Roaming addio: maxitaglio dei costi extra per chiamare dall'estero

Sabato entra in vigore il maxi taglio dei costi extra per chiamare e navigare su internet all'estero

Roaming addio. Sabato entra in vigore il maxi taglio dei costi extra per chiamare e navigare su internet all'estero. È il primo passo verso la scomparsa definitiva del balzello più odiato dagli europei. La dead line è metà giugno dell'anno prossimo, quando scatterà il roam like at home, cioè l'uso del cellulare come a casa senza più spese extra.

Da sabato, come annuncia l'Huffington Post, saranno tagliati di 3-4 volte i costi per chi viaggia nei Paesi dell'Unione europea. "Le chiamate, gli sms e il traffico dati saranno effettuati alla propria tariffa più un massimo rispettivamente di 5 centesimi, 2 centesimi e 5 centesimi (Iva esclusa) - si legge - oggi l'attuale regolamento Ue in vigore dal 2012, che ha tagliato i prezzi l'ultima volta nel 2014, prevede sovra-costi di 19 centesimi per le chiamate, 6 per gli sms e 20 per i dati (sempre Iva esclusa)". Dal 15 giugno del 2017 i costi saranno definitivamenti ridotti a zero: "Tutto il traffico verrà dedotto dal proprio abbonamento o sarà effettuato alla propria tariffa, esattamente come a casa". Resterà, tuttavia, vietato comprare una carta telefonica per esempio in Lettonia per usarla in modo permanente in Italia. In caso di abusi, l'operatore telefonico potrà infatti imporre al proprio utente un recupero dei costi.

Commenti
Ritratto di DVX70

DVX70

Gio, 28/04/2016 - 11:27

Mi chiedo se questa riduzione dei costi di roaming Esteri non comporti un aumento dei costi nazionali, tanto per "recuperare" i mancati introiti. Così, perché mi viene in mente un tale che sosteneva che a pensar male, pur essendo peccato, spesso si indovinava.

MOSTARDELLIS

Gio, 28/04/2016 - 15:47

tutta questa "beneficienza" mi sembra sospetta...

lorenzovan

Gio, 28/04/2016 - 17:02

mi sa che non avete mai capito che il roaming non comportava spese addizionali alle compagnie telefoniche...ma era solo un sistema per spennare il pollo...percio'...la sparizione del roaming non potra' certo comportare aumenti per compensare costi che non ci sono mai stati