Mv cede il 25% a Daimler ed entra nella sfera Amg

Amg (Daimler-Mercedes) e Mv Agusta hanno concretizzato ieri una partnership strategica, come anticipato il 30 settembre dal Giornale , che prevede l'acquisto del 25% della casa motociclistica italiana guidata da Giovanni Castiglioni da parte del gruppo di Stoccarda. Nessun dettaglio è stato fornito sul prezzo della quota passata ai tedeschi. Si corona, in questo modo, il sogno del numero uno di Daimler, Dieter Zetsche, che tra l'altro ha preso casa sul lago di Como (a Lierna), poco distante da Schiranna (Varese), di salire in sella alla Mv.

La strategia di Amg - che detiene il 5% di Aston Martin, fornisce motori a Pagani e ha un accordo con l'italiana Santoni (scarpe) - è di costituire un «circolo» premiun all'insegna del lusso, delle alte prestazioni e dell'artigianalità. Mv resterà dunque italiana (Stoccarda non punta ad avere la maggioranza), ma potrà beneficiare delle sinergie e delle risorse economiche tedesche per crescere. Non è escluso, infatti, che i centri Amg nel mondo (Cina inclusa) possano ospitare anche le moto del costruttore italiano, i cui mercati sono Italia, Germania, Regno Unito, Usa e Giappone, gli stessi dove è presente Amg.