Alla scoperta delle aste immobiliari

Impazza la moda delle aste, in tutti gli strati sociali e settori merceologici. Eppure moltissime sono le aste immobiliari che vanno deserte, nonostante la convenienza economica e la possibilità di fare veri affari

Impazza la moda delle aste. Vestiti, automobili, elettronica o informatica che sia, tutti gli strati sociali e i settori merceologici ne sono conquistati. E' divertente, dà soddisfazione ed è ritenuta, se ben gestita, la via più sicura dal pubblico. Eppure c'è un'eccezione. C'è un settore che non riesce a decollare, quello delle aste immobiliari, ambite da risparmiatori ed investitori del mattone, rimangono al palo. Moltissime sono le aste che vanno deserte, nonostante la convenienza economica e la possibilità di fare veri affari.

Ma quali sono le cause di queste sensazioni che allontanano il pubblico dalle aste immobiliari? I principali motivi sarebbero legati al linguaggio tecnico e troppo legale dei documenti d'asta, i bizantinismi delle procedure e le complessità dei meccanismi di partecipazione. Inoltre, le aste immobiliari sono ritenute ancora un luogo di affari poco chiari e un mercato ristretto a pochi eletti, a famelici speculatori, dove si vendono beni espropriati a persone cadute in disgrazia, pubblicizzati con informazioni criptiche e con valori strumentalmente incomprensibili.

Per questo il sito EasyAsta.it ha deciso di aiutare chi è interessato ad acquistare un immobile a districarsi in questo mondo e a renderlo accessibile a tutti, anche ai "non addetti". Sul sito diventa semplice partecipare alle aste e la comprensione del valore dell'immobile è immediata, grazie a un giudizio di convenienza per il quale maggiore è il numero di stelle migliore è l'affare.

Gli immobili pubblicati sul sito sono in primo luogo selezionati, visitati e valutati da un team di esperti e il profilo di ogni unità è riportato in una scheda con il giudizio di convenienza, informazioni dettagliate, dati rilevanti e comparazione del valore con immobili simili nel mercato libero. Per ricercare gli immobili preferiti su tutto il territorio italiano, inoltre, il sito mette a disposizione un motore di ricerca e una mappa interattiva molto intuitiva, insieme a un team di esperti che fornisce assistenza immobiliare, legale e fiscale alla partecipazione.

Commenti
Ritratto di cangrande17

cangrande17

Gio, 23/04/2015 - 11:29

Ci vuole del fegato in questo periodo storico ad accollarsi un immobile con tutto il carico fiscale che si porta dietro. Grazie Monti! Grazie Letta! Grazie Renzi!

Noidi

Gio, 23/04/2015 - 12:36

Certo che molte aste vanno deserte. Avete mai partecipato ad un'asta "importante". Appena si entra ti si avvicina una persona che ti "consiglia" di tornare a casa. Cosi facendo loro possono fare le offerte che vogliono. Ormai in qeusto paese l'illegalità è la norma. Povera Italia.

roseg

Gio, 23/04/2015 - 17:27

Noidi hai perfettamente ragione è capitato pure a me qui si parla a vanvera,dicono cose senza senso, fuori luogo o senza aver riflettuto.

inveceio

Ven, 24/04/2015 - 18:28

Non è sempre tutto male e sempre tutto brutto. Sembra invece che ci sia qualcuno che cerca di semplificare le aste come il sito easyasta.it citato nell'articolo. Un primo passo e un aiuto concreto, almeno sembra. Tante case all'asta a buon prezzo di cui nessuno sa nulla e molti sono senza casa. questa è la vera cosa brutta.