Così lo scandalo Volkswagen colpirà l'economia della Germania

Rotta la fiducia tra la società di Wolfsburg e i consumatori. Secondo uno studio la domanda interna calerà, così come il Pil

La Germania ora ha paura. Lo scandalo della Volkswagen potrebbe avere un impatto non indifferente sugli indicatori economici. Secondo il centro studi Prometeia il 'dieselgate' avrà un effetto sulla fiducia delle imprese tedesche. Questo calo di fiducia potrebbe poi deprimere l'intera domanda interna.

I motivi principali di questo collasso sono legati alla perdita di reputazione ma soprattutto all'incertezza sul fronte dell'occupazione. Secondo Prometeia i primi effetti si vedranno solo nel quarto trimeste di quest'anno. Il centro di ricerche qualifica questa caduta con una contrazione dei consumi dello 0,3% nell'arco di quattro trimestri.

Anche nel 2016 dovrebbe confermarsi il trend con un -0,2% che a loro volta potrebbero avere un impatto negativo sugli investimenti. Alla fine lo scandalo potrebbe avere una ricaduta dello 0,15% all'anno. Intanto uno dei primi effetti dello scandalo è stato il deprezzamento delle Volkswagen usate. Alcune rilevazioni hanno evidenziato che il calo sarebbe stato di oltre il 30%. Intanto un sondaggio condotto su 10mila utenti dalla rivista autouncle rivela che il 54% dei lettori ritiene che il patto di fiducia tra azienda e consumatori si sia rotto.

Commenti

filder

Ven, 16/10/2015 - 19:39

Il ministero dei trasporti tramite la motorizzazione civile dovrebbe proibire che Volkswagen corrispondenti alle auto taroccate vengono immatricolate nel pubblico registro automobilistico questo per evitare che si sviluppi un mercato nero di importazione di macchine usate dalla Germania e non solo che probabilmente molti proprietari si vogliono disfare vendendoli a prezzi stracciati rendendo facile il lavoro di qualche furbo che sarebbe pronto ad importare.

Ritratto di franco-a-trier_DE

Anonimo (non verificato)

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 19/10/2015 - 18:21

OGGI NON POSSO MANOVRARE GLI INDICI, SONO TUTTI POSITIVI LA MIGLIORI DI TUTTI è IL MIB ITALIANO E IL DAX30 TEDESCO..