Moretti, Montezemolo e il wifi a bassa velocità

Negli ultimi tempi si è fatta più che mai agguerrita la battaglia tra le Ferrovie dello Stato italiano (Fsi), guidate dall'amministratore delegato Mauro Moretti, e la società Nuovo trasporto viaggiatori (Ntv) di Luca di Montezemolo, che conta tra i propri azionisti anche Diego Della Valle, Intesa Sanpaolo, le Generali e Société Nationale des Chemins de fer Français (Sncf). Una partita che si gioca anche sul terreno delle tecnologie e che, almeno per il momento, sembra proprio essere «patta» per quel che riguarda una dei potenziali punti di forza della mobilità dei nostri tempi: la rete wifi a bordo dei treni ad alta velocità. La vera sfida, infatti, per il viaggiatore ignaro della battaglia che si combatte ai piani alti tra Moretti e Montezemolo è un'altra: quella di riuscire a utilizzare internet per oltre 10 minuti senza problemi. Sia a bordo del Frecciarossa, sia di Italo.