Dal pm di Uni Land un disturbo per Stefanini


Mentre i vertici di Unipol, con gli aumenti di capitale in via di conclusione, si apprestano a vincere la partita su Fonsai, per loro una nuova grana potrebbe profilarsi all'orizzonte. Nell'ambito della maxi inchiesta per truffa condotta dalla Procura di Bologna e dalla Guardia di Finanza sulla società immobiliare Uni Land, il presidente di Unipol, Pierluigi Stefanini, risulta indagato per il ruolo svolto come componente del consiglio di amministrazione da febbraio a novembre del 2006. Secondo gli ultimi rumor, Stefanini sarebbe stato già raggiunto dall'avviso di conclusione delle indagini (che tipicamente precede la richiesta di rinvio a giudizio). Un'inchiesta che non riguarda la compagnia di Via Stalingrado, è vero, ma potrebbe lederne indirettamente l'immagine in un momento particolarmente delicato.