Pensioni, la Consulta incalza il governo: "Applicate immediatamente la sentenza"

Mentre Renzi e Padoan prendono tempo, la Corte invita il governo a restituire i soldi ai pensionati: "Il ricorso non serve"

Mentre il governo prende tempo per capire come possa restituire i soldi sottratti ai pensionati con il blocco delle rivalutazioni, la Corte Costituzionale incalza palazzo Chigi e via XX settembre. "La sentenza della Consulta sulle pensioni e il blocco delle indicizzazioni, senza l’introduzione di eventuali interventi del governo, vale di per sè erga omnes ed è immediatamente applicativa: tecnicamente non serve un ricorso, anche se questa può essere una via per sollecitare il rimborso", spiegano sia fonti vicine alla Corte sia alcuni giuristi.

Le sentenze della Corte Costituzionale, salvo diverse indicazioni contenute nel provvedimento emesso dai giudici - che, in questo caso, non ci sono - acquistano efficacia il giorno dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Per ottenere il rimborso delle somme non percepite in termini di indicizzazione - spiegano le fonti - si deve fare una domanda all’Istituto pensionistico, non serve un ricorso, perchè dopo la sentenza la restituzione è un obbligo da parte dello Stato. Ciò non toglie che, come accaduto in casi, in casi analoghi, gli stessi avvocati possano consigliare la via del ricorso come strada per rendere più forte l’azione e per sollecitare il rimborso.

Commenti
Ritratto di orcocan

orcocan

Mer, 06/05/2015 - 21:13

Domanda in carta da bollo in triplice copia con assistenza di un avvocato, ricorso al TAR, dieci pater, ave, gloria e i diritti verranno riconosciuti quando avrai due metri di terra sopra la pancia. Non hanno i soldi, ma recuperare 30-40 miliardi di spreco pubblico come promette qualsiasi governo no eh?

Happy1937

Mer, 06/05/2015 - 21:14

Se il Signor Zanetti non rispetta le sentenze della Corte Costituzionale non rispetta la Costituzione e si deve dimettere.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di illuso

illuso

Mer, 06/05/2015 - 21:34

Meno soldi agli invasori fancazzisti africani che vivono sfacciatamente in hotel e qualche soldarello in più a coloro che hanno lavorato una vita.

Ritratto di gianky53

gianky53

Mer, 06/05/2015 - 21:35

Adesso vogliono anche governare? Bastardi.

gianfranco1966

Mer, 06/05/2015 - 21:43

voi sinistrati fino a ieri avete detto che bisogna rispettare le sentenze dei giudici. quindi MUTI E PEDALARE.

beale

Mer, 06/05/2015 - 21:47

è immorale che un parlamentare si esprima con quei toni. è immorale che un parlamentare non faccia alcun riferimento alla spending review, è immorale che un parlamentare facca del moralismo populista. se c'stato errore o incompetenza da parte dei predecessori di Zanetti perchè parlare di moralità verso i pensionati con assegno superiore al minimo? se vuole giocare a telethon, giochi con il suo denaro.

Ritratto di vonstop

vonstop

Mer, 06/05/2015 - 22:00

Se non possono pagare gli arretrati dovrebbero perlomeno rivalutare la pensione del 2015 !

magnum357

Mer, 06/05/2015 - 22:03

renxie e zanetti, fatevi le pxxxxxxxxxxxe !!!!!!!!

giottin

Mer, 06/05/2015 - 22:03

Mi sa tanto che questa sarà la classica goccia che farà traboccare il vaso, ne vedremo delle belle, sarebbe ora che saltasse tutto!!!!!! Branco di cialtroni, opposizione compresa!

marco190701

Mer, 06/05/2015 - 22:16

La consulta non può creare soldi che non ci sono. La politica fiscale non è sua competenza. L'art. 81 è stato ignorato. Il governo dovrebbe ignorarla.

moichiodi

Mer, 06/05/2015 - 22:20

Con tutto il rispetto per il dottor Valenza. Come può la Corte costituzionale "incalzare"? Ha emesso una sentenza, non è si mette ad incalzare.

Pigi

Mer, 06/05/2015 - 22:31

Renzi ha fatto con i magistrati e burocrati lo stesso errore di Berlusconi: cercare l'appeasement, tanto da nominare un loro grigio rappresentante alla presidenza della epubblica. Berlusconi ha seguito i consigli di Letta, ed è finito ai servizi sociali, Renzi si trova con questo macigno sulla strada della crescita, e non può neanche contare su una presidenza della repubblica amica, perché non c'è dubbio che questo presidente è il tipico rappresentante della burocrazia ingorda che imperversa da vent'anni e non ci penserebbe due volte prima di buttarlo a mare, se non si prostra del tutto.

jeanlage

Mer, 06/05/2015 - 22:47

Per chi non ha mai lavorato, è probabilmente difficile capire che le pensioni della gente normale (quella che lavoro, non loro) è calcolata sui contributi versati e dal tempo. Tutto quello che i pensionati normali prendono, deriva da quello che hanno versato. Ridurre i soldi, senza ridare i contributi versati è un furto, perfettamente in linea con la legalità del PD che, più che a Robin Hood, si ispira al bandito Giuliano o a Totò Riina..

ammazzalupi

Mer, 06/05/2015 - 22:53

Cacciate fuori i soldi che mi avete rubato!!! KOMUNISTI di M..E..R..D..A!!!!!

Kupo

Mer, 06/05/2015 - 23:09

Non sono quelli del PD che hanno sempre detto che le sentenze si rispettano?.....solo quelle che fanno comodo a loro!!

BENNY1936

Mer, 06/05/2015 - 23:17

Ma perché mai occorrerebbe fare ricorso? Ma la burocrazia può superare i limiti del grottesco? Se il rimborso è dovuto si faccia il rimborso e basta !

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 06/05/2015 - 23:21

La scappatoia della banda di cialtroni al governo è quella di GIUDICARE IMMORALE LA RESTITUZIONE ALLE PENSIONI PIÙ ALTE. Hanno un senso della moralità del tutto particolare visto che non considerano IMMORALE AIUTARE I DELINQUENTI CHE COMMERCIANO IN CARNE UMANA.

giovannianselmo46

Gio, 07/05/2015 - 00:40

Non sapevo che il dott. Zanetti, nella sua attuale posizione di governo, potesse dare giudizi sulla moralità o sulla immoralità di qualcosa. Non mi sembra che ne abbia l'autorità. Al massimo potrà esprimere il proprio parere come cittadino, anzi, intanto che c'è, perchè non dà le dimissioni in modo di poter parlare liberamente?

Royfree

Gio, 07/05/2015 - 01:30

Governo di buffoni. Uomini dotati di una pochezza rara e devastante. veramente vergognosi.

Ritratto di drazen

drazen

Gio, 07/05/2015 - 02:05

Come volevasi dimostrare! Ecco il mio post 19 ore fa: "Giusto per chiarire le cose ricordo che l’effetto tipico delle sentenze della Corte Costituzionale italiana, che dichiarano l’illegittimità costituzionale di una norma legislativa, o parte di essa, è previsto dall’art. 136 della Costituzione, secondo cui “la norma cessa di avere efficacia dal giorno successivo alla pubblicazione della decisione,” quindi ha efficacia "erga omnes", indipendentemente da quanto pensa il Signor Zanetti. Si tratta di un effetto di annullamento puro e semplice, che cancella la norma incostituzionale dall’ordinamento giuridico e ripristina lo stato anteriore."

Ritratto di drazen

drazen

Gio, 07/05/2015 - 02:11

@marco190701 Il suo richiamo non ha alcun pregio: l'articolo 81 della Costituzione, nella formulazione modificata con la Legge Cost. 20.4.2012 n. 1, c'entra nella questione decisa dalla Corte Costituzionale come i cavoli a merenda. Se ne faccia una ragione!

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Gio, 07/05/2015 - 06:55

Ancora una volta il governo ha fallito. Mi auguro che alle prox. elezioni e speriamo siano presto, che tutti dico tutti si ricordino di lui NON VOTANDO LUI E TUTTA LA SUA CRICCA

Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Gio, 07/05/2015 - 07:30

fare domanda per una cosa dovuta? fare ricorso per rendere piu forte una motivazione? ma siamo matti!? ma dico di sale in zucca non ne avete!!! se e' dovuta lo stato deve restituire punto e basta, ma come puo un pensionato che magari ha gia pochi soldi andare da un avvocato? ma lo usate il cervello oppure e' un'ammasso di materia grigia puzzolente? siete proprio delle testa da PD

Iacobellig

Gio, 07/05/2015 - 07:30

...e i due buffoni istituzionali invece cercano di svicolare, interpretando a modo loro la fascia di pensioni cui applicare la sentenza!!!

Enzovecchio

Gio, 07/05/2015 - 07:41

Ormai siamo in pieno pre-Regime. Il Governo accoglie quello che gli pare,di quanto,in base alla Costituzione,e' obbligato ad adempiere.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Gio, 07/05/2015 - 08:17

Era un concetto così semplice e chiaro che non ci volessero nè avvocati nè ricorsi per riavere i soldi da confondere le menti terrorizzate dei pensionati. Ora è chiaro ? Contenti ?

giagir36

Gio, 07/05/2015 - 08:50

Prima o poi qualcuno si accorgerà che “Quando la Corte dichiara l’illegittimità di una norma di legge…..,la norma cessa di avere efficacia dal giorno successivo alla pubblicazione della decisione”, e allora il furto compiuto nel 2012 e 2013 è legale,perciò addio arretrati.

linoalo1

Gio, 07/05/2015 - 08:51

Grazie Napolitano!Grazie Monti!Ma loro,non vengono coinvolti?

onurb

Gio, 07/05/2015 - 09:13

marco190701. Ogni tanto si ricordi di mettere su ON l'interruttore che permette di attivare il cervello, sempre ammesso che il cervello ci sia. La Corte Costituzionale non può creare soldi, e fin qui sono d'accordo con lei, ma chi governa lo deve fare, in uno stato di diritto, nel rispetto delle sentenze. Queste le possiamo criticare quanto vogliamo, ma poi le dobbiamo applicare. Un assassino viene condannato all'ergastolo, che facciamo? lo mandiamo in galera o lo lasciamo andare per i fatti suoi? Il suo ragionamento non a coda di gatto scardina i principi su cui si regge una società democratica. Infatti, la conclusione del suo ragionamento, che lei non fa ma che scaturisce con piena evidenza da ciò che dice, è questa: il governo è legibus solutus: esattamente ciò che succede nelle dittature.

Clamer

Gio, 07/05/2015 - 09:17

Non capiscono che con 5 o 12 miliardi a disposizione dei pensionati si verificherebbe il tanto agognato aumento dei consumi interni?

carvan1234

Gio, 07/05/2015 - 09:19

E ti pareva che la Consulta non metteva fretta al Governo ? Il quaranta (40) p.c. di tutti quei miliardi che Renzi dovrà trovare, andranno al quattro (ripeto 4) p.c. di chi riceve le pensioni piu' alte, e guarda caso, tutti gli ex e attuali membri della Consulta ne fanno parte.

Ritratto di fluciano

fluciano

Gio, 07/05/2015 - 09:22

Zanetti non vuole, o non vorrebbe, rispettare la corte costituzionale. Prima di dimettersi - perchè questo deve fare - sottoscriva una dichiarazione su carta bollata dove rinuncia a tutti i vitalizi derivanti dall'attuale occupazione (le somme siano destinate a poveri) per accontentarsi di una pensione sociale.

giagir36

Gio, 07/05/2015 - 09:40

Prima o poi qualcuno si accorgerà che in base all’art. 136 della Costituzione “Quando la Corte dichiara l’illegittimità di una norma di legge…..,la norma cessa di avere efficacia dal giorno successivo alla pubblicazione della decisione”, e allora la fregatura che ci hanno dato nel 2012 e 2013 era legale,perciò addio arretrati.

geronimo1

Gio, 07/05/2015 - 09:46

Mi pare impossibile che al governo vadano simili dilettanti allo sbaraglio!! Se non sbaglio tra gli autori di questa genialata c'erano i professoroni della Bocconi!!!!! Ma lo capisce un bambino di cinque anni che NON si puo' andare a toccare le pensioni "formalmente" maturate!!!! Senno' via libera al completo Far West (ma li' le vittime sarebbero milioni, compresi i politici!!!)!!! E cosa vuole dire che non e' etico adeguare le pensioni piu' alte????? Questo e' frutto della solita ideologica volonta' di "equa spalmatura della miseria"!!!! Sarei invece curioso di capire se tra tante promesse i vitalizi sono stati aboliti (tra i nuovi intendo!!): non mi parrebbe proprio invece!!!!!!!!!!! Quindi per essere credibili i politici dovrebbero chiarire (ma senza se, ma transitori di applicazione...) se NON verranno piu' creati vitalizi da cariche politiche (e queste evidentemente conteranno come un normale e limitato periodo contributivo)....

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Sab, 09/05/2015 - 16:28

BUFFONI!!!