RISANAMENTOZunino guarda al Qatar, si scommette su un'Opa

Vendere gli immobili di Parigi al fondo inglese Chesfield o approfondire la nuova offerta di Zunino per un'Opa sull'intera società: sono queste le due opzioni che, secondo «Radiocor», il cda di Risanamento si troverà sul tavolo oggi. Il board della società avrebbe dovuto approfondire soltanto l'offerta arrivata da Chesfield per il portafoglio parigino ritoccata al rialzo fino alla cifra di circa 1,2 miliardi. Nelle ultime ore, tuttavia, starebbe prendendo sempre più corpo il progetto di un'alleanza tra l'ex proprietario di Risanamento, Luigi Zunino, e il fondo sovrano del Qatar che in Italia ha completato, negli ultimi due anni, l'ingresso nel progetto di sviluppo immobiliare di Porta Nuova (a Milano) nonché l'acquisto di uno scorcio in Costa Smeralda da Tom Barrack. L'operazione Zunino-Qatar è sostenuta dal Banco Popolare, creditore delle holding personali di Zunino, socie al 24,6% di Risanamento.