Pensioni, scure sul Tesoretto: lo Stato dovrà restituire 1500 euro a 6 milioni di italiani

È il secondo fulmine a ciel sereno in pochi mesi e stavolta crea per i conti pubblici italiani una vera e propria voragine. Ora dove troverà i soldi Renzi?

È il secondo fulmine a ciel sereno in pochi mesi e stavolta crea per i conti pubblici una vera e propria voragine. Dopo il caso - non ancora risolto - dei dirigenti fiscali, che non pochi problemi ha creato e sta creando al lavoro quotidiano dell’Agenzia delle Entrate, la sentenza della Corte Costituzionale che ha bocciato il blocco delle pensioni voluto dall'ex premier Mario Monti e attuato dall'allora ministro Elsa Fornero ha colto alla sprovvista Ragioneria generale dello Stato e tutto il ministero dell’Economia.

Di calcoli ufficiali non ne sono stati ancora fatti, al di là di quelli di qualche tempo fa dell’Avvocatura generale, ma nei corridoi di via XX Settembre non si nasconde una seria preoccupazione per il bilancio pubblico. Che si tratti o meno effettivamente di 5 miliardi di buco, la Consulta ha infatti scompaginato di nuovo le carte, rendendo concreto il rischio di mandare in soffitta ogni buon proposito sulla destinazione del tesoretto renziano da 1,6 miliardi. Ma certo, va registrata la voce di Palazzo Chigi che assicura che, anche se difficile, si troverà una soluzione. Il "risarcimento" dei pensionati penalizzati dal Salva Italia potrebbe comunque scattare in automatico e costare caro a tutti gli italiani. "Se si dichiara illegittima la mancata corresponsione dell’adeguamento, quei pensionati ora hanno diritto ad averlo - tira le somme il viceministro dell’Economia Enrico Morando - la conseguenza è che l’adeguamento va corrisposto". Secondo il Messaggero, nel giro di due anni i pensionati che ricevono un assegno da 1.500 euro lordi avrebbero perso circa 60 euro al mese. Pertanto, lo Stato dovrà rimborsar loro circa 1.500 euro.

Le vere, rilevanti conseguenze saranno per i conti dello Stato. A pesare non sarebbero solo i rimborsi per gli anni in cui il blocco è stato dichiarato illegittimo (2012 e 2013), ma anche quelli per i mancati esborsi degli anni successivi, in una sorta di effetto trascinamento. Come aggravante della sua sentenza, la Consulta ricorda infatti che, per le modalità con cui opera il meccanismo della perequazione, ogni eventuale perdita del potere di acquisto del trattamento, anche se limitata a periodi brevi, "è, per sua natura, definitiva. Le successive rivalutazioni sono, infatti, calcolate non sul valore reale originario, bensì sull’ultimo importo nominale, che dal mancato adeguamento è già stato intaccato". In via ufficiale il ministero dell’Economia si limita a sottolineare che "il tema è all’attenzione" e che "si valuteranno le motivazioni della sentenza e l’impatto sulla finanza pubblica". Ma trovare liquidità fresca sarà un nuovo, estremo, rompicapo per tutto il governo, già alle prese con la spending review ed intenzionato in tutti i modi a non accrescere la pressione fiscale. Un escamotage lo suggerisce il presidente della Commissione Bilancio, Francesco Boccia, secondo cui le somme arretrate potrebbero incidere sulla riclassificazione delle poste di bilancio degli esercizi 2012 e 2013. Inevitabile però per quest’anno una valutazione sul saldo netto da finanziare e sul fabbisogno dello Stato. Con contraccolpi sicuri sul debito pubblico, che poi è il vero problema dell’Italia.

Commenti

swiller

Ven, 01/05/2015 - 10:25

Nella foto la persona giustamente più odiata dagli italiani, essere ignobile.

Ritratto di corvo rosso

Anonimo (non verificato)

michetta

Ven, 01/05/2015 - 10:33

L'ho detto e lo ripeto. Da Berlusconi e Napolitano, tutte le schifezze peggiori, sono nate, cresciute e sviluppate. Oggi, si paga dazio, per le loro incapacita' ed inettitudini! In questo Paese, NON esiste UNA persona degna di rappresentare il Paese e farne gli interessi! Tutti e dico TUTTI, pensano solamente agli interessi propri! Ma, un giorno, dovranno renderne conto a Dio!

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 01/05/2015 - 10:42

chiedeteli alle vostre risorse che andate a prendere in africa

ammazzalupi

Ven, 01/05/2015 - 10:42

Scimmia!

moshe

Ven, 01/05/2015 - 11:01

Politici, DIRITTI ACQUISITI, magistrati, DIRITTI ACQUISITI, gli unici ad esser stati massacrati nei loro DIRITTI ACQUISITI, sono stati lavoratori e pensionati; tutto questo grazie ai tre schifosissimi governi di re giorgio ed ai suoi degni compari di merende travestiti da ministri.

moshe

Ven, 01/05/2015 - 11:02

Guardate la foto, tipica rappresentanza dei penosi ministri dei governi di re giorgio.

Ritratto di echowindy

echowindy

Ven, 01/05/2015 - 11:07

VA RICORDATO CHE DONNA FORNERO ALLORA ERA AGLI "ORDINI DEL FEDELE EMISSARIO BOCCONIANO MARIO MONTI" (PER INDOLE) AGLI ORDINI DEI BULLI SINISTROIDI DI BRUSSELLES E DEI POTERI FORTI (BANCHE). 'MARIO MORTI' FINSE DI OPERARE PER UN CAMBIAMENTO RADICALE DEI PROBLEMI QUOTIDIANI DELLA GENTE, QUANDO IN REALTÀ OPERO’ “CLANDESTINAMENTE” PER UN PRONTO SOCCORSO DI 4 MILIARDI DI EURO (MASSACRANDO MEDIE-PICCOLE IMPRESE) PER SALVARE DALLA BANCAROTTA LA "BANCA ROSSA MONTE DEI PASCHI DI SIENA”

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 01/05/2015 - 11:16

Penso che l'immagine della "Elsa lacrimans" avreste potuto anche risparmiarcela. Per il rispetto dovuto alla nostra mucosa gastrica ed esofagea messe a repentaglio dai reiterati ed incontenibili conati di vomito.

Beaufou

Ven, 01/05/2015 - 11:27

Ma questi della Corte Costituzionale, sono lì solo per creare casini retroattivi? E se intervenissero a tempo debito, non risparmierebbero agli Italiani del bel mal di fegato? Ah, capisco, l'esame dei provvedimenti richiede studio, ponderazione, riflessione eccetera, e loro sono oberati di lavoro, non per nulla li foraggiamo come nababbi. Un'altra fetta di Italia da buttare nel bidone dei rifiuti, e più presto è, meglio è.

linoalo1

Ven, 01/05/2015 - 11:30

Ecco da chi siamo e siamo stati Governati!Da una vera Armata Brancaleone,comandata da un Vecchio Comunista!Solo Vecchio e,nemmeno un po',Saggio,come da comune credenza sui Vecchi!

denteavvelenato

Ven, 01/05/2015 - 11:51

Eh già, per questo noi di Forza Italia, o PDL ci eravamo opposti strenuamente a codesta riforma

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 01/05/2015 - 11:56

X swiller,non si dimentichi Napolitano, IL PROMOTORE DI TUTTO, CON LA BOLDRINI E IL FASCIO -CAPITALISTA DI MONTI, CHE HANNO FREGATO GLI ITALIANI DOPO IL GOLPE!!!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Ven, 01/05/2015 - 12:01

A che pro commentare? Ormai è tutta una risata...non ne vale più la pena! A me interessa invece far notare che la foto evidenzia tutti i tratti di un quadro del Caravaggio: l'istantanea di una figura sofferente e scavata che si staglia dall'ombra e un drappo rosso come lingua di fuoco che accende la scena. Il microfono come elemento di disturbo. Il titolo? Lacrime di coccodrillo.

Pigi

Ven, 01/05/2015 - 12:22

Sono tanti che se la prendono con la Fornero, come se fosse lei la responsabile del fatto che l'Italia spenda in pensioni quasi il doppio degli altri paesi dell'OCSE. Coloro che se la prendono con lei sono quelli che non hanno potuto approfittare delle "pensioni di giovinezza", pensioni a cinquantacinque-cinquantotto anni. Dicono costoro: il mio vicino è andato in pensione a cinquantasei anni, perché invece io devo tribolare fino a sessantacinque? Dovrebbero capire che era sbagliato prima andare a cinquantasei, non sbagliato ora andare a sessantacinque. Andare a cinquantasei significa rimanere venti- trent'anni a carico del sistema pensionistico, e qualunque sistema crolla con queste regole.

agosvac

Ven, 01/05/2015 - 12:36

Cerchiamo di chiarire una cosa che, forse, non risulta chiara ad alcuni. Non è che l'Inps ci paga le pensioni con soldi dati dallo Stato italiano, manco per niente! L'Inps gestisce un patrimonio immenso costituito dai soldi che tutti i lavoratori mensilmente si trovano trattenuti dallo stipendio. Sono soldi nostri, di quando lavoravamo, soldi che, se gestiti bene, dovrebbero assicurare la pensione a chi non lavora più. Il problema, quindi, non dovrebbe essere dello Stato, ma di come l'Inps ha gestito questa immensa fortuna. Se non dovesse avere i soldi da restituirci significherebbe che non ha gestito bene i nostri soldi ed allora si dovrebbe fare una sana inchiesta sul come ha gestito i nostri soldi. Ripeto : i nostri soldi, non sono soldi dello Stato, ma solo nostri!!!!!!!

Pigi

Ven, 01/05/2015 - 12:49

Beaufou. Non credere alla casualità. Le sentenze della corte costituzionale hanno una precisa tempistica, come le inchieste della procura di Milano. Le tengono in caldo e arrivano quando i governi e le maggioranze sono più deboli, oppure, e questo credo sia il caso, quando c'è da appropriarsi delle risorse, appunto, del "tesoretto". Se il governo voleva approfittare di queste risorse, paraltro ancora molto incerte, per qualche elemosina elettorale, i piani sono stati mandati in fumo.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 01/05/2015 - 12:55

Caro Pigi, la responsabilità è dei partiti che hanno dato, con leggi ad moltitudine, le pensioni ad una marea di persone che mai hanno versato alcun contributo. Comincino ad abolire e/o portare alla minima tutti quelli che prendono pensioni stratosferiche senza ave versato nulla, e vedrete che l'Inps sarà super liquida.

Ritratto di IRON

IRON

Ven, 01/05/2015 - 13:06

Calma : nel 2016 scattera' l' aumento dell' iva al 25%, poi ci sono sempre case, capannoni, macchinari ed attrezzature da tassare. Un' altra idea sarebbe quella di tagliare il "bonus elettorale" da 80 a 20 euro o toglierlo di qua per darlo di la'. Statesereni la fantasia non manca.

Tarantasio.1111

Ven, 01/05/2015 - 13:14

Oltre ad avere una faccia di mxxxa...Ha fatto come il lupo nella favola di cappuccetto rosso, si è travestita con gli abiti della nonna buona, ma in realtà, ha affilato i denti per divorarci!

bezzecca

Ven, 01/05/2015 - 13:14

La Fornero dovrebbe pelare cipolle tutto il giorno , dopo si che piangerebbe sul serio

giovaneitalia

Ven, 01/05/2015 - 13:24

Sono anni che spremono come limoni i soliti Italiani e i poveri pensionati, ora credo che sia arrivato il tempo di restituire (con gli interessi) il mal tolto. Detto questo, credo che chi si é alternato al Welfare per gli ultimi anni sia stato un grande incompetente, del resto cosa possiamo aspettarci da gente con lauree comprate all´estero. Povera Italia.

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 01/05/2015 - 13:38

Il piazzista di pentole e tranquillo, starà già pensando ad una nuova tassa...la fantasia non gli manca.

Doc71

Ven, 01/05/2015 - 13:57

Leggi Anticostituzionali, Dirigenti illegittimi che firmavano atti senza averne la facoltà. Possibile che la Magistratura non intervenga per processare questi Sciacalli.

little hawks

Ven, 01/05/2015 - 14:14

Facciamo una legge che contrasti la mancanza di tempestività della magistratura. per esempio decretiamo un 5% dello stipendio in meno per ogni mese di ritardo nel dare la sentenza definitiva a partire dall'inizio, dall'apertura del fascicolo, dalla prima udienza del primo grado di giudizio o quel che vi pare ma da subito. Vedrete che così facendo il nostro paese ritorna subito ad essere competitivo ed efficiente. Adesso chi paga tutti questi arretrati che si sono accumulati per anni?

igiulp

Ven, 01/05/2015 - 14:19

Sono convintissimo che gli 80 euro dati ad alcuni e non a tutti, senza tenere conto del reddito familiare e rispettivi carichi, sia qualcosa che crea grossi motivi di incostituzionalità. Lottare per ristabilire l'uguaglianza di tutti i cittadini siano essi incapienti, lavoratori o pensionati.

curatola

Ven, 01/05/2015 - 14:37

basterebbe introdurre il silenzio assenso anche per i giudici.

Anonimo (non verificato)

morodi

Ven, 01/05/2015 - 15:04

Il mio cedolino dello stipendio del Marzo 1996:imponibile INPS 5.654.000 lire, stipendio netto 3.673.000: quindi quasi DUE milioni di tasse,ovvero Irpef 1.400.000, contributo pensione inps 450.000, contributo sanita' 34.000.- Inoltre , a scopo indicativo, vengono evidenziati i contributi previdenziali e di sanita' pagati dal datore di lavoro ( 1.600.000 lire e 430.000).- Quindi da 7.684.000 il mio netto e' stato di 3.673.000: dunque quasi QUATTRO milioni di tasse pagate a vario titolo.-Inoltre io non ho prodotto reddito per lire 7.684.000, ma molto di piu' ovvero il guadagno del mio imprenditore.-Per finire, su gli acquisti da me effettuati, ho pagato la mia brava quota di IVA.-Ora sono in pensione, e, sentire gente che viene a sindacare sulla mia pensione, dopo tutto quello che ho pagato nella mia vita lavorativa, mi da' parecchio fastidio.-E' ora di finirla di campare sulle spalle degli altri!!

Beaufou

Ven, 01/05/2015 - 15:38

Pigi: non credo proprio alla casualità. Ma non mi va bene nè la discrezionalità nè la tempistica dei signori (si fa per dire, eh) della Corte Costituzionale, che considero parassiti della società, di cui, ripeto, ci si dovrebbe sbarazzare al più presto.

Ritratto di Tristano

Tristano

Ven, 01/05/2015 - 15:41

Chi dobbiamo ringraziare per questa ennesima porcata ? Senza dubbio al proponente Monti, a chi la annunciò Fornero ma anche al pregiudicato berlusconi che votò a favore del DL Salva-Italia

Ritratto di Tristano

Tristano

Ven, 01/05/2015 - 15:46

@DenteAvvelenato scrive "Eh già, per questo noi di Forza Italia, o PDL ci eravamo opposti strenuamente a codesta riforma" Io spero che tu lo dica in senso sarcastico perché, altrimenti, ti dovrei ricordare che questa porcata è passata col voto favorevole del pregiudicato (insieme ad altre porcate da lui votate a Monti, salvo quelle contro le sue aziende)

frateindovino

Ven, 01/05/2015 - 15:59

ma perchè mettete questa foto di questo personaggio? sembra "Il Grido di Munch" simbolo dell'angoscia e dello smarrimento, (disperazione esistenziale) ma la signora in questione non credo abbia mai avuto questi problemi, il cxxo agli italiani lo ha fatto, la lacrima di circostanza fanno solo ribrezzo, io penso a quello che ci abbiamo rimesso grazie a questo "malefico" personaggio, auguro a lei al suo capo e a chi ambedue li ha messi a governare una brutta vecchiaia, devono pagare per il male che ci hanno fatto.

Ritratto di gianniverde

Anonimo (non verificato)

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 01/05/2015 - 17:01

Come ho gia scritto ieri(mentre li era notte e quindi non si sara letto) NON illudiamoci,sicuramente il CONTABALLE insieme ai suoi della banda RUBOTTI,si inventera qualche "leggina" ad HOC che fara passare con la fiducia abitudinaria,per RITARDARE al massimo la restituzione,sperando che nel frattempo tanti MUOIANO!!AMEN!!! Saludos dal Nicaragua

Stefano Matera

Ven, 01/05/2015 - 17:32

perfetta donna di sinistra: microcefala e brutta come la morte, no molto più brutta della morte

Ritratto di zanzaratigre

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Squalo2

Ven, 01/05/2015 - 18:13

Bisognerebbe che i quattrini necessari venissero recuperati da tutti i componenti del governo Monti,e dal ex presidente della Repubblica ,responsabile del golpe.

Pigi

Ven, 01/05/2015 - 18:37

Anna 17. D'accordissimo. Ma anche chi ha versato contributi per quarant'anni, perché ha iniziato a lavorare a sedici, non può andare in pensione a cinquantasei. Puoi capire che, con l'attuale speranza di vita media, percepirebbe una pensione per venticinque anni, e i versamenti di quarant'anni non bastano certo a coprirli.

denteavvelenato

Ven, 01/05/2015 - 18:50

@Squalo2 Sarebbere giusto contribuissero a pagare pure coloro che sostenevano il governo Monti, e che diedero il voto favorevole, facendo passare la riforma

CIGNOBIANCO03

Ven, 01/05/2015 - 19:14

Renzi??? farà come per gli ottanta euro;li prende da parte e li sposta dall'altra, tipico dei pifferai magici.Poveri lavoratori, continuamente presi per i fondelli.

denteavvelenato

Ven, 01/05/2015 - 19:24

@Tristano esatto!

unosolo

Ven, 01/05/2015 - 19:26

la cosa più assurda sarà quella che per non dare subito i soldi persi i pensionati dovranno richiederli , magari , al giudice , presentare una istanza insomma , ma i sindacati ? a cosa servono ? dovrebbe essere automatico come fu il blocco , poveri pensionati ancora a spendere soldi.

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Ven, 01/05/2015 - 19:35

Che Sergio Rame non sia una cima è comprovato anche da questo articolo. Vediamo: il "buco" è di 5 miliardi, ma se 1.500 euro per 6.000.000 di pensionati non fa NOVE (9) miliardi? Quindi NON 5 .....

angelorosa

Ven, 01/05/2015 - 20:27

ho letto che personaggi tipo il "michetta" si lamentano e fanno di tutta l'erba un fascio. Mio caro michetta e soci, proprio per dare a cesare quello che è di cesare ricordo a loro, che Berlusconi nel primo governo aveva corretto la "curva" del prelievo fiscale sui redditi più bassi che, poi, con l'avvento del governo del "mortadella" l'hanno subito abrogata. Inoltre, Il governo del Berlusca ha portato le pensioni minime da 500.000 mila lire a UN MILIONE. Chiaro michetta e soci.

umbro80

Ven, 01/05/2015 - 20:33

Salvini aveva ragione ancora una volta...Ne sta azzecando parecchie...non sarà un filosofo ma dice molte verità...

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 01/05/2015 - 22:49

Mettete Anonimo non autenticato e poi appare la scritta “Non sono consentiti commenti duplicati” Il mio commento è questo: Però in questo Stato retto da pagliacci il fautore di quella bella pensata, tal signor Monti, e la sua tirapiedi lacrimuccia non pagheranno nulla per la porcata fatta

Ritratto di ARTEMISIA2015

ARTEMISIA2015

Ven, 01/05/2015 - 23:08

Ma questa ixxxxxxxe non era esperta di problemi del lavoro? Ecco perché siamo ridotti così . La Costituzione mica è stata sospesa nel periodi incriminato infatti i magistrati hanno continuato a prendere la solita pensione anche se esagerata !

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 02/05/2015 - 00:51

Ma questa piagnona non poteva rifiutare di entrare a far parte del governo dichiarando subito la sua incapacità? È infantile mettersi a piangere DOPO AVER FATTO ERRORI CHE HANNO COINVOLTO LA VITA DI MOLTI CITTADINI. SOLO IL DELIRIO DI UN COMUNISTA poteva arrivare a consegnare il paese nelle mani di inetti cialtroni.

Duka

Sab, 02/05/2015 - 08:17

E DOVE LI VANNO A PRENDERE TANTI SOLDI? ALTRE TASSE IMMAGINO, CIO' NON OSTANTE LA RECITA QUOTIDIANA DEL BULLO E' : TUTTO VA BENE MADAMA LA MARCHESA- Mettere il paese nelle mani di 4 sbarbatelli incapaci e sprovveduti bisogna proprio avere il cervello fuso.

unosolo

Sab, 02/05/2015 - 10:21

intanto che si discute ci prendono altri soldi corca 23 euro a pensione questo mese di maggio è iniziato con le falsità dei sindacalisti Nazionali e poi oggi la sorpresa pensioni che scendono ancora 23 euro , sindacati e politici ci levano anche le pensioni piano piano , questo anno senza aumenti ma solo prelievo forzato in busta paga e siamo arrivati ad una rapina di 65 /80 euro a pensione. ladri.

michetta

Sab, 02/05/2015 - 13:10

x ANGELOROSA - Ricevo e rispondo (senza i...soci!) Berlusconi, avra' anche aumentato le pensioni minime,ma ha fatto un grandissimo casino. E mi spiego. Ho il piacere di avere una moglie che,avendo lavorato piu' di 20 anni,una volta raggiunta l'eta' della pensione,HA OTTENUTO LA PENSIONE PER CONTRIBUTI VERSATI di 450 EURO! Ho detto e ripeto, "per contributi versati"! L'aumento delle pensioni,cosiddette minime,che Berlusconi ha innalzato,sono quelle di tutti i nullafacenti (cioe' di chi NON ha versato alcunche'),che pero' chissa' perche' in questo Paese, ad una certa eta',hanno DIRITTO alla pensione (sic!),compresi i nordafricani,che hanno RAGGIUNTO i loro figli clandestini ed invasori in questa maledettissima Italia! E poi, vorrei rammentare delle promesse berlusconiane, dell'Irpef 23% e 33% (ari-Sic!) Understand? Capito?

michetta

Sab, 02/05/2015 - 13:20

x UNOSOLO - I sindacati tanto richiesti,per avere le nostre ragioni,si sono sparpagliati così bene,da RAZZOLARE,attraverso i vari CAF,l'ultime risorse rimaste a noi poveri pensionati specialmente. Si figuri,che per la compilazione OBBLIGATA - attraverso loro - di un 730, "CONGIUNTO" con annesse anche le SPESE SANITARIE, mi sono rivolto ad un CAF CISL, a differenza di quanto fatto precedentemente (CAF UIL). Mi sono sentito contestare,tutte le spese per lavori di ristrutturazione,gia' alla quarta e quinta rata annuale e quindi, gia' ammesse da quattro anni (sic!), SOLO PERCHE', "QUESTO E' UN CAF DIVERSO DA QUELL'ALTRO"!!!!....e' stata la risposta, avuta dall'incaricato e NOI,NON CI POSSIAMO FIDARE DEL LAVORO SVOLTO DA ALTRI! Ecco, questi sono i sindacati, che odiare con tutto il cuore e' forse troppo poco!

Luis53

Sab, 02/05/2015 - 13:35

Pigi sono uno di quelli andati in pensione a 57 anni lavorandone 41e 8 mesi. Mi dica lei cosa mi anno regalato?

Pigi

Dom, 03/05/2015 - 10:10

Luis53. Riprovo a rispondergli, visto che l'ultima risposta non è apparsa ancora. Tutti sono convinti di aver lavorato abbastanza, di aver diritto, eccetera. Ecco perché occorre fare i conti: per evitare che ognuno giudichi con le sue personali senzazioni. Lei ha lavorato 42 anni, e con le attuali aspettative di vita rimarrà oltre venti a carico del sistema pensionistico. Un anno di pensione ogni due di lavoro. Se ne ha diritto lei, tutti ne avrebbero diritto, no? Bene, se a tutti fosse concesso di fare come lei, il sistema andrebbe a fondo in poco tempo. Quindi lei avrà almeno dieci anni di pensione REGALATI.

unosolo

Dom, 03/05/2015 - 14:32

potremmo parlarne me non serve , il furto esiste è stato accertato ma non è solo quello che crea il buco nelle casse dello Stato , il buco è l'enorme spreco politico , comunale , regionale e provinciale , da anni che gli aumenti delle pensioni vengono assorbiti dalle addizionali oltre le tasse normali , questo mesi le pensioni sono scese di 25 euro mediamente e sapete il motivo ? le tasse nascoste nuove nuove , e queste faranno scendere anche i stipendi , governo ladro che per mantenere il potere assume altri parassiti continuamente.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di franco_DE

franco_DE

Mer, 06/05/2015 - 21:46

dovete scrivere che ladri ci sono nel PD al governo senza paura.

Ritratto di romy

romy

Mer, 13/05/2015 - 23:12

Chiunque abbia deciso, secondo la Consulta, le motivazioni indicate alla base del decreto sono blande e generiche, mentre l’esito che si produce per i pensionati è pesante. “Deve rammentarsi – si legge nella sentenza – che, per le modalità con cui opera il meccanismo della perequazione, ogni eventuale perdita del potere di acquisto del trattamento, anche se limitata a periodi brevi, è, per sua natura, definitiva. Le successive rivalutazioni saranno, infatti, calcolate non sul valore reale originario, bensì sull’ultimo importo nominale, che dal mancato adeguamento è già stato intaccato”.Datevi una mossa,la crisi è di tutti non solo dei pensionati.