Postepay va sul cellulare e diventa 2.0

Una app per inviare denaro. Poste Italiane rinnova la carta prepagata Postepay, utilizzata già da 13 milioni di utenti, passando per il web. In pratica, la carta in plastica trova nella app il suo «telecomando» digitale che permette di fare pagamenti e micropagamenti anche alla community di persone che utilizzano il servizio. La nuova app consente di trasferire fondi tra utenti Postepay, in tempo reale, a tutti i contatti della rubrica telefonica, con accredito immediato del denaro inviato. Nessuna commissione per i trasferimenti sotto i 25 euro: l'app nasce in una logica di community, come lo scambio di denaro in caso di regali tra amici o piccoli pagamenti per dividersi le spese.

La nuova app è dotata di un cruscotto che permette di personalizzare le funzionalità della carta in base alle proprie esigenze, scegliendo i massimali di prelievo e pagamento, l'area geografica di utilizzo, le categorie merceologiche per fare acquisti su web e l'utilizzo della modalità contactless per i pagamenti. Presenta poi la funzione «cerca ufficio postale», per trovare lo sportello di Poste Italiane e l'Atm Postamat più vicino. In più, i possessori di carta Postepay Evolution, la prepagata di Poste Italiane dotata di Iban, possono eseguire bonifici e postagiro sempre da app. Le applicazioni di BancoPosta e Poste Italiane hanno già realizzato oltre 5 milioni di download; l'app Postepay oltre 3,6 milioni.

MC