Modello 730 precompilato: ecco tutto quello che c'è da sapere

Disponibile dal 15 aprile, si potrà riconsegnare all’Agenzia delle Entrate a partire dal 1° maggio

Conto alla rovescia per il 730 precompilato, che sarà a portata di click dal 15 aprile e si potrà riconsegnare all’Agenzia delle Entrate, con o senza modifiche, a partire dal 1° maggio. Per assicurare il successo dell’operazione, che riguarderà oltre 20 milioni di contribuenti, l’Agenzia delle Entrate parte con una vera e propria campagna informativa, che va dal lancio di un portale ad hoc, a una circolare per rispondere ai dubbi più frequenti, fino a tutorial (autoprodotti e quindi a costo zero) su Youtube, per "guidare" passo passo chi accede alla dichiarazione "fai da te". E il "volto amico" del fisco si presenta, per il primo tutorial, con le fattezze di una dipendente che lavora alla direzione centrale dei servizi per i contribuenti, in un percorso virtuale attraverso modalità e tempistiche della «nuova era» della dichiarazione dei redditi. Ecco in sintesi tutte le novità:

DAL 15 APRILE DICHIARAZIONE SUL WEB - Il nuovo modello, per dipendenti e pensionati (che hanno presentato per l’anno d’imposta 2013 730 o Unico persone fisiche o l’Unico Mini, pur avendo i requisiti per il 730), si potrà vedere da metà del mese prossimo sul sito dell’Agenzia. E si potrà restituire all’Agenzia (via web o tramite intermediario) a partire dal 1 maggio e fino al 7 luglio.

SERVE IL PIN - Per l’accesso servono le credenziali di Fisconline o la Carta nazionale dei servizi. Oppure, tramite il portare dell’Inps, con e credenziali fornite dall’ente di previdenza. Chi non ha familiarità con il web, o non possiede un pc, può rivolgersi a un Caf o a un professionista (previa delega), anche se non intende modificare il modello predisposto dall’Agenzia. Chi ha presentato lo scorso anno un 730 congiunto troverà le dichiarazioni ’singolè ma potrà, sempre tramite intermediario, continuare a presentare la dichiarazione congiunta.

SENZA MODIFICHE STOP A CONTROLLI - Se il 730 precompilato viene accettato senza modifiche o con modifiche che non incidono sulla determinazione del reddito o dell’imposta, nei confronti del contribuente non verrà eseguito il controllo documentale, che, qualora ci si rivolga a loro, sarà in capo a Caf e professionisti che appongono il visto di conformità. A loro carico anche eventuali differenze di imposte, interessi e sanzioni in caso di visto di conformità infedele, a meno che non ci sia condotta dolosa o gravemente colposa del contribuente. Le rettifiche vanno inviate entro il 10 novembre.

GUIDA VIRTUALE E SERVIZI POTENZIATI - Per agevolare i contribuenti alle prese con la nuova precompilata, l’Agenzia ha predisposto un portale ad hoc (https://info730.agenziaentrate.gov.it/portale/), con agenda delle scadenze, guida "I passi da seguire", e supporto multimediale, oltre a potenziare i canali di assistenza, dalla linea dedicata sul canale di risposta scritta webmail, una linea telefonica ad hoc nell’ambito del servizio di assistenza al numero 848.800.444, che si aggiungono a quella fornita dagli uffici territoriali con o senza appuntamento.

Commenti
Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Lun, 23/03/2015 - 20:22

Io ho 2 cud e sono vincitore (sic) del 730 precompiltato. Sono felice come un'innocente a Guantanamo.Se non ti lamenti non tispezzano le dita dell'altra mano.Forse.

vince50

Mar, 24/03/2015 - 09:37

"STOP A CONTROLLI - Se il 730 precompilato viene accettato senza modifiche".Non credo ci sia nulla da aggiungere,è una chiara e più che palese minaccia si puro stampo mafio/legalizzato.Ossia paga quanto imposto senza fiatare,oppure perderai tempo e pagherai di più.In Democrazia c'è sempre la possibilità di fare delle scelte(a proprio rischio e pericolo).