Il monito di Draghi agli Stati Ue: "Spread se si sfidano le regole"

Il presidente della Bce, Mario Draghi torna a parlare dei mercati e soprattutto dell'altalena dello spread

Il presidente della Bce, Mario Draghi torna a parlare dei mercati e soprattutto dell'altalena dello spread: "L’aumento dello spread è principalmente causato dalla messa in discussione delle regole Ue". Poi il numero uno dell'EuroTower spiega quali sono i rischi che corrono i Paesi con debito elevato: "La mancanza di consolidamento fiscale nei paesi ad alto debito aumenta la loro vulnerabilità agli shock, indipendentemente dal fatto che tali shock siano prodotti autonomamente mettendo in discussione le regole dell’architettura dell’UEM o importati attraverso il contagio finanziario". Un monito quello della Bce che riguarda tutti gli Stati Ue che hanno problemi sul fronte del debito. "L’aumento degli spread sovrani è stato per lo più limitato al primo caso e il contagio tra i paesi è stato limitato", ha affermato Draghi.

A questo punto il presidente della Bce accende un faro sull'inflazione: "Continua a oscillare intorno all’1% e deve ancora mostrare una tendenza al rialzo convincente. Il consiglio ha notato che le incertezze sono aumentate". In altri termini, per quanto riguarda l’inflazione, "il Consiglio direttivo ha anche notato che le incertezze riguardo alle prospettive a medio termine sono aumentate. Quando l’ultima serie di proiezioni sarà disponibile alla nostra prossima riunione di dicembre, saremo in una posizione migliore per effettuare una valutazione completa dei rischi per la crescita e l’inflazione». «Se le condizioni finanziarie o di liquidità dovessero stringere indebitamente o se le prospettive di inflazione dovessero deteriorarsi, la nostra funzione di reazione è ben definita. Ciò dovrebbe a sua volta riflettersi in un adeguamento nel percorso previsto dei tassi di interesse futuri", ha concluso Draghi.

Commenti

perseveranza

Ven, 16/11/2018 - 11:22

"l'aumento dello spread é principalmente causato da messa in discussioine regole UE" ecco finalmente lo ha detto anche Draghi. L'aumento dello spread é una forma di ritorsione, un arma di ricatto. La UE non si puo' ne contestare ne mettere in discussione. Ci sono ancora dubbi?

gianrico45

Ven, 16/11/2018 - 11:33

Ma una eventuale crescita non la mette proprio in considerazione.Allora il dubbio che qualcuno ci vuole fare regredire diventa quasi certezza.

FrancoM

Ven, 16/11/2018 - 11:36

Draghi Britannia ha parlato.

QuebecAlfa

Ven, 16/11/2018 - 11:37

L'attuale governo italiano ha legittimamente deciso di rompere con EU e eurosistema. Sarà il suicidio economico-finanziario della repubblica italiana, ma è una scelta assolutamente legittima e sostenuta dalla maggioranza. Per l'attuale governo italiano, quanto dichiarato dal dott. Draghi è praticamente irrilevante.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Ven, 16/11/2018 - 11:38

Quindi lo spread è un'arma di ricatto economico da utilizzare contro gli Italiani!

19gig50

Ven, 16/11/2018 - 11:38

Se si sfidano le regole va su... ma, se ne usciamo, dove se lo infilano lo spread?

Gianni11

Ven, 16/11/2018 - 11:40

Piu' chiaro do cosi' che l'ue e' solo un'instrumento degli usurai internazionali per impadronirsi delle nazioni d'Europa? L'ue all'inferno. SOVRANITA'! La BCE stampa soldi dal nulla. Basta con la frode.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 16/11/2018 - 11:44

Il messaggio è molto chiaro : per chi sfida le regole UE, è pronta l'arma del RICATTO operato tramite lo strumento dello SPREAD; non che servisse saperlo, è comunque una conferma che questa Europa tramite l'UE è un istituzione fondata solo sulla MONETA UNICA a privilegiare la finanza, per i quali 500 milioni di cittadini devono penare e sudare. Dovrebbe invece essere l'inverso, ovvero un unione che mette al centro delle necessità I SUOI 500 MILIONI DI CITTADINI, prima di pensare alla finanza. Non solo : data l'evidente disparità di condizioni attuali che tende a favorire paesi (Germania, Francia, Olanda, Finlandia) e penalizzare altri (tutti quelli dell'area Mediterranea) non ci si rende conto che gli attriti conseguenti divenuti col tempo INSOPPORTABILI finiranno col decretare l'implosione dell'unione, è solo questione di tempo, non di SE.

SpellStone

Ven, 16/11/2018 - 11:50

Se lo ricordi ogni 5 minuti va su più' velocemente... comunicazioni di questo tipo non si dovrebbero fare a mercati chiusi?

VittorioMar

Ven, 16/11/2018 - 11:53

NATURALMENTE A BORSE APERTE da buon Anti Italiano ..!!...GABER gliele avrebbe cantate ...al DRAGO ....!!!

Ritratto di Loudness

Loudness

Ven, 16/11/2018 - 11:54

Spero sia chiaro a tutti (cattosinistrati in primis)che lo spread è l'arma con cui gli speculatori e l'Europa ricattano Nazioni, Governi e cittadini... E non si può portare rispetto nei confronti di chi ci ricatta. Naturalmente quando Francia e Germania sforano e lo fanno da che è nata l'Europa, non si adotta su di loro il ricatto dello spread o altre ritorsioni

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Ven, 16/11/2018 - 11:57

E non solo , sale anche a seguito delle parole insensate che dicono i nostri governanti incapaci e presuntuosi ed ignoranti come capre.

HappyFuture

Ven, 16/11/2018 - 12:09

E NON SI VERGOGNA DI FARE QUESTA MINACCIA?

kobler

Ven, 16/11/2018 - 12:20

Caro sig Draghi ancora ci dovete spiegare come mai è andato tutto bene quando il vecchio governo criminale accettò tutte le imposizioni UE senza fiatare, tanto paga Pantalone! Poi dovete spiegarci come mai l'interesse per le banche se sono almeno 10 anni che vengono salvate con soldi pubblici nonostante abbiano dato enormi disagi a tutti. Si capisce da lontano che state cercando di atrofizzare la Costituzione e cambiarla in "banche sovrane" ma questo porterà a gravi incidenti in tutta Europa. Se lo ricordi da ora perché la gente non è fessa e dopo un po' la corda si rompe..... chiamerete Eurogendfor per sedare i tumulti?

ginobernard

Ven, 16/11/2018 - 12:25

sono le cifre che ci condannano non Draghi ... la matematica. Consumiamo di più di quello che produciamo. A tutti i livelli. La classe dirigente di questo paese è profondamente corrotta. E questi sono i risultati.

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 16/11/2018 - 12:27

questo somiglia sempre di più a prodi!

ginobernard

Ven, 16/11/2018 - 12:28

"marino.birocco - Ven, 16/11/2018 - 11:57 - E non solo , sale anche a seguito delle parole insensate che dicono i nostri governanti incapaci e presuntuosi ed ignoranti come capre" verissimo perchè sono schiavi del consenso popolare. I tecnici attorno a loro devono sudare sette camicie per tamponare le loro uscite estemporanee basate sul nulla. Si sta dando droga al drogato terminale .. e lo si uccide alla fine. O si cura o muore.

vinvince

Ven, 16/11/2018 - 12:33

Ma non è arrivato il momento di uscire finalmente dall’UE ? Tanto con dei compagni di viaggio come la Germania , la Francia, l’Austria,ecc , dove pensiamo di andare ? Non ci faranno muovere di un millimetro per decenni perché vogliono continuare a fare i loro intersssi e questo penso che lo abbiamo capito tutti !!!

luna serra

Ven, 16/11/2018 - 12:53

non sono esperto ma credo che lo SPRED non doveva esistere tra paesi uniti mi pare di aver sentito in TV che negli tati Uniti non esista lo spreda tra stati , caro Draghi lo SPRED è un imbroglio economico fatto per riccatare i POPOLI in base alle simpatie POLITICHE

schiacciarayban

Ven, 16/11/2018 - 13:04

@luna serra - Sei pietosa, come fa a esistere lo spread negli Stati Uniti che è un paese solo? Stai zitta che fai più bella figura.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Ven, 16/11/2018 - 13:41

@ luna serra 12:53 -- Ha detto una cosa GIUSTISSIMA : in un area economica come l'UE caratterizzata da UNIONE MONETARIA "non dovrebbe esistere lo SPREAD" -- SI BADI CHE HO DETTO "AREA ECONOMICA" NON AREA POLITICA, DATO CHE L'UE non è frutto di unione POLITICA, ma è tenuta su con lo scotch, spago ed elastici solo per mezzo della moneta unica, proprio per questo i suoi fautori hanno potuto creare l'imbroglio dello SPREAD. Nei 50 Stati degli USA non esiste "lo spread", i treasuries che la FED emette hanno valore nominale SIMILE ed UGUALE per ognuno dei 50 Stati. Questo per far comprendere la MACRO ANOMALIA che serpeggia in europa che di fatto privilegia il paese assunto a riferimento (il bund tedesco) al quale tutti gli altri -compreso l'ITALIA- sono agganciati.

elpaso21

Ven, 16/11/2018 - 14:00

Draghi si è naturalizzato belga.

elpaso21

Ven, 16/11/2018 - 14:01

Vero, noi siamo l'Europa UNITA. Quindi non veniteci a parlare di spread e sanzioni.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Ven, 16/11/2018 - 14:58

E chi se ne frega. E' tutto marcio. Serve una pulizia profonda e diffusa. Non si può procedere oltre con le politiche monetarie ed economiche attuali. La Bce è diventato un pusher monetario che droga stati falliti e salva banche decotte. E' ora che questa storia finisca. Non si può fondare l'economia mondiale sul debito pubblico sostenuto da banche centrali con cui collaborano le banche commerciali. Prima la Bce cessa il QE e meglio sarà. Serve un reset generale. Salta tutto e si ricostruisce tutto su basi diverse.

Dordolio

Ven, 16/11/2018 - 15:02

Draghi è andato a trovare Juncker. Si sono accomodati di fronte ad una buona bottiglia e questo è il risultato.

Ritratto di Clastidium

Clastidium

Ven, 16/11/2018 - 15:07

spero solo che questo governo di incapaci riesca a governare per altri 2-3 anni, in modo che sia chiaro anche ai somari che ragliano in queste pagine quali errori sono stati capaci di combinare. ma ovviamente non accadrà, perché lo sport nazionale è lo scaricabarile e nessuno di loro vorrà esserci quando esploderà in pieno la crisi causata dalle decisioni di questi mesi. che poi ammesso che la cospirazione demoplutogiudaica esista e sia operante, come pensate di impedirla se l'italia non è in grado di contrastare il banale aumento di qualche punto del differenziale dei tassi di interesse sui titoli di stato? ritornare alla liretta? ma lo sapete cosa comporterà? san marino e la svizzera ci si arricchiranno a dismisura con la liretta, ma noi?

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 16/11/2018 - 16:10

A casa mia questo non si chiama "avvertimento", ma "ricatto".

rokko

Ven, 16/11/2018 - 17:11

Clastidium ah no, eh ? Di Maio e Salvini devono restare fino in fondo, a gestire le conseguenze di quello che stanno facendo (positive o negative) e risponderne. Non ci deve essere un altro Monti che fa il lavoro sporco, che poi a posteriori diventa anche il capro espiatorio di qualsiasi problema. In caso, voglio che siano Salvini e Di Maio stessi a mettere la patrimoniale per pagare gli interessi sul debito o a portare l'iva al 25% o altro.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Ven, 16/11/2018 - 17:15

perseverante babbeo, ma la sai la differenza tra "regolare" e "ricattare"? secondo te, quando il semaforo accende il giallo per farti rallentare, ti ricatta con lo spauracchio della multa o lo fa per regolare il traffico?

Guido123

Ven, 16/11/2018 - 18:55

draghi ridacci tutti i soldi che ci hai rubato con lo spread ed i derivati? Non ci sono magistrati che indagano su questi furti? draghi LADRO e MAFIOSO!

Guido123

Ven, 16/11/2018 - 18:58

Stiamo vedendo come stai riducendo la GRECIA! NO GRAZIE Ue va espulsa dall'ITALIA!!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 16/11/2018 - 19:33

L'anomala tenuta dello spread, che si mantiene sotto i 400 punti, non deve ingannare. I fondi sanno bene che dovranno liberarsi dei titoli italiani dopo che la UE avrà comminato le sanzioni e PRIMA che le agenzie declassino a "risk" il nostro debito. Tra le due cose passerà pochissimo tempo, di colpo si riverseranno sul mercato centinaia di miliardi di BTP, BOT, CCT, CTO ecc. in cerca di acquirenti disposti a pagarli più del 30% (stima basata sul valore residuo stabilito dai mercati per il debito argentino e venezuelano). Draghi ha cercato di spiegare ai nostri politici da circo equestre perché i fondi non vendono subito e perché quando si scatenerà la "tempesta perfetta" l'Italia si troverà a secco di liquidità senza avere tempo materiale per porvi rimedio. I nostri picchiatelli continuano a sbraitare idiozie, ad accusare gli altri, ma cosa diranno quando le pensioni non verranno pagate e le code ai bancomat saranno chilometriche. Che è colpa di chi li ha avvisati?

colomparo

Ven, 16/11/2018 - 20:05

Le regole applicate a senso alterno ??? Basta coi ricatti, il governo deve procedere con corraggio e cambiare tutto !!

Robdx

Ven, 16/11/2018 - 20:50

Rokko 370 miliardi in 5 anni e voi pdioti ancora chiacchierate

rokko

Sab, 17/11/2018 - 07:35

Robdx, questa menata dei 370 miliardi in 5 anni non riuscite proprio a togliervela dalla testa, vero? Innanzitutto i 370 miliardi sono su 7 anni anziché su 5. Secondo il grosso dell'aumento del debito è concentrato dal 2011 al 2013, e ci mancherebbe pure visto che lo spread viaggiava da 300 a 500 e che eravamo in recessione. Terzo, sono quattro anni che il debito, in rapporto al pil, si era praticamente fermato, quest'anno e l'anno prossimo riprenderà a correre. Vedi un po' tu.

Guido123

Sab, 17/11/2018 - 09:21

rokko: problemi di vista?

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 17/11/2018 - 10:50

LA FRANCIA VA OLTRE IL 2,8 E NESSUNO SI PERMETTE DI DIRLE QUALCOSA: EVIDENTEMENTE L' EUROPA MARCIA CON DUE PESI E DUE MISURE!

Mauro23

Sab, 17/11/2018 - 11:44

May 2019 you write in your voting paper none Europe no one Eur.For the sovereignism

Robdx

Sab, 17/11/2018 - 12:25

Caro Rokko ovviamente sbaglia a riportare i dati 370 miliardi sono stati in sei anni non 7 in un periodo di tassi prossimi allo zero grazie alla bce mica grazie al pd ovviamente.Altro dato sbagliato il rapporto def/pil é passato da 118 al 132 sempre in sei anni.Io riporto dati precisi le chiacchiere le lascio ad altri tuttavia aspetto che la sinistra assuma gli errori punto

Robdx

Sab, 17/11/2018 - 16:17

Rokko giusto per informazione gli interessi si pagano sul debito e nessun governo é mai riuscito a farne come il pd.le é un po’ più chiaro ora?