Offerte estere per Ansaldo Energia e Sts E Cdp si chiama fuori: «Non siamo l'Iri»


Non esistono altre proposte concrete. In altri termini, manca all'appello un progetto preciso da parte della Cassa Depositi e Prestiti. Questa, tramite il Fondo strategico, è da tempo tirata per la giacchetta da chi non vede con piacere l'idea di vendere energia e ferroviario agli stranieri. Un partito alimentato dagli stessi sindacati che, dietro alla bandiera dell'italianità, cela il timore del Partito democratico di perdere presa elettorale sullo strategico territorio ligure, sul quale insistono «le» Ansaldo. Così nel fine settimana, anche frange governative del Pd hanno soffiato sul fuoco di un presunto progetto Cdp-Fintecna per rilevare le attività «non core» di Finmeccanica.
Eppure ieri il presidente della Cdp, Franco Bassanini, ha detto che «è diffusa l'idea che siamo come la vecchia Iri. Ma non è così. Il Parlamento ci chiede cose che non è possibile fare». Dichiarazioni che, all'indomani delle indiscrezioni su un piano Cdp-Fintecna, che è proprio una vecchia holding di origine Iri, suonano come una sonora presa di distanza da progetti di questo tipo. Le offerte estere, invece, ci sono per davvero.
MZ