Rc Auto, sconti decisi dalle compagnie: i costi della scatola nera

Gli sconti obbligatori sull’Rc Auto, previsti ad esempio in caso di montaggio di scatola nera saranno decisi dalle compagnie

Gli sconti obbligatori sull’Rc Auto, previsti ad esempio in caso di montaggio di scatola nera o di meccanismi per bloccare l’auto se si ha un tasso alcolemico troppo alto, non saranno più fissati dall’Ivass secondo una soglia minima prefissata ma determinati autonomamente dalle compagnie di assicurazione sulla base di un regolamento in cui definirà criteri e modalità per la determinazione degli sconti. La novità arriva da uno degli emendamenti dei relatori al ddl Concorrenza, che riscrive l’articolo 3 del provvedimento, approvato in commissione Industria al Senato. I criteri stabiliti dall’Ivass dovranno definire uno sconto significativo da applicare alla clientela a fronte della riduzione del rischio e dovranno evidenziare lo sconto in sede di sottoscrizione del contratto. Lo stesso emendamento aumenta le multe per le assicurazioni che non applicano gli sconti secondo i criteri Ivass: vengono fissate in un minimo di 10mila euro a un massimo di 80mila euro. Viene infine previsto che i costi di installazione, disinstallazione, abbonamento annuale, spese di funzionamento, sostituzione e portabilità della scatola nera o del meccanismo per rilevare l’alcol nel guidatore, siano a carico dell’impresa, mentre la titolarità delle dotazioni rimanga all’assicurato. La riduzione di premio praticata dall’impresa di assicurazione si applica, anche, in caso di contratto stipulato con un nuovo assicurato e in caso di scadenza di un contratto o di stipulazione di un nuovo contratto di assicurazione fra le stesse parti.

Commenti

Zizzigo

Mar, 02/08/2016 - 11:53

Un'altra inutile complicazione, per controllare tutti e tutto. Ma, per chi ci saprà fare, funzionerà esattamente come i ripartitori (obbligati dalla UE) montati sui caloriferi.

ILpiciul

Mar, 02/08/2016 - 13:28

Non ci credo che ai padroni stia a cuore la nostra incolumità. Preferisco pagare di più e non essere controllato. Anch'io "non ho nulla da nascondere" ma mi rompe gli zebbedei lo stesso!

tiromancino

Mar, 02/08/2016 - 14:29

A questo punto rottamo la macchina e qualcuno perderà il lavoro,saprà chi ringraziare il licenziato e fine della pappa allo stato

il sorpasso

Mar, 02/08/2016 - 17:35

Sono d'accordo con questa proposta finalmente i furbetti si dovranno usare per truffare in altra maniera.

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 02/08/2016 - 18:12

Io è da quasi due anni che ho ,sulla macchina, la cosidetta "scatola nera"in effetti è proprio nera). Mi trovo benissimo! Sono sempre controllato? Meglio, anche perché in caso di un incidente ci pensa la "scatola" ad attivare i soccorsi e,...dulcis in fundo,la mia assicurazione mi ha scontato del 46% la tariffa che pagavo.

sparviero51

Mar, 02/08/2016 - 18:53

ASSICURAZIONI,BANCHE E TASSINARI : I PIÙ GRANDI LADRONI DELL'UMANITÀ !!!

levy

Mar, 02/08/2016 - 19:42

La scatola nera è un ulteriore strumento per controllarti, vogliono sapere dove vai, con chi vai, cosa fai, quanto spendi ecc, ti dicono che è per la tua sicurezza, ma non è vero. "chi rinuncia a un po' di libertà per un po' di sicurezza, merita ne una ne l'altra e finirà per perderle entrambi."