Mitsubishi come Fiat: in Olanda vende a Bmw

Mitsubishi copia Fiat e cede il suo stabilimento olandese per la cifra simbolica di un euro. Un po' come ha fatto il Lingotto nel momento in cui ha deciso di sbarazzarsi della fabbrica di Termini Imerese. Per la casa automobilistica giapponese c'è un acquirente, la Vdl, produttore locale di bus e macchine industriali che, a sua volta, dovrebbe accordarsi con Bmw che assemblerebbe nell'ex sito di Mitsubishi la Mini. Insomma, alla fine Bmw, piuttosto che guardare a Sud (Termini Imerese) ha puntato il suo cannocchiale a Nord (Olanda). Il perché non è difficile da scoprire. Meglio insomma della manodopera nordica ma affidabile, a partire dai contratti di lavoro, che sudista. Termini Imerese infatti non era certo un sito produttivo noto per basso tasso di assenteismo. Alla fine anche la fama, in questo caso non certo delle migliori, paga.