Niente rincaro sulle accise della benzina

La legge di Stabilità del 2014 prevedeva un ritocco della accise di mezzo centesimo di euro al litro a partire dal primo gennaio 2017. Dopo le proteste di Cgia e opposizione, l'esecutivo ha stoppato tutto

Dallo spettro dell'ennesimo aumento del prezzo di benzina e gasolio al dietrofront. Dal prossimo primo gennaio era, infatti, previsto un aumento del prezzo di benzina e gasolio per autotrazione che avrebbe dovuto aggirarsi attorno a mezzo centesimo di euro al litro. A prevederlo era la legge di Stabilità varata nel 2014. In questo modo il governo guidato da Enrico Letta aveva previsto di reperire risorse aggiuntive rispettivamente di 220 e 199 milioni di euro per il biennio 2017-2018.

"Speriamo che con la legge di Bilancio 2017 - aveva dichiarato il coordinatore dell'Ufficio studi della Cgia di Mestre, Paolo Zabeo - il governo Renzi sterilizzi questo rincaro". Sebbene il prezzo del petrolio sia molto contenuto, il prezzo del carburante alla pompa rimane troppo elevato soprattutto a causa del livello di tassazione che su un pieno di benzina incide per il 69% e in quello di gasolio per il 67%. Un livello che in entrambi i casi è al top nell'Unione europea.

E alla fine, per fortuna, il rincaro è stato bloccato. "Apprendiamo in questo momento che dopo la nostra denuncia l'esecutivo, come da nostra richiesta, ha modificato la legge di Bilancio 2017 sterilizzando l'aumento delle accise sui carburanti previste dalla legge Finanziaria 2014 (legge n° 147 art. 1 comma 626). Una decisione che ha scongiurato un aumento della tassazione pari a 220 milioni di euro per l'anno 2017 e di altri 199 milioni per il 2018". Lo scrive la Cgia di Mestre in una nota.

Dall'ufficio studi della Cgia di Mestre ricordano che dal 2011 a oggi sono stati ben otto gli aumenti delle accise sui carburanti che hanno comportato un incremento di quelle sulla benzina del 29,1 per cento e del 46% di quelle sul gasolio per autotrazione. "Se questo ritocco all'insù delle accise non verrà bloccato - conclude Zabeo - oltre agli automobilisti saranno penalizzate tutte le categorie che utilizzano quotidianamente un'auto o un camion per ragioni professionali: come i taxisti, gli agenti di commercio, gli autonoleggiatori, gli autotrasportatori e i piccoli padroncini".

Tra i Paesi che utilizzano l'euro l'Italia ha il prezzo dei carburanti più alto di tutti. Come ricorda il segretario della Cgia di Mestre, Renato Mason, gli ultimi dati riferiti al 24 ottobre scorso ci dicono che da noi il gasolio costa 1,335 euro al litro, contro una media dell'Eurozona di 1,165 euro. Va un po' meglio quando siamo chiamati a rifornirci di benzina, solo perchè in Olanda (1,524 euro al litro) il costo è superiore al nostro: in Italia infatti il prezzo medio è di 1,487 euro al litro. Un valore nettamente superiore alla media dei paesi che adottano la moneta unica che è pari a 1,356 euro al litro.

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 29/10/2016 - 10:40

I soliti comunisti che giurano di abbassare le tasse, con pecoroni al seguito che li sostengono e dicono pure che è vero. O non le pagano o sono masochisti.

aldoroma

Sab, 29/10/2016 - 10:54

GRAZIE PD DI INCAPACI

onurb

Sab, 29/10/2016 - 10:55

Nella foto sono ripresi due politici di estrazione cattocomunista (democristiani di sinistra, la razza peggiore). Chi ha vissuto l'epoca d'oro del cattocomunismo, quella in cui DC e PCI, di giorno, fingevano di essere acerrimi nemici, mentre la notte si spartivano le poltrone, lontano da sguardi indiscreti, sa bene qual era la politica economica del tempo: aumento del costo dei combustibili, dei tabacchi, degli alcolici e contemporaneo aumento delle spese dello stato per alimentare la macchina del consenso. La cultura economica dei due signori della foto è quella che ho appena descritto: cos'altro ci si può attendere da costoro?

Martinico

Sab, 29/10/2016 - 11:00

Popolo Italiano da spremere sempre più e ridurlo alla miseria. Spartizione della povertà in arrivo.

Anonimo (non verificato)

beale

Sab, 29/10/2016 - 11:37

nonostante il dimezzamento dei salari per l'adozione dell'euro, il raddoppio dei prezzi al consumo per lo stesso motivo, l'aumento delle accise su tutto, l'aumento dell'iva, le imposte patrimoniali ecc. il debito pubblico continua ad aumentare e l'intervento della cosiddetta "troika" diventa imminente. ci hanno riempito....la testa con le riforme strutturali ma tutto sta andando a rotoli.si continua a pagare inutilmente.è necessario mandare governo e attuali politici a casa; sono inadeguati ed incompetenti e portatori di sfiga: 2 terremoti di tale portata in un lasso di tempo così breve è iella.

Ritratto di gianniverde

Anonimo (non verificato)

Ernestinho

Sab, 29/10/2016 - 11:56

Queste "accise" ci ammazzano. Il fatto è che paghiamo queste maledette anche per fatti avvenuti 50 anni fa e di cui i ns. amati "politicanti" non fanno mai cenno alcuno!

claudio249

Sab, 29/10/2016 - 12:18

Da Voluntary Bis 1,6 miliardi o tagli spesa: confermati gli incassi attesi per il 2017 dall'emersione dei capitali. Cambia la clausola di salvaguardia: se gli incassi non arrivano saranno coperti con tagli di spesa e non con aumenti di accise. Nel testo della finanziaria

Anonimo (non verificato)

moichiodi

Sab, 29/10/2016 - 12:27

infatti perchè nembo kid renzi non lo ha sventato? cosa importa se ha disinnescato quelle più pesanti dell'IVA di monti. basta dare addosso a renzi. quando QUALCUNO firmo il fiscal compact e la lettera di impegni della troika. il giornale taceva. Poi questo qualcuno si dimise e fece fare il lavoro sporco a monti e alla fornero. ora è tutto colpa di renzi. giornale sempre controcorrente! alternata!

moichiodi

Sab, 29/10/2016 - 12:27

disinnescato quelle più pesanti dell'IVA di monti. basta dare addosso a renzi. quando QUALCUNO firmo il fiscal compact e la lettera di impegni della troika. il giornale taceva. Poi questo qualcuno si dimise e fece fare il lavoro sporco a monti e alla fornero. ora è tutto colpa di renzi. giornale sempre controcorrente! alternata!!

ingenuo39

Sab, 29/10/2016 - 12:39

Salgono le accise sulla benzina. Ma a deciderlo è stato Letta nel 2014? Questa affermazione fa sempre parte della serie "la colpa è sempre degli altri", mentre noi siamo gente perbene. ALLEGRIA!!!!!

Ritratto di illuso

illuso

Sab, 29/10/2016 - 12:40

@Martinico ore 11: egregio, non tutto il popolo cadrà in miseria, con i cattocomunisti al governo le varie e numerosissime caste che votano PD, negli ultimi anni hanno aumentato il loro potere d'acquisto. Era ed è tipico dei sinistri governi donare privilegi e mancette varie agli amici degli amici. Buona giornataa lei.

unosolo

Sab, 29/10/2016 - 13:08

da subito , appena insediato , ha cercato soldi continuamente , vi pare che un tipo cosi avrebbe creato lavoro per scongiurare aumenti ? ma dai , ha rubato ai risparmiatori , ai pensionati e ancora a quelli dell? APE e IRI e non bastano , prende altri soldi con la grande manovra appena presentata al PDR sapendo che presto deve fare un'altra manovra correttiva , niente lavoro solo debiti.

il sorpasso

Sab, 29/10/2016 - 13:33

Votate gente il PD ecco i risultati: queste accise sulla benzina li pagheremo finchè non andremo tutti ad elettricità....

Ritratto di stenos

Anonimo (non verificato)

kayak65

Sab, 29/10/2016 - 13:51

pd partito di ladri e clandestini ruba soldi a tradimento .il 4 dicembre votare NO NO NO

luna serra

Sab, 29/10/2016 - 13:55

anche l'aumento dell'Iva dal 10 al 13% e dal 22 al 25% è stato stabilito da Letta VOTATA DA PD-FI quando erano tutti insieme la Governo bisogna dirlo signori giornalisti

moshe

Sab, 29/10/2016 - 13:56

letta, sempre uno degli schifosi governi dell'indegno !!!

Ernestinho

Sab, 29/10/2016 - 13:58

E' facile dire che è stato "letta" il responsabile. E che ci vuole ad annullarle? Troppo facile dare sempre la colpa "agli altri"!

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Sab, 29/10/2016 - 14:43

"Noi non metteremo le mani nelle tasche degli italiani anzi stiamo abbassando le tasse" direbbe Totò CI FACCIA IL PIACERE

19gig50

Sab, 29/10/2016 - 16:38

Letta ha fatto molti errori nel breve periodo in cui ha governato. Il più grande e pericoloso di tutti è stato quello di eleggere la nera.

MOSTARDELLIS

Sab, 29/10/2016 - 18:40

L'uno peggio dell'altro. Il primo inesistente, l'altro sbruffone.

Ernestinho

Dom, 30/10/2016 - 07:07

Allora tutti i ns. commenti di ieri sono stato inutili! Ciò avalla quanto affermavo io nel mio predente commento delle 13,58 e cioè che si poteva annullare!

Ernestinho

Dom, 30/10/2016 - 07:28

Forse l'articolo precedente era stato scritto troppo "frettolosamente"! Questa volta un "bravo" a Renzi!

claudio249

Dom, 30/10/2016 - 08:04

Come avevo detto niente accise ma poi chi le aveva votate in parlamento? Pd e forza italia che appoggiavano monti e letta o sbaglio si dice che é stato napolitano a volerlo ma potevano non accettare e mandarci alle urne quindi non diamo colpe a vanvera meditate

Ernestinho

Dom, 30/10/2016 - 08:23

Abbiamo appena avvertita una scossa in Campania, così come l'hanno sentita in quasi tutta Italia. Cosa c'entra? Che noi ITALIANI dobbiamo essere tutti uniti, vivere onestamente, perché il destino è sempre in agguato. E non essere egoisti, ma pensare anche agli altri ed alle cose serie!

Ernestinho

Dom, 30/10/2016 - 09:26

Il Giornale si è accorto della intempestività della notizia ed ha cestinato l'articolo!

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 30/10/2016 - 11:04

per forza che ha bloccato tutto: è trapelato che potesse trattarsi di mezzo centesimo di euro al litro quando tutti sanno che l' aumento ci sara ma di 5 centesimi al litro ed a questo punto meglio smentire tutto: a gennaio, quando tutti finiremo di andare in vacanza a Cortina o a Saint Moritz od alle Maldive, eccoci finalmente accontentati. CINQUE CENTESIMI IN PIU accontenteranno tutti quei vagabondi che continuano a sperperare denaro in inutili viaggi. Scontent?: nessuno, nemmeno Renzi che di benzina non ne acquista mai!

cgf

Mar, 01/11/2016 - 08:15

Avranno bloccato tutto nel senso che è stato anticipato? la benzina è aumentata negli ultimi giorni di decine, non unità, di centesimi al litro

Duka

Mar, 01/11/2016 - 08:39

Governare solo aumentando tasse è estremamente stupido perchè dà come risultato certo il FALLIMENTO. Chi non capisce NIENTE di economia reale, come i membri di questo governo e dei 2 precedenti, devono togliersi dai piedi e pagare, di tasca propria, per i gravi danni arrecati al popolo-

swiller

Mer, 02/11/2016 - 08:00

Governo una banda di ladri mascalzoni.