Pensioni, scende l'assegno nel primo trimestre

Sono state 95.381 le nuove pensioni liquidate nel primo trimestre del 2016, con un importo medio di 942 euro

Sono state 95.381 le nuove pensioni liquidate nel primo trimestre del 2016, con un importo medio di 942 euro. È quanto emerge dall'Osservatorio Inps sui flussi pensionistici. Nei primi sei mesi dello scorso anno le nuove pensioni liquidate erano state 251.109, con un assegno medio di 1.001 euro. Nel primo trimestre 2016, spiega l'istituto previdenziale, a partire in particolare da febbraio, "si osserva una contrazione del numero di liquidazioni rispetto agli analoghi valori riferiti all'anno precedente per effetto dell'adeguamento dei requisiti di età ed anzianità all'incremento di quatto mesi della speranza di vita registrato dall'Istat".

Inoltre l’assegno medio mensile per le pensioni dei lavoratori parasubordinati liquidate nei primi tre mesi del 2016 è stato di 169 euro (erano 161 in media nel 2015). Lo si legge nel monitoraggio sui flussi di pensionamento dell’Inps che sottolinea come nel periodo le pensioni erogate ai parasubordinati siano state 5.935 e come l’età media alla decorrenza sia stata di 68 anni e sei mesi (67,6 nel primo trimestre 2015). I trattamenti sono basati esclusivamente sul sistema contributivo e su contributi versati dal 1996 in poi.

Commenti

unosolo

Gio, 21/04/2016 - 11:17

quanti soldi in più ha speso nel suo interno l' INPS per stilare e programmare le buste arancioni ? soldi serviti al solo scopo di portare soldi contanti nelle casse dello Stato sprecone.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 21/04/2016 - 11:30

Ma, in compenso, ha trionfato l'antifascismo...Vuoi mettere?

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 21/04/2016 - 12:43

Adesso ci sono anche i migranti che pappano.....

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 21/04/2016 - 13:20

Esiste ancora la reversibilità sulle pensioni dei papponi (90 elementi, il Veneto ne ha poco più della metà) che siedono sugli scranni del parlamento siculo? Una reversibilità speciale che si eredita, caso unico credo. Celebre il caso di quel parlamentare negli anni 50 del secolo scorso per una sola legislatura, che lasciò il diritto di reversibilità alla moglie per decine di anni per poi passare il diritto (sic) alla figlia che starebbe ancora percependo 2 mila euro al mese. Indagare prego! Cronisti vi vorremmo segugi di razza!...

marcosol

Gio, 21/04/2016 - 13:21

Articolo inutile e volutamente fuorviante

unosolo

Gio, 21/04/2016 - 15:15

forse se l'articolo avesse messo quanti soldi mese per mese perdono i pensionati era più veritiero ? il governo toglie soldi ai servizi e questi li prendono direttamente alla fonte con interessi tramite balzelli comunali , regionali e addizionali e ancora provinciali , governo ladro e le pensioni scendono continuamente,.

terminverpier

Gio, 21/04/2016 - 16:00

si è letto su tutti gli organi di stampa che la vita media im Italia (cioè la speranza di vita)è scesa di 0,3 anni per gli uomini e di 0,4 anni per le donne, nel 2015 ci sono stati 60.000 morti in più del 2014...per quei disgraziati dei nostri governanti vale solo il metodo Fornero...cioè la pensione al cimitero ! ! !

robertav

Gio, 21/04/2016 - 16:20

Hanno tutta la mia comprensione e la mia vicinanza e comprendo il loro stato d'animo di impotenza difronte a uno stato e soprattutto una giustizia che ti è nemica. Comunque è assurdo che questa famiglia sia così martoriata e sempre nell'occhio del ciclone, (come dimenticare la sentenza, che ha previsto un risarcimento folle, pari a manovra economica di uno stato) in fin dei conti, hanno creato pluralità nell'informazione, fornendo un servizio gratuito, hanno dato modo attraverso la pubblicità a molte aziende di espandersi, hanno creato e dato lavoro. Mi chiedo come facciano a resistere, hanno una tenacia e una determinazione, che pochi hanno, è una famiglia potente e influente, ma penso che il prezzo da pagare per loro, sia comunque alto. Però almeno hanno la capacità di difendersi.

unosolo

Gio, 21/04/2016 - 16:35

lo sbaglio del governo è non creare lavoro quello vero che porta soldi allo Stato e con quelli che si pagano i servizi , oggi abbiamo un governo che prende i soldi ai servizi e li distribuisce convinto di creare lavoro mentre la realtà è che usa soldi nostri per aumentare il debito Nazionale. governo incapace e ladro.

flip

Gio, 21/04/2016 - 17:01

unosolo. Per le buste arancioni magari la spesa non è un granché. Piuttosto il lauto stipendio di boeri che grava sui nostri versamenti. e non solo lo stipendio suo ma anche quelli di tutti i caporioni dell' inps. ma oltre gli stipendi ci sono gli accantonamenti per favolose liquidazioni. (a 5 zeri) e altro. La mancanza di denaro nell' inps non deriva solo dalle pensioni dei dipendenti privati, ma di quelli statali convogliati nell' ente senza alcun versamento da parte del governo. E poi adesso l'inps eroga la cassa integrazione che da sola vale diversi milioni di euro annui senza che ci siano i relativi fondi. L' Inps è mal gestita e con la scusa che ci sono i soldi versati dai pensionati si ruba a tutto spiano: Per finire, se il governo ha trattenuto i contributi ai dipendenti pubblici e non ha versati nelle casse dell' ente ha commesso il reato di APPRORPIAZIONE INDEBITA:

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 21/04/2016 - 17:10

@unosolo - 16:35 - Il governo non deve creare lavoro, sarebbe uno stato sovietico, deve solo agevolare con semplificazione e lotta allo spreco nella spesa pubblica. Nella realtà questo stato si nutre e ingrassa con il lavoro dei privati, che sempre più numerosi scappano altrove.

isaisa

Gio, 21/04/2016 - 17:45

All'Inps lo spreco proprio non ci vorrebbe, dato che ritoccano anche i centesimi sulle pensioni minime. Per dare un'informazione che non serve un cavolo a merenda con le buste arancioni hanno speso circa 8 / 10 milioni di euro calcolati per difetto ammesso che ogni busta sia venuta a costare 1,50. Se non sono scemi sono peggio !!

eugubensis

Gio, 21/04/2016 - 17:50

Quanti soldi vengono succhiati dal bilancio dello Stato e di fatto dall'INPS per assicurare la così detta solidarietà ai tanto nobilitati migranti. E quanti altri soldi per le pensioni sociali ad extra comunitari?

unosolo

Gio, 21/04/2016 - 17:52

x flip , purtroppo lo scrivo da diverso tempo , lo spreco istituzionale creato dai politici che oggi ne godono , quei diritti che si sono regalati e si mantengono ma creati con il nostro lavoro , mentre per noi le pensioni scendono i loro divertimenti crescono, saluti