Moscovici bacchetta l'Italia: "Dovete controllare il debito"

Moscovici abbassa i toni: "Aspettiamo sereni la risposta dell'Italia". Poi la stoccata a Renzi: "Le lettere agli Stati membri sono legittime"

"Aspettiamo la risposta italiana con serenità". Pierre Moscovici mantiene i toni bassi ma mette in guardia Roma. Perché, entro mercoledì, l'Italia dovrà rispondere alla richiesta di Bruxelles che ha indicato la necessità di definire impegni precisi per un aggiustamento del bilancio in termini strutturali di 3,4 miliardi, pari allo 0,2% del pil. Motivo: per la Commissione è il solo modo di evitare una procedura per deficit eccessivo (per mancato rispetto della regola di riduzione del debito). "La lettera è sul tavolo e ora sta alle autorità italiane rispondere - spiega ai giornalisti il commissario agli Affari economici - è stato detto che c'è l'intenzione di rispondere quindi aspettiamo, non dobbiamo essere impazienti perchè c'è un dialogo costruttivo, positivo in corso, non cerchiamo avvenimenti che non si stanno verificando".

Pper il momento che non ci sono novità. Il prossimo appuntamento sarà proprio la risposta del governo italiano alla richiesta della Commissione europea. Il responsabile degli Affari economici non ha voluto rispondere alla domanda se la dimensione della manovra di bilancio possa essere negoziabile. Inoltre, il commissario francese ha indicato che i rilievi dell'esecutivo Ue non sono "arbitrari". "Ho sempre pensato che una Italia forte e solida, in grado di gestire le finanze pubbliche con flessibilità nel quadro di regole accettate da tutti, sia nell'interesse dell'Italia - ha messo in chiaro Moscovici - il governo ci risponderà con il suo stato d'animo, la sua interpretazione, ancora una volta occorre essere sereni perchè non c'è l'Europa contro l'Italia come non c'è l'Italia contro l'Europa, avere finanze pubbliche ben gestite è un bene per l'economia italiana: l'indebitamento (eccessivo - ndr) implica una dipendenza dai tassi di interesse e occorre sorvegliare l'evoluzione dello scenario internazionale con le nuove decisioni dell'amministrazione americana".

Nelle discussioni che Moscovici ha avuto con il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, le lettere della Commissione rientrano nella piena legittimità dell'Unione europea. Quello con l'Italia è un dialogo che viene considerato "normale e legittimo". "Le lettere vanno prese con molta serenità", ha sottolineato Moscovici commentando i recenti attacchi di Matteo Renzi che ha definito la lettera con la richiesta di una manovra aggiuntiva di bilancio ridicola. Nel dialogo con Padoan Moscivici starebbe cercando (almeno a parole) "una posizione comune sulla base delle regole comuni" per accordare all'Italia "la flessibilità necessaria come abbiamo fatto per i fondi strutturali, gli investimenti, i rifugiati, i terremoti". Le regole sui bilanci, ha aggiunto Moscovici, sono state concordate tra gli Stati membri.

Commenti
Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Lun, 30/01/2017 - 16:23

Se sul denaro c'è un dialogo costruttivo e sereno significa che l'Italia dovrà pagare con il sangue e loro, i massoni si aspettano soltanto questo per ridurre in schiavitù, se fosse vero, tutti; basta poco ad un Massone di alzare lo Spreed con i suoi miliardi di euro o dollari ma ora, che non c'è più il Massone Obama,è più difficile per loro. Shalòm e Forza Italia.

Ritratto di ..WeThePeop£e.

..WeThePeop£e.

Lun, 30/01/2017 - 16:26

i PADRONI COMANDANO, i SERVI dei NEUROmassomafiosi UBBIDISCONO

Massimo Bocci

Lun, 30/01/2017 - 16:36

Ha ragione Moscovici, che ci ricorda di essere dei......SERVI!!! Ha pagamento di pizzo,dunque pagare e basta!!! E non vorrete che come popolo di schiavi (PAGANTI!!) finiamo anche esodati, cioè FALLITI (becchi e bastonati) anche da SERVI IRREVERSIBILI!!!

Rossana Rossi

Lun, 30/01/2017 - 16:40

Continuiamo a fare la figura degli scolaretti discoli che non ascoltano la maestra........ma vogliamo riprenderci un po' di sovranità nazionale o continueremo ad essere i somari che van messi dietro alla lavagna dopo che gli hanno bacchettato le mani?......Siamo diventati un popolo ridicolo e non ce ne accorgiamo......che squallore!.....

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 30/01/2017 - 16:46

Con i politicanti che ci troviamo, e si parla di tutti, che controllo vuoi si abbia.

Libertà75

Lun, 30/01/2017 - 16:55

ATTENZIONE: se governa il cdx è colpa di Berlusconi, se governa il csx è colpa di tutti! Queste solo le parole di inferiorità morale e culturale che cercano di far passare i filorenzisti come il gzorzi.

wotan58

Lun, 30/01/2017 - 18:01

Ma chissenefrega di Moscovici!!! Dica quello che cavolo vuole. Ma il problema del debito è NOSTRO, siamo NOI che lo abbiamo fatto, mica Moscovici!!!!! Ci vogliamo svegliare?????? Continuiamo a farci derubare dai governi che dilapidano i NOSTRI soldi per i loro porci comodi. Vogliamo continuare a farlo per l'eternità? Quando ci decideremo a processarli ed a mandarli (come minimo) in galera????

glasnost

Lun, 30/01/2017 - 18:16

Quelli che comandano in Italia e nella UE son o tutti de.....nti di sinistra o avvicinabili ad essa. E' chiaro a tutti (anche se a qualcuno, leggendo sopra, sembra di no) che sono loro a ridurci in miseria, ma siamo noi elettori a tenerli su. Speriamo che il movimento che sta nascendo di antieuro ed antibuonisti in Europa ed in Italia abbia successo. Altrimenti la vedo proprio male, perché ormai le chiacchiere non servono più.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 30/01/2017 - 21:46

Mi sa che il debito ormai è incontrollabile e non più solvibile. E' vicina la disfatta.

Popi46

Mar, 31/01/2017 - 05:27

Gia', speriamo che arrivi in fretta,non se ne può più di questa agonia