Shopping azero a Milano. Il fondo sovrano si compra Palazzo Turati

Al fondo sovrano Sofaz l'edificio della Camera di Commercio. Un'operazione da 97 milioni di euro

Un'immagine di Palazzo Turati dal sito della Camera di Commercio

Un altro pezzo di Milano finirà in mani straniera. Dopo gli acquisti dal Golfo per la torre dell'Inps e il palazzo di San Fedele, per cui hanno aperto il portafogli l'emirato di Abu Dhabi e il Qatar, è ora l'Azerbaijian ad allungare le mani su un palazzo meneghino, con l'annuncio dell'accordo per Palazzo Turati.

Il fondo sovrano Sofaz (State oil fund of the Republic of Azerbaijian) ha preso l'immobile dove attualmente si trova la Camera di Commercio di Milano (che sarà in locazione fino al 2021) per 97 milioni di euro, attraverso un fondo promosso e gestito dalla Coima Sgr di Manfredi Catella.

L'immobile del 1880 è la prima acquisizione del fondo petrolifero azero, che in una nota giustifica la mossa con il tentativo di diversificare il proprio portafogli immobiliare. Nelle ultime due settimane ancora Coima ha gestito l'acquisizione della sede di Bnp Paribas in Piazza San Fedele da parte di Qatar Investment Authority e dell'immobile ex Inps di via Melchiorre Gioia per il fondo di Abu Dhabi.

Commenti
Ritratto di Azo

Azo

Sab, 09/01/2016 - 09:22

Strano, che questi MILIARDARI,CHE FANNO SPESE PAZZE IN ITALIA, RISIEDANO IN PAESI DOVE ESISTONO SOLAMENTE """GLI STARICCHI E GLI STRACCIONI"""!!! Questo, da molto a pensare, perchè i rapresentanti di questo governo attuale, """STÀ PORTANDO IL PAESE NELLE STESSE CONDIZIONI DI QUESTI PAESI DI TERZO MONDO, DOVE DIRIGENTI STATALI, BANCHIERI E UN PUGNO DI RICCHISSIMI INDUSTRIALI, NUOTANO IN AGI SPENSIERATI, MENTRE IL POPOLINO NUOTA NELLA MISERIA PIÙ ASSOLUTA E NELL`INCERTEZZA"""!!!