Le "ricette d'innovazione" di Banca Generali

Banca Generali protagonista di un nuovo faccia a faccia sull’innovazione: nel secondo appuntamento moderato da Nicola Porro, l'ad Gian Maria Mossa si confronta con Riccardo Zacconi sull'importanza della tecnologia anche nel settore bancario

Secondo appuntamento per "Ricette d'innovazione", lo stumento ideato da Banca Generali per capire dova va la tecnologia e il Fintech .

Nel nuovo faccia a faccia moderato da Nicola Porro, l'ad di Banca Generali Gian Maria Mossa si confronta con Riccardo Zacconi, ceo di King, la software house che ha sviluppato il popolare gioco Candy Crush, scaricato su 2,3 miliardi di smartphone.

Due mondi, quello della tecnologia e quello più tradizionale di una banca, che sembrano molto lontani. Ma, ammette Mossa, nell'era digitale i comportamenti e le abitudini dei clienti sono cambiate. E il connubio tra la tecnologia - declinata in "accessibilità, semplicità e soprattutto mobilità" - e professionalità fatta da personalizzazione e vicinanza "sono le ricette per costruire una banca private nell'era digitale".

Al centro del talk anche le ricette per intercettare tecnologia e innovazione e trasformarle in un grande successo. "La cosa più importante è innovare sul prodotto", spiega Zacconi, "Perché il prodotto è la sola cosa che veramente conta. Ma se il prodotto è buono, lo si può distribuire a un pubblico che non è più locale, ma è mondiale.

Il Ceo di King analizza anche il mercato italiano. Un mercato dove "mancano le idee e non i soldi", ma soprattutto troppo focalizzato al pubblico locale. Questo comporta un minor interesse da parte di investitori esteri e una maggior probabilità che l'idea sia già stata sviluppata all'estero e quindi non davvero innovativa. E questo secondo Mossa vale in parte anche per le banche - soprattutto per le più piccole - che rischiano di non "pensare globale" e non internazionalizzarsi.

Commenti

flip

Gio, 11/10/2018 - 09:58

se banca generali è come Assicurazioni generali, te la raccomando. entrambe pensano troppo al loro profitto personale. il sistema assicurativo in particolare, ma anche quello finanziario, deve essere ristudiato. attualmente, così com'è, è una stramega fregatura.

mzee3

Gio, 11/10/2018 - 10:57

Noto che l'articolo ha attirato una grande mole di postati! Forse bastava far dire un frasetta a Porro per scatenare una ridda di like, lui è così ferrato in economia ! O forse è proprio la sua presenza nella foto che ha fatto desistere dal leggere? Domanda inquietante!

bremen600

Ven, 12/10/2018 - 00:47

banche tutte uguali = ladri.

fifaus

Ven, 12/10/2018 - 20:23

i prodotti sono più o meno tutti uguali!

Popi46

Dom, 14/10/2018 - 07:10

@fifaus: è ovvio,c’ è il “cartello” nascosto,altrimenti dovrebbero farsi concorrenza vera....

Ritratto di bimbo

bimbo

Lun, 15/10/2018 - 12:22

Le Banche conviene pagarle affinché non facciano operazioni e che non prendano iniziative se vogliano salvare il salvabile!

flip

Lun, 15/10/2018 - 15:48

bimbo. le banche utilizzano ESCLUSIVAMENTE i soldi dei correntisti per i loro "affari". Mai i loro. E poi ti raccontano del "risparmio Gestito" alla faccia! guarda quanti "risparmiatori" sono stati imbrogliati.