Ok del giudice: Citi patteggia per 730 milioni

Via libera della giustizia americana al patteggiamento da 730 milioni di dollari di Citigroup per risolvere una class action con la quale veniva accusata di aver fornito informazioni non accurate e omissioni su alcuni bond. «Siamo contenti di lasciarci il caso alle spalle» afferma un portavoce di Citigroup commentando il via all'accordo da parte del giudice Sidney Stein. L'accordo sul patteggiamento è stato raggiunto in marzo e riguardava la vendita di bond e azioni della banca a un gruppo di investitori fra il 2006 e il 2008. Intanto, arrivano nuovi guai legali per JP Morgan, l'istituto di credito più grande degli Stati Uniti per asset. Il dipartimento di Giustizia sta indagando per capire se la banca abbia manomesso il mercato energetico. A riferirlo è il Wall Street Journal che ricorda come solo 20 giorni fa, il gruppo avesse raggiunto un accordo da 410 milioni di dollari con la Federal Energy Regulatory Commission (Ferc) per porre fine alle accuse secondo cui JP Morgan aveva manipolato i prezzi dell'elettricità nel Midwest e in California.