A New York record del Dow Jones

Avvio di settimana contrastato a New York, con i listini sostenuti dal nuovo calo del greggio e dalle indicazioni più rassicuranti sulle vendite di nuove case in novembre. I rialzi sono stati selettivi, e la notizia di una indagine della Sec sulle stock option ha penalizzato Apple, che cede il 4,5%, e UnitedHealth, in calo di oltre il 2%. Bene i tecnologici, con Ibm in crescita dell’1,3% e Level Comm dell’1,1%. A metà giornata l’indice Dow Jones ha segnato il nuovo record di 12,483,89. Nel Sud-est asiatico, bene Tokio che toccando quota 17223 ha ritoccato i massimi del maggio scorso, grazie anche al settore auto, dove Toyota cresce del 2%, dopo le indiscrezioni circa i rapporti con Ford e Mazda. In Europa ha fatto meglio Francoforte (più 1,6%), grazie alle performance degli automobilistici, con Bmw in crescita dell’1,8%, e DaimlerChrysler in rialzo dell’1,5%. A Parigi crescono del 3% Renault e Peugeot.