Pensioni, uscita anticipata: vent'anni di rate da pagare

Per quanto riguarda le pensioni e l'uscita anticipata il governo propone un prestito da far rientrare in 20 anni con gli interessi

La stima dei costi per la flessibilità in uscita è di 10 miliardi. Lo avrebbe riferito - secondo quanto si apprende - il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Tommaso Nannicini, ai sindacati presenti all’incontro a palazzo Chigi. Il coinvolgimento degli istituti finanziari, delle banche e delle assicurazioni - avrebbe spiegato Nannicini - non verrebbe fatto per una questione ideologica ma nascerebbe esclusivamente dal rispetto dei vincoli di bilancio. "Non vogliamo modificare la Fornero ma flessibilizzare in uscita dal lavoro con strumenti finanziari. La flessibilità in uscita non deriva dal cambiamento della Fornero", ha aggiunto Nannicini. Il prestito pensionistico per chi lascia il lavoro prima dell’età di vecchiaia dovrà essere restituito con rate fino a 20 anni con gli interessi, ha spiegato sempre Nannicini. Ci sarebbe un costo diverso per chi perde il lavoro prima di raggiungere i requisiti per l’accesso alla pensione e per chi decide di lasciare spontaneamente l’impiego. Il sottosegretario Nannicini afferma che non si tratta di penalizzazione ma solo di una "rata di ammortamento".

L'ipotesi del governo, dunque, aggiunge, sempre secondo quanto si apprende, è l'anticipo finanziario della pensione netta per gli anni che mancano a quella di vecchiaia. Non una penalizzazione classica, perciò, continua, "ma solo una rata di ammortamento di 20 anni" con la copertura assicurativa ed una detrazione fiscale sulla parte capitale anticipato per alcuni
soggetti più deboli e meritevoli di tutela.

Commenti

vale.1958

Mar, 14/06/2016 - 17:15

Eccoli qua ancora RENZI e il suo governo che aiutano ancora le banche e le assicurazioni..a scapito dei lavoratori!!ma vogliamo mandare a casa questi ladri al governo si o no? basta votare NO ad Ottobre e questi ladri collusi vanno a casa!!

Blueray

Mar, 14/06/2016 - 17:28

Non capisco la ratio. Se uno esce prima ha una riduzione stipendiale dovuta al minor montante contributivo maturato. Se Nannicini mi fa avere un prestito, pari al montante rimanente che non verso, che devo restituire in 20 anni e le cui rate mensili vanno scalate dalla pensione, sono tornato al punto di partenza, solo che qui pago in più gli interessi alle banche per 20 anni. Dov'è il vantaggio per un pensionato medio, posto che per quelli meritevoli di tutela c'è già aperta la porta dell'assistenzialismo con detrazioni fiscali?

tiromancino

Mar, 14/06/2016 - 17:39

Un mutuo per vivere,qualcuno guadagna sempre

puntopresa10

Mar, 14/06/2016 - 19:13

Fatemi una simulazione reale,il resto sono solo chiacchiere.

aldoroma

Mar, 14/06/2016 - 19:43

VOTATE E VOTATE SEMPRE IL pdr....DI PINOCCHIO

Linucs

Mar, 14/06/2016 - 19:53

Non capisco. Con questa gente al comando, dove sono i pogrom per le strade?

vince50_19

Mar, 14/06/2016 - 20:22

Ennesimo invio (Sperem che passi..) Aveva detto bene Paolo Barnard sulle pensioni e sulla Fornero - http://www.azioneculturale.eu/2016/04/lunione-europea-persegue-gli-interessi-dei-grandi-gruppi-finanziari/ -

VermeSantoro

Mar, 14/06/2016 - 20:26

Pur di salvare la faccia e proteggere la Fornero dalle bestemmie che da tutta italia si elevano nei confronti di quella sciagurata ministra del lavoro... adesso hanno ideato l'ennesima ...., ma chi volete che aderisca a una cazzata simile ?

peppe964

Mar, 14/06/2016 - 22:11

Vediamo se ho capito: io ho iniziato a lavorare a 15 anni tesserato in regola, tra 7 anni avrò 59 anni con 44 anni di contributi versati ma siccome non ho 63/67 anni non potrò andare in pensione quindi se voglio andarci dovrò andare in pensione anticipata facendo un mutuo da restituire in 20 anni con gli interessi, quindi dov'è il vantaggio per me per andare in pensione. Faccio presente che ho un lavoro manuale salendo e scendendo da scale e ponteggi e così facendo non potrò essere sostituito rallentando di conseguenza la produzione. Morale il mio datore di lavoro sarà costretto a trovare un modo per lasciarmi a casa obbligandomi cosi ad accendere il mutuo per la pensione anticipata. Risultato la banca oppure l'assicurazione che mi concederà il mutuo ci guadagnerà mentre io ci perderò. Continuate a votare così che va bene......

ILpiciul

Mar, 14/06/2016 - 22:11

Eh be, si vede che sono "studiati" per pensare a certe soluzioni. Coi soldi degli altri, è capace anche mia nonna in carriola, anzi, da brava e laboriosa nonna avrebbe anche risolto altri problemi di economia. Questi, saranno anche studiati ma sembra siano caduti da piccoli e abbiano sbattuto la testa e gli effetti sono ben visibili. Ahi noi!

TitoPullo

Mer, 15/06/2016 - 00:35

Un'altro espediente per spartire la miseria....ma va la Pulet !!

misuracolma

Mer, 15/06/2016 - 01:01

una parola, una parola sola mi vien da dire per esprimere la sdegnata ammirazione per l'ennesima genialata renziana... APESTICAZZI!!!