Rcs, Cairo rilancia del 33% e propone la fusione

Urbano Cairo: "Non molliamo con una proposta importante, che ha una serie di punti strategici"

"Cairo Communication non molla con una proposta importante, che ha una serie di punti strategici". Urbano Cairo rilancia la sua ops a Rcs mettendo sul piatto anche la fusione.

Si passa così da 0,12 a 0,16 azioni offerte per ciascun titolo del gruppo di via Rizzoli, con un aumento del 33,3% rispetto al corrispettivo originario e un valore implicito di 0,702 euro per ciascuna azione del gruppo del Corriere. Predisposto anche un piano 2017-2018 per Cairo Communication con l'aiuto di Bain & Company e un progetto di rilancio di Rcs con fusione per incorporazione in Cairo da realizzarsi nei 12-24 mesi successivi al perfezionamento dell'offerta.

"Non c'è nessuna parte cash", ha spiegato Cairo, "Pubblichiamo un piano industriale di Cairo Communication con numeri precisi. Il tutto è stato validato dalla società di revisione". Intanto i soci di Cairo Communication saranno convocati in assemblea il 18 luglio per l'aumento di capitale legato all'offerta di scambio rivista su Rcs, per introdurre il voto maggiorato e per attribuire al Cda una delega per un aumento di capitale fino a 70 milioni di euro, con l'emissione di azioni Cairo non oltre il 10% della società.