NEL MIRINO Via Nazionale striglia l'istituto aretino. Presto un cda. Titolo giù del 2%

Un miliardo di euro di ricavi: per McArthurGlen l'obiettivo è praticamente raggiunto, nonostante l'anno di pesante crisi del Paese. È il risultato della strategia di rilancio adottata dal gruppo proprietario di cinque Designer Outlet (tra cui quello di Serravalle Scrivia, nell'Alessandrino), pur in uno scenario economico difficile. Punti cardine del progetto sono gli eventi mirati (che hanno fatto diventare gli outlet una meta turistica) e gli investimenti: 80 milioni per gli ampliamenti di Castel Romano e di Barberino, con 71 negozi in più su una nuova superficie commerciale di 12.968 metri quadrati. Così, facendo i conti, si scopre che nei centri McArthurGlen italiani, i 763 negozi hanno registrato ricavi per 917 milioni (ecco appunto l'obiettivo prossimo del miliardo) con un più 14,6% rispetto l'anno precedente.
Tutto questo per 700 nuovi posti di lavoro che portano, complessivamente, gli impiegati a oltre 5mila persone tra occupati diretti e indotto. Numeri positivi, dunque, che premiano anche la volontà del gruppo di guardare oltre confine: «Il 51% dei turisti provenienti dall'estero arrivano, infatti, da Russia, Ucraina e Kazakhistan - spiega Roberto Meneghesso, country manager per l'Italia - il 23%, invece, da Cina, Corea del Sud, Malesia e Singapore. A fine 2013 oltre 18 milioni di persone avranno visitato uno dei nostri centri».