Rcs pronta al «no» a Cairo Oggi il verdetto del cda

Sono attese 50 pagine di motivazioni, ma spunta il nodo fondi. Parola a Consob sull'Opa di Bonomi

Camilla Conti

Il mercato conoscerà ufficialmente il verdetto solo stasera a Borse chiuse. Ma il parere negativo dei vertici di Rcs sull'Ops lanciata da Urbano Cairo è quasi scontato.

Ieri il cda del gruppo editoriale si è riunito per esaminare la cosiddetta fairness opinion dei propri consulenti sull'offerta del patron di La7. Dal tavolo si sono alzati sia il presidente Maurizio Costa, visto che è consigliere anche di Mediobanca - in partita con Bonomi - sia il consigliere Stefano Simontacchi, visto che è stato indicato da Cairo. Bocche cucite sul voto dei due consiglieri espressione dei fondi di investimento, Dario Frigerio e Paolo Colonna, che a rebebro però dato un segnale su quale sia la valutazione del mercato sull'operazione. Il board aveva però già bocciato in via preliminare la proposta, che prenderà il via il 13 giugno e prevede lo scambio di 0,12 azioni Cairo Comm per ogni azione Rcs, perché considerata «fortemente a sconto» rispetto al valore dell'azienda.

Le motivazioni - ma forse anche l'indicazione dei dettagli sul voto in consiglio e di eventuali dissenzienti - saranno comunque contenute in un documento corposo (si parla di circa 50-60 pagine) che verrà appunto diffuso oggi.

E sempre per oggi è atteso anche il via libera della Consob al prospetto dell'Opa lanciata dalla Investindustrial di Andrea Bonomi in cordata con i soci storici della società guidata da Laura Cioli, ovvero Unipol, Mediobanca, Pirelli e Diego Della Valle. Offerta che potrebbe quindi partire il 20 giugno per durare probabilmente quattro settimane incrociandosi a un certo punto con l'ops di Cairo (che si concluderà l'8 luglio, salvo proroghe).

Sempre ieri, intanto, Exor ha annunciato di aver completato l'annunciata vendita della propria partecipazione nella società, 25,5 milioni di titoli, pari al 5% circa, ricevuto dalla distribuzione delle quote Fca. La cassaforte degli Agnelli ha incassato dall'operazione 17,3 milioni di euro.

Nel frattempo a Piazza Affari, i titoli restano sia sopra i valori espressi dall'Ops e sia da quelli offerti nell'Opa a 0,70 euro in contanti: Rcs ha archiviato la seduta di ieri in rialzo dell'1,1% a 0,77 euro, mentre Cairo viaggia a 4,66 euro (-0,72%, dando una valutazione al concambio a 0,12 di 0,55 euro per le Rizzoli.