Mps torna a Piazza Affari, ma per lo Stato è già una perdita

L'istituto senese ha indicato un valore "prudenziale" delle sue azioni: 4,28 euro

Monte dei Paschi di Siena si prepara a tornare a Piazza Affari. Dieci mesi dopo la sospensione del 22 dicembre 2016, è arrivato il via libera da Consob. Borsa Italiana ha disposto "la riammissione alle negoziazioni degli strumenti finanziari emessi da Banca Monte dei Paschi di Siena e dei relativi strumenti derivati dalla seduta del 25 ottobre 2017". Domani Mps farà il suo nuovo debutto in Borsa.

Nel giorno di riammissione non sarà consentita l'immissione di proposte senza limite di prezzo sulle azioni ordinarie. L'ultima quotazione è stata di 15,08 euro per azione. L'istituto senese ha indicato un valore "prudenziale" delle sue azioni: 4,28 euro, sia quelle che detiene direttamente che quelle in portafoglio ai clienti. Se la Borsa dovesse confermare questi valori, lo Stato subirebbe una perdita potenziale di oltre un miliardo.

Negli scorsi anni l'istituto è passato attraverso una serie di interventi di rafforzamento del capitale che avrebbero dovuto metterlo in sicurezza ma che non si sono rivelati sufficienti.

La crisi di Mps

La crisi dell'istituto risale all'acquisizione di Antonveneta per 9 miliardi nel 2007. Mps chiude il 2011 con una maxi-perdita da 4,69 miliardi, a cui fa seguito una prima operazione con il supporto dello Stato, attraverso i cosiddetti "Monti Bond", che garantiscono liquidità per 3,4 miliardi.

Nel 2014 la Bce boccia Mps agli stress test, rendendo necessario, l'anno successivo, chiedere altri 3 miliardi agli azionisti, mentre vengono rimborsati i Monti Bond e lo Stato entra nel capitale con una quota del 4%. Dopo una serie di cambi al vertice, si tenta un nuovo aumento di capitale da 5 miliardi.

Attualmente è lo Stato, attraverso il ministero dell'Economia e delle Finanze, l'azionista di maggioranza. Il ministero dell'Economia ha fatto sapere che salirà fra il 69 e il 71% di Mps dall'attuale 52,2% per poi uscire dal capitale del gruppo entro la fine del piano di ristrutturazione nel 2021.

Commenti
Ritratto di panteranera

panteranera

Mar, 24/10/2017 - 17:01

Ottimo esempio di (mala)gestione dei sinistrati, incapaci e ladri...

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 24/10/2017 - 17:24

Se la Borsa dovesse confermare questi valori, lo Stato subirebbe una perdita potenziale di oltre un miliardo...E CHE GLIE FREGA, TANTO PAGA PANTALONE!!!

Fjr

Mar, 24/10/2017 - 17:28

E quindi la barca anche se affonda la dobbiamo continuare a far galleggiare,pensate a quante cose si potrebbero fare con 1000000000 di euro ad esempio le case ai terremotati, le pensioni da fame,magari non si riuscirebbe a far tutto ma se pensiamo questi insieme ai 4,5 miliardi di Monti bruciati via così.........

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 24/10/2017 - 17:39

Io ho le azioni di questa grande banca onesta,e spero che domani vadano a 0,1 € per dimostrare la capacità dei kompagni di gestire il denaro pubblico.Ne possiedo 20 e le avevo comprate per una scommessa con me stesso di come sarebbe andata a finire.COSì !!!!!!!!!!!!!

DRAGONI

Mar, 24/10/2017 - 17:59

TANTO CI SONO I PENSIONATI E LE LORO PENSIONI DA SACCHEHHIARE!!

Mr Blonde

Mar, 24/10/2017 - 18:38

negli usa, nel post lehman brothers, il governo fece miliardi salvando banche entrando nel capitale e poi rivendendo anni dopo. Negli usa appunto, qui vedremo...

Mr Blonde

Mar, 24/10/2017 - 18:41

Intanto la campagna (elettorale) di distrazione di massa verterà su pd colpevole vs pd innocente, con l'italia beota a schierarsi ora di qua ora di là nella miglior tradizione simil calcistica che ci prende dai tempi di guelfi e ghibellini. Poi passeranno le elezioni, arriveranno i mondiali, e l'italiano avrà dimenticato il problema fino al prossimo crac. Nessuno, almeno per ora (a dir la verità qualcosa ogni tanto si sente tra leghisti e m5s) porpone nulla per alzare le pene per tali farabutti

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 24/10/2017 - 19:18

Dove ci sono i comunsiti è tutta una perdita. Poi vanno in piazza ad urlare contro gli altri, quelli che lavorano, quelli che li mantengono.

pardinant

Mar, 24/10/2017 - 20:02

Abbiamo uno Stato che per quanto poso ricordare, da sempre, è solo capace di gestire aziende in perdita, (MPS, Alitalia, FFS come la vecchia Alfa Romeo) tanto paga il Popolo. Dove c'è guadagno come autostrade (costruite con i suoi soldi) o le spiagge (logicamente di proprietà del Popolo), guarda caso che le da in concessione così il Popolo deve pagare profumatamente anche quello che è suo. Bel capolavoro.

carpa1

Mar, 24/10/2017 - 20:35

Provate ad indovinare chi pagherà le perdite dello stato al momento in cui, nel 2021, abbandonerà la "nave MPS"? Totò già lo sapeva!

Celcap

Mar, 24/10/2017 - 20:43

Ma a loro non interessa perdere con le banche (corrotte ops pardon condotte da loro e quelle di loro proprietà) tanto non daranno per l’ennesimo anno aumenti alle pensioni (basse, medie e alte) e risolvono il problema delle perdite di Mps, Etruria, Venete, ecc.ecc. E ripeto anche qui, di eccetera c’è ne sono tanti.

curatola

Mar, 24/10/2017 - 20:51

dobbiamo pagare il biglietto alitalia senza volare e le azioni mps senza averle e così sarà sempre finche lo Stato é in mano ai sinistri.

silvano45

Mar, 24/10/2017 - 21:05

a sinistra di fronte questa colossale truffa e incapacità imprenditoriale perpetrata da esponenti a lei vicino... non solo non ha nulla da dire ne vuole pagare pegno ma continua a farci pagare i loro errori ...forse un miliardo e ai disoccupati i poveri i malati non sarebbero serviti?

Ritratto di pinox

pinox

Mar, 24/10/2017 - 21:20

renzi aveva detto gia' tre anni fa che le azioni della banca si potevano comprare senza alcun timore....facendo finta di non sapere che tutto quello che toccano i tentacoli della piovra pdiota si trasforma: in merd@ per il popolo italiano e in oro per i loro finanziatori.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 24/10/2017 - 21:36

Alla fine pagano sempre i bischeri come dicono in Toscana.

Popi46

Mer, 25/10/2017 - 06:20

Signori,non avete torto,ma che cosa ci possiamo fare se ognuno di voi ha avuto in famiglia almeno un (1) minus che ha votato per costoro? Purtroppo non tutti sono dotati di comprendonio,ma tutti possono votare