Positano abolisce la Tasi: "La casa è un bene sacro"

Il sindaco del Comune nella Costiera Amalfitana ha eliminato la tassa: "I cittadini vanno tutelati, non ingannati"

Una buona notizia per i cittadini di Positano (Salerno). Il sindaco Michele De Lucia ha infatti abolito la Tasi, la Tassa sui servizi indivisibili come ad esempio la manutenzione stradale o l’illuminazione comunale. In un periodo in cui i cittadini sono tartassati dalle tasse, in una morsa avvolgente che non permette più ai contribuenti di respirare, De Lucia compie una mossa quasi rivoluzionaria. I positanesi si ritroveranno a non pagare l'odiata Tasi non solo sulle prime e le seconde case, ma anche sui negozi e le altre attività imprenditoriali. "Questa decisione - ha detto il sindaco, eletto con una lista civica di centrodestra - è maturata dalla convinzione che i cittadini vanno tutelati e non ingannati, che occorre governare con chiarezza e trasparenza, che la strada giusta non è quella di soffocare i cittadini di tasse, ma soprattutto che la prima casa rappresenta un bene sacro e pertanto non va toccato, né tassato".

Positano, comunque, non è l'unico Comune che è riuscito nell'impresa. Anche a San Lorenzo Bellizzi, in provincia di Cosenza, l'amministrazione comunale ha abolito la Tasi. Qui, però, è stato grazie all'investimento nel fotovoltaico. Nel 2012 infatti il Comune aveva investito sull'energia rinnovabile installando a Francavilla Marittima, Cassano allo Ionio e a Corigliano Calabro degli impianti fotovoltaici. Questa iniziativa ha permesso al Comune di poter avere degli introiti che hanno portato il bilancio in attivo. La diretta conseguenza, dunque, è stata la diminuizione della pressione fiscale con la cancellazione della tassa. Il sindaco, Antonino Cerosimo, ha riferito che l'investimento sul fotovoltaico porterà introiti garantiti per i prossimi 25 anni.

Dopo San Lorenzo Bellizzi e Positano, un altro comune campano potrebbe abolire la detestata tassa. In questi giorni, infatti, il comune di Telese Terme, in provincia di Benevento, sta definendo la manovra di bilancio dei prossimi anni. Sembra che l'amministrazione comunale abbia deciso di determinare un'aliquota Tasi pari a 0. Eliminando anche l'obbligo di dichiarazione.

I piccoli comuni, dunque, sembrano aver capito che per aiutare i cittadini bisogna diminuire la pressione fiscale, e non continuare ad aumentare le tasse.

Commenti
Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Mer, 03/09/2014 - 14:20

Ma bravo questo sindaco che riconosce che la casa non è un lusso ma un bene sacro, peccato che quelli al governo non lo capiscono. Solo Berlusconi ha avuto il merito di capirlo, ma quante critiche le sono piovute adosso.

max.cerri.79

Mer, 03/09/2014 - 14:31

Guarda caso, tutti comuni a sud... Loro possono, le tasse le dobbiamo pagare noi, per mantenere loro e gli africani

angelomaria

Mer, 03/09/2014 - 14:33

IL CENTRODESTRA !!QUANDO AL FIANCO LEGGO L'INIZIO D'UN'ALTRO ARTICOLO DOVE AFFERMA PURTROPPO PERCHE MIO FRATELLO !"MILANO"CI VIVE PISAPIA HA RADDOPPIATO LE TASSE TANTO PERCHE I TANTI PECORONI CHE OGNI TANTO VENGONO E FECCIARE QUESTO SITO CAPISCANO DOVE VIVE LA GIUSTIZIA SOCIALE!!!!!!

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Mer, 03/09/2014 - 14:56

Quindi si può fare! Se questi sindaci è perché amministrano la loro città, come una buona società privata. Complimenti.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 03/09/2014 - 15:04

Ma hai anche gli introiti del turismo, non tutti possono.

Boxster65

Mer, 03/09/2014 - 15:08

Il Sindaco di Positano ha abolito la TASI semplicemente perchè tutte le case ivi insistenti risultano abusive e quindi non accatastate, pertanto il gettito sarebbe stato nullo.

ex d.c.

Mer, 03/09/2014 - 15:11

L'unico sindaco serio in Italia. Ma anche noi non reagiamo, lasciandoci spellare come polli senza protestare. Abbiamo fatto tante dimostarzioni contro la TAV che interessa pochissimi italiani, ma nessuna contro l'IMU sulla prima casa che interessa quasi tutti. Siamo un popolo strano!

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Mer, 03/09/2014 - 15:12

Speriamo sia seguito da tanti altri, ma ne sono molto dubbioso, perchè, abolendo questa tassa, non potranno avere soldi da sperperare.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mer, 03/09/2014 - 15:33

Basta una notizia "positiva" per scatenare un putiferio. Ovvio che ogni Sindaco dovrebbe sapere come va la Sua gestione. Se può dare una mano ai propri cittadini perchè "crocifiggerlo" o affiancare scelte Politiche o Geografiche. Intanto ha salvaguardato il cittadino e di questo bisogna dare atto; saranno i Positani eventualmente a smentirlo. Per il resto dei Comuni d'Italia ognuno ha quel che si merita. Bravo Sindaco di Positano per questa decisione!!

titina

Mer, 03/09/2014 - 15:35

Già si pagano le addizionali comunali, in effetti pagare un'altra tassa per i servizi è un furto. Comunque non è sul possesso di casa, anche chi sta in affitto paga perchè usufruisce di servizi invisibili ( scusate, ma li chiamo così: il mio comune è pieno di buche da secoli)

oggettivo

Mer, 03/09/2014 - 16:03

vorrei far semplicemente notare che positano ha meno di 4000 abitanti,praticamente arroccato senza grandi strade, i servizi pubblici fanno capo al servizio provinciale,ha una superficie di 8 km2 insomma non che sia un comune con molte spese fisse....in compenso gli introiti del turismo potrebbe essere rilevanti... mi chiedo quanto sia la tassa di soggiorno per i turisti???

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Mer, 03/09/2014 - 16:21

In Emilia potrebbero investire nell'oro, nel petrolio, nel fotovoltaico, avere rendite garantite per mille anni, ma non cancellerebbero mai nessuna tassa perché devono far continuare a mangiare fino tutti gli amministratori pagati superprofumatamente e tutte le cooperative rosse.....pertanto....adieu! Gaglioffi!

liberalone

Mer, 03/09/2014 - 16:29

Facile abolire la Tasi sulle prime case quando vi sono tante seconde case su cui fare pagare l'IMU.

michele lascaro

Mer, 03/09/2014 - 16:58

Purtroppo il Sindaco di Positano, cui vanno i nostri complimenti, non avrà seguito in questo disgraziato "paesello".

marvit

Mer, 03/09/2014 - 17:00

oggettivo. Positano,se non ricordo male,faccia una ricerca, per svariati mesi all'anno,moltiplica per 6 il suo numero di abitanti. In più, settimanalmente è invasa da un mostruoso tocchi e fuggi. Questo non le sembra che crei dei costi?? Allora dobbiamo sospettare che forse Positano è gestita bene, con meno dipendenti comunali meno dirigenti super pagati e meno consulenze esterne ad amici(BRUTTO ESEMPIO per gli altri primi cittadini dello stivale) e quindi,il sindaco, può permettersi di abolire le tasse ai suoi concittadini.

glasnost

Mer, 03/09/2014 - 17:03

Nessun paese può crescere e svilupparsi se oberato dalle tasse. Tasse su tutto l'immaginabile e la gente n on ha più i soldi da spendere. Chi, con queste spropositate tasse sulle case, avrà il coraggio di investire nell'acquisto di nuove case? Pensaci anziché dire minchiate sul rilancio dell'edilizia, ometto di Pontassieve!

petra

Mer, 03/09/2014 - 17:10

Strano che il comune di Positano possa permettersi di non far pagare le tasse sulla casa, mentre qui al nord tutti i comuni le tasse sulla casa le fanno pagare e molto alte anche! Molto strano.

petra

Mer, 03/09/2014 - 17:14

Strano che il comune di Positano possa permettersi di non far pagare le tasse sulla casa, mentre qui al nord tutti i comuni le tasse sulla casa le fanno pagare e molto alte anche! Molto strano.

giovauriem

Mer, 03/09/2014 - 17:27

max cerri 79,boxster65 e petra,in svizzera l'eutanasia è legale,andateci a fare un viaggetto

giovauriem

Mer, 03/09/2014 - 17:28

max cerri 79,boxster65 e petra,in svizzera l'eutanasia è legale,andateci a fare un viaggetto

forbot

Mer, 03/09/2014 - 17:44

Bravo Sindaco ! Prendete esempio perchè da ora saranno eletti a cariche pubbliche e istituzionali solo quelli che possono dimostrare di essere anche buoni e bravi amministratori del bene pubblico.- Italiani non votate mai più per quelli che hanno solo la lingua sciolta e che vanno bene a fare i venditori di fumo; devono poter dimostrare che hanno alle spalle del concreto e se sbagliano rimettercelo per intero! Facciamoci furbi che è meglio.

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 03/09/2014 - 17:57

Se il Comune è economicamente autonomo faccia pure basta che non venga a battere cassa allo Stato.

billyserrano

Mer, 03/09/2014 - 19:02

la tassa sulla prima casa, oltre che possibile, è doverosa (per motivi che sappiamo), come è possibile eliminare o diminuire altre tasse. a una condizione però(che non piace per nulla ai nostri politici), che è quella di smettere di sprecare. la vedo dura che si realizzi una cosa del genere, a meno che, li andiamo davvero a prendere con i forconi.

gibuizza

Mer, 03/09/2014 - 19:13

@Flex, il problema è solo quello! Se il comune di Positano o la provincia di Salerno o la regione Campania ricevono soldi da altre regioni, sono le altre regioni che pagano la Tasi per i positani. Però sui giornaloni si scrive : bravo sindaco, visto che si può!, ecc., eccc..

moshe

Mer, 03/09/2014 - 19:46

Giusto! Peccato che poi, a pagare i loro deficit di bilancio, sia sempre e solo il nord. SECESSIONE SUBITO !!!!! CON PREGHIERA DI PUBBLICAZIONE

NON RASSEGNATO

Mer, 03/09/2014 - 20:03

Si vede che a Positano non hanno rifilato nessun traghettato.

gibuizza

Mer, 03/09/2014 - 21:51

@Flex, il problema è solo quello! Se il comune di Positano o la provincia di Salerno o la regione Campania ricevono soldi da altre regioni, sono le altre regioni che pagano la Tasi per i positani. Però sui giornaloni si scrive : bravo sindaco, visto che si può!, ecc., eccc..

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 04/09/2014 - 00:23

Per fortuna che c'è che si rifiuta di sottostare alle malefiche imposizioni di questo governo di incapaci. ANZI UN GOVERNO CAPACE SOLO DI TASSARE E DI RIEMPIRCI DI INUTILI CIANCE.

swiller

Gio, 04/09/2014 - 08:13

Tutti i sindaci prendano esempio.

elio2

Gio, 04/09/2014 - 08:29

Solo governi e amministratori si destra riescono a diminuire o per lo meno a non aumentare ulteriormente le tasse, quelli di sinistra hanno sempre il problema fisso di come aumentarle, dovendo ripagare il consenso ricevuto nell'urna, ai molti parassiti che li hanno votati, il tutto chiaramente a spese della comunità, se poi ai compagni ricordi che è dimostrato da sempre, che per votare a sinistra NON si può essere intelligenti, essendo un'ideologia sempre e solo fallimentare e contro gli interessi di tutti, compresi i loro, si incazzano perché essendo ignoranti non la vedono come una semplice constatazione, ma pensano che li vuoi offendere.

Ritratto di cable

cable

Gio, 04/09/2014 - 08:38

giovauriem, ma se poi non muoiono e diventano come te? Troppo rischioso, terroncello mio.