Profitti a quota 171 milioni Bene i «Danni»

Balzo dei profitti in casa Fonsai. Il gruppo ha archiviato il primo semestre con un utile netto pari a 171,5 milioni, dai 24,9 milioni del 30 giugno 2012. La raccolta diretta complessiva ha toccato quota 5,33 miliardi, segnando un rialzo pari al 6,4% e il combined ratio - uno dei principali indicatori della redditività Danni nel settore assicurativo - si è attestata al 92,6% (in miglioramento rispetto al 99,6% di un anno prima). Nel dettaglio, la raccolta nei rami Auto è calata del 14% a 1,97 miliardi, quella Non Auto è scesa a 1,07 miliardi (-2,7%). Nel Vita - precisa Fonsai - il contributo del comparto della bancassicurazione ha rappresentato il 73% del totale della raccolta. Da sottolineare, poi, che il costo dei sinistri è in sensibile diminuzione rispetto al primo semestre 2012, che risentiva di eventi atmosferici avversi e del terremoto in Emilia-Romagna. La controllata Milano Assicurazioni ha segnato un utile di 92,8 milioni contro 3,1 milioni di un anno prima. Sul fronte societario, dopo l'ok Ivass alla fusione con Unipol (che oggi annuncerà i conti), prosegue l'iter di integrazione da cui nascerà il secondo gruppo delle polizze italiano.