Mps, Vigni e Mussari rinviati a giudizio

Ex presidente e ex direttore generale sono accusati di usura bancaria

Sono stati rinviati a giudizio l'ex presidente del Monte dei Paschi di Siena Giuseppe Mussari e l’ex direttore generale di Mps Antonio Vigni. I due sono accusati a Vallo della Lucania di usura bancaria nei confronti di un cittadino di Agropoli (Salerno).

L'uomo sostiene di aver pagato, fra il 2006 e il 2008, tassi d’interesse troppo alti per un prestito accesso presso la filiale di Agropoli del Monte dei Paschi di Siena. A suo dire, a fronte di un tasso soglia medio del 14,753 per cento, la banca avrebbe riscosso un Teg medio, che è il tasso effettivo globale, di quasi il 35 per cento. Mussari e Vigni sono finiti nell’inchiesta perché in qualità di presidente e direttore generale - stando all’accusa - avrebbero autorizzato interessi usurari ai danni del cliente della banca.

Commenti
Ritratto di pinox

pinox

Mer, 11/06/2014 - 22:23

in confronto alle altre porcate che ha fatto questo gentiluomo cosa volete che sia un accusa di usura bancaria.....non andrà in galera ne' per bancarotta ne' per usura....perchè le regole in questo paese sono fatte non per essere applicate, ma per essere messe in discussione quando c'è da applicarle al potente di turno. e non c'è da meravigliarsi se siamo arrivati sul fondo del barile , perchè siamo e rimaniamo i terroni senza regole d'europa!

paolonardi

Gio, 12/06/2014 - 05:05

Ma i "mandanti" politici sono gli intoccabili con la tessera.

linoalo1

Gio, 12/06/2014 - 08:12

Io mi ricordo che,quando scoppiò il caso MPS,si parlava di coinvolgimento di personaggi del PD!Non era vero o questi sono I soliti Capri Espiatori per la Pubblica Opinione?Lino.

Ritratto di pedralb

pedralb

Gio, 12/06/2014 - 08:27

Rinviati a giudizio????? in un Paese civile sarebbero subito stati condannati all' impiccagione......come del resto anche i ladri di Carige.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 12/06/2014 - 08:52

vengono puniti personaggi che rappresentavano il punto di contatto con il PD. infatti nel processo non vengono mai coinvolti, però noi sappiamo che TUTTA la toscana, compreso i comuni e la regione sono ancora coinvolte nella gestione del MPS! ancora peggio, c'era bersani dietro a questa politica economica del MPS, per ora a pagare il conto c'è solo mussari. ma i vertici del PD perché non vengono coinvolte?? :-)

gamma

Gio, 12/06/2014 - 09:11

Incredibile come sullo scandalo finanziario più grosso degli ultimi 100 anni (si parla di circa 20 miliardi) che coinvolge direttamente e indirettamente i vertici della terza banca italiana e i vertici del PD, i magistrati abbiano agito con tanta delicatezza, quasi si trattasse della "vergine cuccia" di pariniana memoria. Non hanno fatto una indagine, piuttosto un minuetto con mille inchini e stando attenti a non pestare neanche per caso i pieduzzi delicati di chi comanda veramente MPS. In questo idilliaco quadretto settecentesco non compare la drammatica immagine di un morto suicida o suicidato (nel '700 succedevano queste brutte cose) che ebbe il cattivo gusto e l'enorme indelicatezza di buttarsi dai piani alti della sede di MPS in Siena dopo parecchie concitate telefonate con ...???. Venti miliardi , pluff... spariti. Ma ci sono anche i 4 miliardi che il Prof. Monti prese dall'Imu che noi italiani avevamo giosamente appena pagato e li versò pari pari nelle esauste casse di MPS. Doveva esser un prestito ma si sa come vanno queste cose ... Suvvia dobbiamo essere patriottici. Ci hanno ciurlato circa 24 miliardi ma molto patriotticamente noi e i maggiori giornali nazionali ci siamo inchinati a 90 gradi di fronte alla superiore ragion di stato. Siamo italiani, dopo tutto.

angelomaria

Gio, 12/06/2014 - 09:12

E CHE SIANO CASTIGATI PER BENE!!!

angelomaria

Gio, 12/06/2014 - 09:14

SARA CHE LO TROVO INCIVILE E BARBARO ANCHE QUANDO TOCCA A LORO PARLO DEL LANCIO DELLE MONETEPRATICA POSSO DIRE PRECRISTIANA RILANCIATA DAI FORCAIOLI ROSSI BARBARI!!!!

mister_B

Gio, 12/06/2014 - 09:41

ma come, i giudici comunisti non avevano insabbiato tutto? naturalmente qui il garantismo va a farsi benedire, questi di MPS sono già da patibolo per i bananas.

Atlantico

Gio, 12/06/2014 - 10:01

La notizia è chiaramente falsa: come tutti sanno chi non è di destra in Italia non può essere rinviato a giudizio, come giustamente affermato da moltissimi lettori che commentano qui sul Giornale. La dottoressa Nenzi dev' essersi sbagliata ma questo può succedere a tutti. Primo invio 10.01