Un reclamo al garante per difendersi dalle telefonate pubblicitarie

Chi non vuole essere bersagliato da telefonate pubblicitarie promozionali, può com'è noto iscrivere la propria utenza telefonica al "Registro delle opposizioni". Ma cosa si deve fare se neanche tale iscrizione fosse sufficiente a fermare queste fastidiose telefonate? Si può presentare uno specifico reclamo al Garante per la protezione dei dati personali avvalendosi del modello di "segnalazione di ricezione telefonate pubblicitarie su utenza iscritta nel registro pubblico delle opposizioni", reperibile, assieme ad altro materiale, all'indirizzo www.registrodelleopposizioni.it, sezione "conosci i tuoi diritti". Nel modulo bisogna evidenziare i dati del segnalante (in cui va inserito anche il codice utente rilasciato dal registro delle opposizioni) ed il recapito per le comunicazioni. Poi, dopo aver dichiarato che il denunciante riceve "telefonate per finalità di vendita diretta o compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale o a carattere promozionale e pubblicitario da parte delle imprese/società alle quali non ha conferito specifico consenso al trattamento dei propri dati personali per le medesime finalità", si possono segnalare le telefonate indesiderate.
Nel modulo vanno indicate data e ora in cui le stesse sono avvenute, la società/ditta che effettua la telefonata, il prodotto/offerta/ promozione oggetto della telefonata nonché il numero di telefono del chiamante. Nel caso in cui il telefono non consenta di visualizzare il numero del chiamante oppure lo stesso venga visualizzato come "privato/anonimo", bisogna seguire le istruzioni riportate nel modulo in questione.
*presidente Confedilizia

Commenti
Ritratto di micuomo

micuomo

Lun, 30/07/2012 - 12:15

Già fatto...ricevo ancora telefonate con offerte e proposte.