Pensioni più magre? ​Ecco come rimediare

I giovani di oggi avranno il 40% in meno e lasceranno il lavoro quattro anni dopo

Pensionati in attesa in un ufficio dell'Inps

Il futuro delle nostre pensioni è grigio, anzi nero. Se per i 55enni di oggi la previdenza sociale può ancora essere considerata una sorta di scialuppa di salvataggio per una anzianità rilassata, per i 25enni di oggi il vitalizio mensile sarà sempre più magro. Tanto magro da non mette in sicurezza la propria vecchiaia. Tanto che, se vogliono iniziare a risparmiare qualcosa, i giovani di oggi devono battere strade private e non affidarsi più allo Stato.

Come spiega il CorrierEconomia, che ha affidato a Progetica una simulazione sul futuro pensionistico del sistema Italia, un 25enne di oggi smettrà di lavorare intorno ai 69 e i 73 anni, mentre i 55enni di oggi andranno a riposo tra i 67 e i 68 anni. "Nello scenario mediano - spiega Andrea Carbone, partner di Progetica - il venticinquenne di oggi dovrà lavorare tre anni e sette mesi in più; ma nell'ipotesi estrema, l'età di pensionamento potrà andare ben oltre i settant'anni". Al di là dell'età di pensionamento, però, la sola certezza per i lavoratori è che il vitalizio mensile sarà di gran lunga inferiore rispetto a quello staccato oggi dall'Inps. "Nell'ipotesi peggiore - si legge - un giovane di oggi che staccherà con un'ultima retribuzione pari 3mila euro netti, avrà un vitalizio di 1.002 euro contro i 1.627 del papà 55enne di oggi". Il tasso di copertura rispetto all'ultima retribuzione scenderà, infatti, dal 54 al 33%. Si prospetta, insomma, un futuro alquanto magro. Non va meglio agli autonomi il cui assegno previdenziale si abbasserà da 1.386 euro a 832 euro: un taglio netto dal 46 al 28%

Commenti
Ritratto di cangrande17

cangrande17

Lun, 30/03/2015 - 10:52

Che bello scenario. Ritengo comunque, per quei pochi che hanno ancora un vero lavoro a tempo indeterminato (non il fasullo a tutele crescenti, che farà in modo di fare licenziamenti di massa ogni 3 anni), che sia opportuno lasciare il TFR in azienda e riscuotere il magro bottino a fine rapporto, piuttosto che farselo rapinare dai fondi che poi lo restituiranno mensilmente col contagocce sperando nella morte del cliente.

VittorioMar

Lun, 30/03/2015 - 11:14

...non sono tranquillo,sono preoccupato per le decisioni che prenderà il bocconiano dell?INPS!L'esperienza passata è stata negativa.

SanSilvioDaArcore

Lun, 30/03/2015 - 11:29

Io finirò la vecchia in galera ammazzando qualche politico all'età della pensione. Così risolvo 2 problemi in un colpo solo

vince50

Lun, 30/03/2015 - 11:51

Io credo che sia opportuno prevedere che tra 20/30 anni non ci saranno le pensioni,oppure bene che vada non consentiranno di vivere.Siamo al declino lento ma inesorabile,in futuro si costruisce noi lo abbiamo sistematicamente distrutto.

puponzolo

Lun, 30/03/2015 - 11:51

Concordo con Cangrande, meglio fare la formichina e depositare in un proprio conto che affidare i soldi a qualche fondo...sempre che non falliranno per speculazioni finanziarie o chissà che diavolo.

swiller

Lun, 30/03/2015 - 12:30

La soluzione .....una rivolta in piena regola.

swiller

Lun, 30/03/2015 - 12:31

SanSilvioDaArcore. Concordo.

ANTONIO MILANETTI

Lun, 30/03/2015 - 13:05

La vera truffa è che l'INPS è OBBLIGATORIA...per pagarsi principalmente gli stipendi del suo "Baraccone", cassa integrazione, invalidità fasulle, affitti di favore..ecc. Un amico americano era inorridito che il tuo futuro, i tuoi soldi te li amministra obbligatoriamente un Altro..."popolo di bambini", diceva. In una simulazione che feci ad Economia se invece di darli all'INPS li accontonassi mensilmente in CCT avrei ottenuto il doppio di quello che mi avrebbe dato Mamma Previdenza!!

Il giusto

Lun, 30/03/2015 - 13:17

Ricordo quando 10\12 anni fa la cgia di Mestre avvisava di questo pericolo!E venivano o ignorati o derisi!Ora che ci siamo arrivati ci si straccia le vesti!Ma tranquilli,i ristoranti e gli aerei sono pieni...

luigi.muzzi

Lun, 30/03/2015 - 14:05

toh guarda, gli autonomi con pensioni da fame... ma non erano tutti evasori e super ricchi ?