Le sirene della Boj arrivano a Nagel

Sarà stata l'attrattiva creata dalla potenza di fuoco della Banca del Giappone, che sta creando liquidità per 1.400 miliardi di dollari in due anni. In effetti, basterebbe assicurarsi un infinitesimo di tale mole di risorse per risolvere per anni ogni problema di raccolta o di capitalizzazione. Sta di fatto che Alberto Nagel, l'ad di Mediobanca, ha deciso di portare il road show del nuovo piano industriale fino a Tokio. Per Piazzetta Cuccia è la prima volta in assoluto: l'11 luglio il management dell'istituto è atteso da gestori, investitori e broker nipponici a Roppongi Hills, nel complesso vetro e acciaio del centrale quartiere della capitale, dove spicca la Mori Tower. Ma Nagel non ci sarà. A rappresentarlo nel Sol Levante andranno il vicedirettore generale Massimo De Carlo con il managing director Italo Pellegrino.