Renault e Peugeot «unite» dai cinesi


La casa automobilistica cinese Dongfeng sta mettendo alla prova i partner francesi con cui collabora da decenni. Da mesi si attende l'annuncio dell'ingresso di Dongfeng nel capitale di Psa Peugeot Citroën e arriva, invece, la comunicazione di una rafforzata joint venture con Renault Nissan. Che fine fanno, in uno scenario come questo, i segreti industriali che i costruttori tengono così ben celati nei confronti dei rivali? Senza dimenticare il recente passaggio di Carlos Tavares ai vertici di Psa, una notizia che non sarà certo piaciuta a Carlos Ghosn, gran capo di Renault Nissan, e suo ex datore di lavoro.

Commenti

unosolo

Ven, 06/12/2013 - 17:13

questo è invadere i mercati , noi abbiamo un governo che metterebbe l'incentivi per le auto , bene se fosse in codesto modo aiuterebbe solo le case straniere non Nazionali, basterebbe abbassare l'iva sui beni di lusso e dei generi primari di sostentamento ed ecco che come Nazione svincoliamo e avremmo maggiori entrate per lo Stato.