Le scorte fermano il greggio

Tornano a scendere le quotazioni del petrolio con il future del Wti ridimensionato sotto i 62 dollari al barile. Le vendite hanno trovato spunto dall’aumento delle scorte di greggio degli Stati Uniti, salite di 5,6 milioni di barili. Venti di ribasso anche per l’oro con il fixing a 465,90 dollari l’oncia. Il metallo giallo ha mostrato di soffrire la forza della valuta americana salita ai massimi trimestrali. Stabile il rame a 3.962 dollari per tonnellata.