Premium, accordo Mediaset-Vodafone

L'offerta in un pacchetto voce e dati a 39 euro al mese. Ora tocca a Telecom per la banda larga

Si accende la battaglia sui contenuti tra Vodafone e Telecom. Ieri il gigante delle comunicazioni mobili inglese ha siglato un accordo con Mediaset Premium per il lancio di un pacchetto congiunto che abbina all'offerta mobile di Vodafone con i contenuti della pay tv del Biscione. Ossia Premium, che dalla prossima stagione trasmetterà in esclusiva anche la Champions League. Il pacchetto si può comprare online e nei negozi Vodafone e associa il traffico mobile voce, sms e dati, con i contenuti di calcio, cinema e serie tv.

In pratica 400 minuti, 100 sms e 1Gb di traffico abbinati alla serie A, Champions League, serie Tv, sport e documentari costerà 39 euro al mese. Si può anche scegliere l'abbonamento senza Champions a 29 euro. I due gruppi già collaboravano ma senza un pacchetto comune. Grazie a questo accordo i clienti potranno vedere le partite di Champions sulla tv di casa tramite la Premium Smart Cam (ossia la card di Mediaset) e anche sui dispositivi mobili grazie al servizio in streaming Premium Play. Non ci sarà però nessuno sconto o gratuità per il traffico dati generato dai canali Mediaset Premium, cosa che invece fa Tim quando i clienti acquistano il suo servizio TimMusic. L'accordo commerciale arriva mentre Mediaset sta ultimando le trattative con Telecom per stringere un accordo simile a quello che il gruppo guidato da Marco Patuano ha firmato, nei mesi scorsi, con Sky.

L'accelerazione di tutte queste trattative con le società di tlc da parte di quelle televisive è dovuta alla minaccia costituita dal prossimo sbarco in Italia di Netflix, il colosso Usa della tv via web. Un gigante a lungo corteggiato da Telecom. L'ex-monopolista infatti aveva chiesto a Netflix l'esclusiva per vendere il servizio in abbinata con l'abbonamento alla sua rete a banda ultralarga ma la società Usa, che sbarcherà in Italia a ottobre con abbonamenti sui 7 euro al mese, non ha intenzione di cedere.

Quanto all'offerta congiunta tra Mediaset e Vodafone, da notare è che il prezzo, 39 euro, è lo stesso con cui Telecom vende, per il primo anno, la sua offerta combinata tra connessione alla banda ultralarga (telefonate comprese) e abbonamento a Sky tramite un decoder dedicato e pensato in maniera specifica per la rete fissa. Un'offerta a cui possono accedere solo le famiglie già raggiunte dalla rete a banda ultralarga, con velocità di navigazione compresa tra i 30 e i 100 Mb. Quanto all'accordo con la pay tv di Mediaset, potrebbe essere annunciato tra non molto. A bloccare la trattativa sono le condizioni molto interessanti concesse a Sky da Telecom che Mediaset vorrebbe replicare. L'operatore telefonico, infatti, si è impegnato, secondo indiscrezioni, ad acquistare almeno 120 mila decoder all'anno garantendo così alla tv di Murdoch circa 70 milioni per i prossimi 5 anni. Secondo previsioni, nel primo anno, dovrebbero essere venduti circa 300mila decoder. Telecom sostiene che le vendite del servizio stanno andando bene e conta, in questo modo, di aumentare la richiesta di abbonamenti alla banda ultralarga.

Commenti

unosolo

Ven, 10/07/2015 - 17:08

questo è crescita , altro che cavoli , accordi che portano lavoro questi servono , imprenditori con le Palle che rischiano ma almeno ci provano ad espandersi senza aiuti anzi , troppi ostacoli negli anni ma fortunatamente insistono sapendo di poterlo fare perche amano la Nazione altrimenti spostavano la sede e potevano farlo .