Rivoluzione bollo auto. Le novità col "condono"

Il governo sta lavorando ad una pace fiscale che riguarda tutti i conti in sospeso col Fisco sotto i mille euro. E spunta la pace fiscale anche sul bollo auto

Il condono sulle mini cartelle potrebbe essere alle porte. Il governo sta lavorando ad una pace fiscale che riguarda tutti i conti in sospeso col Fisco sotto i mille euro. I contribuenti potrebbero regolare la loro posizione con il pagamento del 40 per cento della sanzione. Una misura questa che dovrebbe fare il suo ingresso del decreto fiscale a cui sta lavorando l'esecutivo per poi portarlo in Cdm. Ma tra le pieghe di questa mini pace fiscale c'è una consistente novità.

Abbiamo già ricordato che nel condono potrebbero rientrare le multe non pagate, ma adesso, secondo quanto riporta ilSole 24 Ore, potrebbe entrare nel colpo di spugna anche il mancato pagamento del bollo auto. Una delle tasse più odiate dagli automobilisti italiani. Di fatto la prescrizione per il mancato pagamento del bollo scatta dopo tre anni. Ma con alcuni meccanismi questo tipo di contestazione potrebbe anche andare avanti nel tempo. Basta una cartella esattoriale nell'arco di tre anni sul bollo per far ripartire il conteggio della prescrizione. Adesso con il nuovo decreto fiscale chi non ha pagato potrebbe chiudere il contenzioso con il pagamento di una parte della sanzione.

Commenti
Ritratto di hardcock

hardcock

Sab, 13/10/2018 - 17:17

Siete l'unico schifoso paese del mondo che tassa anche la proprietà dell'auto. Prossimamente la tassa di proprietà sulle scarpe e perchè no? sulle mutande. Mao Li Ce Linyi Shandong China

Ritratto di Flex

Flex

Sab, 13/10/2018 - 20:11

Chi ha pagato sempre tasse e "bolli", per più di 50 anni, come il sottoscritto è un emerito fesso. Dopo il PD non resta che ringraziare anche questo governo.

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Dom, 14/10/2018 - 09:16

l'automobile,con i loro nessi e connessi è stata la piu' buona mucca da latte da mengere per i lfisco italiano.Iva ,tasse bolli,supertasse,accise su icarburanti,bolli auto.chi ci difende dalle ingiustizie?? nessuno!! manco quell'ufficio dal nome tanto blasonato,ma che va abbraccetto con l'erario

ugsirio

Lun, 15/10/2018 - 12:57

San Salvini protettore dei furbi e degli evasori, in gran parte presenti nella categoria dei liberi professionisti e imprenditori, che,inoltre, si prepara ad avvantaggiare ulteriormente con la riduzione delle aliquote IRPEF. Tutte le classi di lavoratori dipendenti(operai, impiegati, quadri, dirigenti e pensionati) non hanno alcun santo protettore in paradiso e non gioiscono nel pagare le tasse.

giosafat

Lun, 15/10/2018 - 13:22

Non capisco, proprio non lo capisco, il perchè del condono per gli evasori del bollo auto. Alla stessa stregua allora dovrebbe essere disposto il rimborso per tutti quelli che, ottemperando la legge, lo hanno sempre pagato. I condoni sono sempre un pessimo segnale per gli onesti e un palese invito ad aggregarsi alla massa degli opportunisti.