Moleskine in perdita e il titolo crolla in Borsa

Nel 2013 utile netto in calo del 34,5%. E le azione crollano a 1,4430 euro, ai minimi storici da quando è stato lanciato (2,30 euro)

Nuovo tonfo in Borsa per Moleskine, il cui titolo oggi a Piazza Affari ha toccato un calo teorico del 10,04% a 1,4430 euro ed è ai minimi storici dalla quotazione. Forti anche i volumi con oltre 3 milioni di pezzi scambiati. Il titolo è finito in asta di volatlità. "Alcune voci dei risultati sono inferiori alle attese e anche la guidance per il 2014 sembra debole", spiega un operatore.

L'azienda ha chiuso il 2013 con ricavi in crescita dell’11,5% a 87 milioni di euro, ma ha riportato un utile netto in calo del 34,5% a 11,91 milioni di euro e un indebitamento finanziario netto in calo a 16,1 milioni, contro i 20,1 milioni dello scorso 30 settembre ed i 43,5 milioni di fine 2012. Il gruppo ha poi approvato il piano strategico 2014-2016, che prevede a fine periodo ricavi compresi tra 135 e 140 milioni.

Moleskine ha debuttato a Piazza Affari il 3 aprile scorso, ma fatica a decollare. Il prezzo di collocamento è stato fissato a 2,3 euro, ma fin dalla prima giornata il titolo ha chiuso in rosso, cedendo lo 0,87% a 2,28 euro.

Commenti

Klotz1960

Lun, 10/03/2014 - 18:47

Quaderni ed agende assolutamente ordinari a prezzi folli, per coloro che si vogliono atteggiare a Hemingway.

rocco72

Lun, 10/03/2014 - 19:51

questo è stato un collocamento truffa.valutare una società che fattura 80 mln quasi 400 ora dico stai sereno che hai buttato i tuoi soldi