Moda, scarpe di alta gamma made in Italy in Germania

Dal 12 al 14 settembre in mostra a Monaco le collezioni autunno - inverno 2015 di 250 brand. Il road show di fiere organizzato da Assocalzaturifici nel mondo per promuovere l'export

Moda Made In Italy porta le scarpe italiane in Germania dal 12 al 14 settembre al padiglione al padiglione 4 del MOC – Munich Order Center di Monaco dove saranno in mostra le collezioni della primavera - estate 2015 di oltre 250 brand, con calzature prodotte in Italia e in Europa che si collocano nella fascia medio-alta.

La rassegna dedicata alla calzatura di alta gamma organizzata da Assocalzaturifici, si rivolge in particolare agli operatori del settore della Germania centro sud, dell'Austria e della Svizzera ed è un appuntamento privilegiato per completare ed arricchire gli ordini con buyer. Nelle scorse edizioni il responso è stato sempre molto positivo: il mercato tedesco dimostra di apprezzare il prodotto italiano e l’eccellenza del made in Italy calzaturiero, stringendo e rafforzando collaborazioni strategiche con le aziende presenti alla rassegna.

Se si considerano i dati relativi ai primi tre mesi del 2014, si è registrata una sostanziale stabilità dei flussi verso il mercato tedesco: positive, infatti, le variazioni rispetto ai primi tre mesi del 2013 sia in termini di volume che di valore. Da gennaio a marzo 2014 sono state esportate in Germania quasi 10,4 milioni di paia, registrando una crescita in volume pari all'1,3% mentre in termini di valore, si è generato un totale di oltre 262 milioni di euro, segnando una crescita dell’1,5% rispetto allo stesso periodo del 2013.

L'export di scarpe in pelle ha ottenuto nei primi tre mesi del 2014 risultati lievemente inferiori alla media, registrando una flessione in volume pari al 2,9% ma una leggera crescita in valore dello 0,3% rispetto ai primi tre mesi del 2013, grazie ad un aumento del prezzo pari a 3,3% (33,16 euro). Nel complesso delle calzature in pelle, le performance migliori sono state registrate dalle calzature da bambino (+8% in valore) e uomo (+8,4%), mentre il segmento più penalizzato risulta quello della donna (-7,9%), che però è anche quello che conta circa il 54% in valore sul totale delle calzature in pelle.

Dopo la Germania, sono in calendario altri importanti appuntamenti di Assocalzaturifici nel mondo per la promozione del made in Italy che assumono particolare rilevanza per l'export sia per i mercati in crescita sia per quelli che stanno subendo contracolpi negativi comequello russo per la crisi ucraina.

Dal 24-26 settembre: theMICAMshanghai all'Exhibition Center della metropoli cinese; dal 30 settembre al 3 ottobre: Obuv Mir Kozhi Expocentr a Mosca; dal 15 al 16 ottobre 2014: Workshop Singapore a Singapore; dal 22 al 24 ottobre: Shoes From Italy all'Almaty Dom Priemov in Kazakistan; dal 27 al 28 ottobre: Shoes From Italy al Kiev Olimpiskyiskyi Stadium in Ucraina.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 09/09/2014 - 20:20

MI SEMBRA CHE LA GERMANIA VI MANTENGA ANCHE IN QUESTO SETTORE OLTRE CHE AL TURISMO E I GENERI ALIMENTARI, VOLETE BOICOTTARE LA GERMANIA?

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Mer, 10/09/2014 - 09:14

TOGLIETE QUELLA FOTO DEL VISO INSANGUINATO DI CRISTO, NON è UNA SCENA EDIFICANTE.