È record per gli scambi

Piazza Affari è riuscita a chiudere in positivo, in contrapposizione con l’andamento delle Borse europee, con scambi che hanno registrato il nuovo record giornaliero del 2006, per un controvalore di 6,4 miliardi. Tutti gli indici del listino sono finiti in rialzo, sia pure di poche frazioni, con il Techstar che ha segnato una crescita dello 0,6%; unico segno negativo l’AllStars che flette dello 0,15%. A determinare il risultato positivo, il risveglio dei bancari: se per Italease il risultato è consistente (più 5,7%), non meno significativi i recuperi delle popolari, con la sola eccezione della Bper che, al mercato Expandi arretra di oltre l’1%. Negli assicurativi si consolida Unipol (più 0,7%) ma torna a correre Generali (più 1%), dopo i report positivi delle agenzie di rating. Irregolari i titoli dei media, con un recupero per Rcs (più 1,8%) mentre flette Mediaset, in calo dell’1,6%, a quota 10 euro. In terreno negativo Fiat che ha mantenuto però quota 10 euro, mentre si sgonfia il boom di Juventus che arretra di quasi il 6%, e della Roma (meno 4,1%). In fondo al listino, Stefanel cresce ancora del 7,1%, recupera Parmalat l’1%. Negli energetici si registra una prevalenza di variazioni negative.