppure il diploma di ragioniere sarebbero capaci di prendere

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Lun, 10/03/2014 - 15:11

Nel, mercato immobiliare Vale la stessa regola dell,economia nazionale, é se tu non fai le riforme per una crescita graduale in tutto il paese hai voglia di costruire case che nessuno puo pagare, nel nostro Paese c,é una stallo di riforme che ricorda i tempi del,800, é indovinate quale Partito politico e responsabile di questo?;é in Germania il mercato immobiliare funziona molto bene perche qui le riforme si fanno e nessun Partito politico ha Interesse a frenare il progresso del Paese, Ma questo in Italia non si riscontra perche noi abbiamo un Partito politico che tramite i suoi giudici della consulta ha fatto bocciare ogni riforma proposta da Berlusconi, é questo l,hanno fatto non perche le riforme non erano buone, ma solo perche non erano proposte dal PDPCI oppure perche andavano contro gli interessi di questo Partito!, É tu hai voglia di proporre le riforme migliori del mondo! MA QUANDO TU HAI UN SISTEMA KOMUNISTA CONTRO DI TE; TU NON POTRAI MAI FARE NIENTE DI POSITIVO PER IL PAESE!; É il mercato immobiliare Italiano ha fatto la stessa fine dei datori di lavoro che Hanno dislocato le loro fabbriche in Carinzia, Slovenia, Svizzera e Francia, solo che tu le case non le puoi dislocare e portartele in questi Paesi,E quando la gente perde il lavoro é fonte di guadagno con il cazzo tu puoi pagare il Mutuo per la casa!,E in piu il sistema italiano formato dai komunistronzi con i sindacati komunisti come la Cgil-Fiom Hanno distrutto milioni di posti di lavoro in Italia, é io penso che con questo sistema komunista si possono creare solo fame, povertá e miseria!. É, si i komunistronzi Hanno davvero una bella Ideologia! LORO SANNO SOLO PRODURRE MISERIA! DISOCCUPATI!FAME! ED EMIGRAZIONE! É IO SÓ DI COSA PARLO PERCHE IO SONO UNA DELLE LORO VITTIME ESSENDO ALL;ESTERO DAL 1968! GRAZIE TRINARICIUTI KOMUNISTRONZI! VOI SI! CHE SIETE I SALVATORI DEL NOSTRO PAESE!.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 10/03/2014 - 15:15

Quella immobiliare era una bolla e, così com'è avvenuto in tutto il mondo, adesso è scoppiata. Cosa dovevano fare i prezzi delle case? Crescere indefinitamente? Ovvio che non fosse possibile! Le banche hanno chiuso i rubinetti del credito, oggi un mutuo costa (in termini di commissioni per la banca) da due a tre volte quanto costava solo 5 - 10 anni fa e questo nel silenzio più assoluto da parte di tutte le fonti di informazione. Del resto una bella pubblicità di qualche banca non manca mai sulle pagine di qualunque giornale o negli spot di qualunque televisione no?

benitoquellovero

Lun, 10/03/2014 - 15:39

risposta a mechwarrior,perche' lei chiama gli Italiani- ITALIOTI- la treccani traduce ITALIOTI= Idioti- ammazzate ... che educazione

gneo58

Lun, 10/03/2014 - 15:52

per Giorgio1952 - esatto !

teoalfieri

Lun, 10/03/2014 - 16:07

ma mi faccia il piacere! A Milano voi del centrodestra in combutta coi palazzinari avete costruito quasi sulle piante...ora tante case sfitte... deturpando quel poco verde che c'era a Milano e pure l'estetica della città...

cameo44

Lun, 10/03/2014 - 16:16

Stamane a sentire il dibattito su OMNIBUS viene da fare una consudera zione la Professoressa ha dimostrato di non capire nulla di economia si affannava a difendere l'euro sostenendo la tesi che con l'euro si sono abbassati i tassi sui mutui ignorando che quando vi erano i tassi più alti cioè con la lira la gente faceva i mutui ed acquistava le case oggi non più come dicono in molti i numeri non sono ne di destra ne di sinistra ma ci dicono inesorabilemente che con la lira stavamo molto meglio basta pensare che chi guadegnava due milioni delle vec chie lire era un benestante chi guadagna mille euro quasi l'equivalen te è un morto di fame anche Gentiloni ci ha messo del suo sostenendo la tesi che i guai del nostro paese dibendono solo da fattori interni quali la burocrazia la mancanza di riforme ed altro e che l'europa non centra altra balla visto che i problemi elencati da Gentiloni sono di lungo corso ma questi non hanno impedito di far progredire il paese mentre l'arroganza della UE con la austerità ha portato al collasso diversi paesi e non solo l'Italia Grecia Portogallo a tanti altri an cora tanè che gli anti europei sono in continua crescita anche il gior nalista della Stampa Geremia ha detto delle falsità sostenendo che sia la Lega come il PDL hanno sostenuto l'euro Berlusconi ed il suo Gover no lo hanno sempre contestato e per questo Berlusconi era deriso dal la Merkel e Sarosj e dai politici di casa nostra accusando di antieu ropeismo quindi diciamo la verità e togliendoci la casacca di appar tenenza l'euro così come concepito è stato un aborto ed abbiamo ceduto la sovranità nazionale ai pochi burocrati che ci costano miliardi in capaci di risolvere i veri problemi dei popoli non si è mai stati male come adesso siamo tornati indietro da decenni con la disoccupazione ed il calo dei consumi in stato di all'arme sociale

moshe

Lun, 10/03/2014 - 16:32

A chi ha lavorato una vita per avere una casa mazzate, ai clandestini, rifugiati, rom, extracomunitari, clandestini, cani e porci, CASE GRATIS!

Mr Blonde

Lun, 10/03/2014 - 16:33

cameo44 sta dando i numeri: primo chi guadagnava 2mln di lire li guadagnava nel 2000 magari oggi sarebbero comunque svalutati; secondo il mercato immobiliare è cresciuto (fin troppo) proprio con l'euro aiutato con i tassi al minimo, raggiungendo il suo max proprio negli anni 2004-2008

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 10/03/2014 - 16:40

@cameo44. Lei che tanto si fida dei numeri ci sa spiegare come mai dal 2001 al 2007 le compravendite di immobili in Italia sono costantemente aumentate fino a raggiungere il loro massimo storico proprio nel 2007? Ma in quegli anni non c'era già l'Euro? Vada a cercare in rete qualche grafico sull'andamento del mercato immobiliare del periodo 1985-2013 e poi si ripresenti qui a raccontarci che gli italiani con la lira facevano più mutui, ovviamente se ha voglia di farsi prendere a pernacchie in faccia.

mario massioli

Lun, 10/03/2014 - 16:42

Il nuovo risorgimento Ho fatto di tutto in questi anni per spiegare agli italiani chi è il Vero Potere e come ha fatto ad arrivare dove oggi è, in casa tua a distruggerti la vita, i diritti e il futuro. Oggi l’Eurozona e i gruppi di potere che serve hanno raggiunto un tale livello di controllo, di dominio su tutto, che non ci rimane altro che la rivolta. Inutile, proprio spreco di tempo, che vi sia gente come me che va in Tv a denunciare, a dire come se ne esce, a fare formulette economiche. Il Vero Potere lo ha messo in conto 30 anni fa, sa che sono tutte iniziative che si perdono scivolando sul teflon dell’apatia del popolo. Serve altro. Serve quello che faccio io, e che dovrebbero fare sti sedicenti personaggi anti euro, i Borghi, Rinaldi, Fusaro ecc. Incitare alla disobbedienza dello Stato proprio le Armi dello Stato. I Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Polizia stessa. Nel nome della Patria, dei nostri figli, della perdita di sovranità dell’Italia, e dei 17 articoli della Costituzione violati dai Trattati europei che NESSUN ITALIANO HA MAI VOTATO. La Costituzione del 1948 contiene già tutto ciò che serve per legittimare la rivolta. Leggetela. Devono disubbidire a questi governi fantoccio che non rappresentano il popolo, la bandiera e la Carta Costituzionale. Chiamatelo Nuovo Risorgimento, la ribellione al potere straniero degli Eurotecnocrati di Bruxelles e Francoforte, invasori spietati del nostro Paese, gli autori dell’Economicidio e della Chemiotassazione. Armi della Repubblica: disobbedite. Uomini e donne della Repubblica, incitateli a disobbedire. Non eravamo i PIIGS, torneremo Italia DAL BLOK DI PAOLO BARNARD, DIVULGATORE DELLA ME-MMT. LA MACROECONOMIA CON 100 ANNI DI STORIA, TENUTA SEMPRE BEN NASCOSTA. ( IL POPOLO NON DEVE MAI CONOSCERE)

Zizzigo

Lun, 10/03/2014 - 17:28

Ma il bello è che diverrà presto impossibile sostenere questo ritmo di tassazione sugli immobili. Già ora, chi possiede immobili e li concede in affitto, versa quasi tutto ciò che incassa allo Stato... forse è troppo per potere mantenere il patrimonio immobiliare privato in efficienza. Dove andranno ad abitare gli attuali inquilini? Riflettete Renzini, riflettete...

titina

Lun, 10/03/2014 - 17:30

ma nessuno pensa alla vera causa: le case costano troppo rispetto agli stipendi.

BlackMen

Lun, 10/03/2014 - 17:30

Il fatto che riteniate possibile che un incremento della tassazione di poche centinaia di euro all'anno possa aver fermato compravendite nell'ordine di centinaia di migliaia di euro restituisce appieno lo spessore della vostra caèpacità di analisi e giudizio. Il mercato è fermo perchè le banche hanno chiuso i rubinetti del credito. Provate ad andare a chiedere un mutuo per acquistare una casa e vedete che vi rispondono.

Libertà75

Lun, 10/03/2014 - 17:30

@mr blonde, pur riconoscendo l'esistenza di una bolla speculativa, non è stato merito dello spread se le banche hanno tagliato i fondi per i mutui. Anzi sarebbe interesse delle banche dare più soldi in mutui perché lì hanno una leva finanziaria (la quale invece è stata tolta dai titoli pubblici, evento che ha portato poi al fallimento della Grecia). Le banche sono entrate in crisi di liquidità perché hanno avuti troppi insoluti (quindi necessità di riavere liquidi visto che le garanzie scontate in BCE venivano a decadere) da un lato, e dall'altro lato una carenza di garanzie in chi veniva a chiedere nuovi mutui (lavoratori precari, condizioni del mercato del lavoro instabili, prezzi degli immobili in calo, ecc...). In ogni caso lo spread non è aumentato per il cavaliere ma per una serie di vendite avvenute in Germania (non entro in un discorso di guerra finanziaria promossa dai tedeschi, mi limito a raccontare i fatti, si figuri quanto può un singolo uomo far modificare il prezzo di un bene, è chiaro che il prezzo si muova per far incontrare domanda e offerta)

Libertà75

Lun, 10/03/2014 - 17:33

@ilfatto, vero della bolla, gliene do atto che ha ragione, falso il paragone con USA e Irlanda e quanti altri vuole. Si legga la storia dei mutui subprime, si renderà conto che in Italia non si è mai fatto. Gli immobili perdono di valore perché la moneta circolante a disposizione potenziale degli acquirenti si è contratta. Uno dei tanti motivi per cui l'Europa senza politica monetaria è una Unione debole e sofferente.

Libertà75

Lun, 10/03/2014 - 17:52

@blackman non pensi sempre e solo alla prima casa, il mercato ha perso valore soprattutto grazie all'abbondanza di seconde e terze case, dove la "voglia" di vendere è stata spinta anche grazie ad un aumento di tassazione che ha visto incrementi tali che se pur minimi sono diventati illogici (lei pagherebbe 1000 euro di imu di una casa al mare che usa 2 settimane in 1 anno? la cosa diventa economicamente sconveniente e la gente è propensa a liquidare il bene e ad utilizzare quei mille euro per prendersi una casa in affitto per un periodo analogo). Quindi sicuramente le banche danno meno credito, dall'altro lato complessivamente c'è più offerta di quanta domanda ci potrebbe essere (anche con facilità di accesso al mutuo).

AlbertMissinger

Lun, 10/03/2014 - 18:58

Hanno trasformato una ricchezza in un debito. Facciamo come a Montecarlo: lo Stato si finanzi solo con le tasse indirette.....potrebbe funzionare.....se funziona a Montecarlo perché non qui ? Basta studi di settore, spesometro, redditometro, incroci telematici astrusi e maniacali, al limite del sadismo. Quando spendi e/o compri lo Stato di tassa, solo allora.

ex d.c.

Lun, 10/03/2014 - 19:07

i costruttori, le loro associazioni, gli investitori, fino ai piccoli muratori sono in piena dissendo con la pubblica amministrazione, l'IMU assurda, i tempi lunghissimi per i permessi, le incertezze sui piani bloccano completamente il settore ma FI non aiuta, non unisce il settore pronto ad ogni tipo di protesta

ilfatto

Lun, 10/03/2014 - 19:45

@Libertà75..subprime no, ma si davano finanziamenti fino al 100% del capitale..cosa mai vista prima..poi mettiamoci che con i subprime le banche nostrane hanno perso diversi quattrini, un aumento esponenziale dei crediti in sofferenza e degli incagliati..senza dimenticare l'aumento dei contratti a partita iva..sommando tutto siamo arrivati a questo punto euro e non euro

gianni59

Mar, 11/03/2014 - 00:57

Veramente il mercato l'hanno ammazzato le agenzie immobiliari gonfiando i prezzi all'inverosimile, e ora che i soldi sono pochi...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 11/03/2014 - 02:14

Cosa dovremmo dire di una politica che sta distruggendo il nostro paese? Ma questi trinariciuti non sono quelli che si vantano di saper governare? HANNO SCIPPATO IL GOVERNO A BERLUSCONI "PER USCIRE DALLA CRISI" MA L'HANNO AGGRAVATA. È ora di finirla con questi ciarlatani che eliminano l'opposizione con l'intervento vigliacco delle toghe rosse. Elezioni al più presto. Basta colpi di stato.