Posti in piedi nel grattacielo di Unicredit

Tre palazzi, 4mila dipendenti e un risparmio annuo sui costi immobiliari di 25 milioni. Sono queste le cifre-chiave della nuova sede milanese di Unicredit: la torre da 230 metri che campeggia a ridosso della stazione Garibaldi di Milano. Non solo un centro operativo, ma l'adozione di una nuova filosofia di lavoro. Perché? L'idea che sta alla base è quella di creare un luogo caratterizzato da open space e non più da singoli uffici separati. La scrivania non è più un luogo fisico fisso. Anzi. Si lavora in cloud e una singola postazione può essere usata da più dipendenti. Peccato che questo sistema stia facendo un po' d'acqua: sembra che il calcolo delle postazioni, fatto secondo un metodo svedese che tiene in considerazioni una media dei dipendenti che a rotazione sono malati o in ferie, abbia lasciato «in piedi» parecchi dipendenti. Almeno in attesa delle opportune correzioni. O di un nuovo spazietto.

Commenti

Gianca59

Mer, 11/09/2013 - 19:52

O lo hanno fatto in previsione del numero di dipendenti che avranno nel giro di qualche anno ?