Mille contratti di solidarietà sul treno ItaloAccordo sindacale

Chiusa positivamente con la sottoscrizione di tre accordi, tenuto conto del contesto in cui sono stati realizzati, la prima fase del lungo confronto sindacale con Ntv». È quanto sostengono unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Attività Ferroviarie e Fast, in merito alle intese raggiunte con la compagnia privata di trasporto ferroviario su solidarietà (quasi 1.000 contratti), premio di risultato 2013 e adeguamento dei livelli retributivi.
Secondo quanto riferiscono le organizzazioni sindacali ,«con la solidarietà che prevede per tutti gli addetti una riduzione dell'orario di lavoro mediamente dell'8%, si sono evitati 80 licenziamenti che interessavano tutti i settori produttivi e si è messa in sicurezza l'occupazione». Su questo tema, spiegano i sindacati, «è previsto nell'accordo un sistema di monitoraggio mensile attraverso il quale sarà possibile controllare con rigore l'applicazione della solidarietà».
Sempre i sindacati, infine, affermano che «è altrettanto fondamentale avviare, al più presto, un periodo di confronto costruttivo ed efficace che consenta di risolvere fattivamente le problematiche del lavoro che sono rimaste pendenti».
L'azienda, presieduta da Antonello Perricone, ha espresso la piena soddisfazione per la grande responsabilità che hanno dimostrato le parti, garantendo il rispetto degli impegni contrattuali previsti.