Scossa cinese per Fiumesanto


Torna di prepotenza l'interesse dei cinesi sulla centrale termoelettrica di Fiumesanto. Dopo gli avvicinamenti andati in scena negli ultimi mesi, nei giorni scorsi i rappresentanti del Shenzhen Energy Group e del China Environmental Energy Holdings avrebbero avuto un incontro con l'assessore all'Industria della Regione Sardegna, Antonello Liori, confermando il loro interesse sulla centrale. I due player asiatici dovrebbero subentrare alla tedesca E.On formalizzando un'offerta per rilevare l'impianto. La multinazionale tedesca da qualche mese è nell'occhio del ciclone per aver annunciato una riduzione di personale entro quest'anno di almeno 60 unità.