Natale, come risparmiare con lo shopping online

Per arginare il calo dei consumi molti siti di e-commerce lanciano promozioni per le feste, a partire dal "Black Friday"

Il Natale 2014 sarà l'ennesimo Natale di crisi? A dirlo potranno essere solo i dati dei consumi disponibili a gennaio, ma nel frattempo aziende e consumatori si stanno già attrezzando per contenere gli effetti collaterali della contrazione dei consumi.

Il canale più sfruttato per pubblicizzare le promozioni natalizie è, naturalmente, l'online. Campagne promozionali, newsletter, vendite private, giornate ad hoc per incentivare gli acquisti: sono sempre di più i siti di shopping online che offrono varie soluzioni di risparmio ai clienti in cerca di affari sotto Natale.

Una data da tenere a mente è quella del 28 novembre, quando anche in Italia un certo numero di aziende e siti internet celebrerà il cosiddetto "Black Friday", la tradizione importata dagli Usa che celebra, nel venerdì successivo al Giorno del Ringraziamento, l'inaugurazione dello shopping natalizio. In Italia hanno seguito l'esempio americano grandi nomi come Amazon e Apple, ma anche l'italiana Yoox.

Quasi tutti, tra i maggiori siti di e-commerce, hanno sezioni dedicate al Natale: ad esempio eBay, ePrice ed Amazon. Altri si sono attrezzati con newsletter che propongono una diversa idea regalo ogni giorno, come Showroomprive.com.

Parlando con Il Sole 24 Ore, il responsabile dell'Osservatorio sull'ecommerce B2C Netcomm del Politecnico di Milano Riccardo Mangiaracina spiega come diversi siti si stiano ormai attrezzando per soddisfare anche i desideri dei ritardatari, che spesso rimangono delusi dai tempi lunghi delle consegne delle vendite private: "I siti più evoluti - chiarisce Mangiaracina - pensano ai ritardatari e si dotano di scorte su alcuni prodotti adatti come regali di Natale. Così garantiscono consegne in 48-72 ore, che sono i tempi tipici dell'ecommerce quando il prodotto è in magazzino."

Commenti

angelovf

Lun, 01/12/2014 - 09:30

Chissà perché anche voi della redazione vi accanite a non parlare dei responsabili degli aumenti dei prezzi che ci ha portato in questo pantano, è una vostra convenienza non parlare di questo? Vogliamo finalmente parlare che l'euro ha danneggiato solo i normali cittadini poveri, tutti le aziende private e pubbliche si sono cautelati spremendo i pochi risparmi delle povere persone. Perché non ne parlate, queste non sono cospirazioni, toccano i vostri interessi ? Eppure Sallusti è serio ma nonostante questo, non si parla mai di questo. Grazie per la pazienza di leggere.